Comprare azioni Amazon e quotazione

Valutazione: 3.59 415 voti
 

Sempre più trader e investitori privati si interessano ai titoli delle grandi società americane tra le quali quelle quotate al Nasdaq sono di gran lunga le più apprezzate. É il caso della società Amazon che subisce delle fluttuazioni annuali molto forti e permette quindi proficue speculazioni a lungo termine. Ma le azioni Amazon presentano anche dei vantaggi per i day trader per via della volatilità interessante dei suoi valori.  

 

Presentazione generale della società Amazon

La società Amazon è conosciuta da tutti grazie alla sua forte presenza su Internet nel mondo intero. La sua attività principale è la vendita online di libri ma nel quotazione degli anni ha saputo diversificarsi e oggi vende ogni tipo di prodotto culturale come CD, DVD, fotocamere, giochi video, piccoli elettrodomestici ed offre anche musica in download a pagamento.

La maggior parte del suo volume d'affari è realizzato negli Stati Uniti ma Amazon ha saputo conquistare il mondo e la sua attività è molto sviluppata anche in Europa. Ad oggi questa società è uno dei leader mondiali della distribuzione online di prodotti di massa.

 

Principali concorrenti di Amazon

Il gruppo Amazon è sicuramente una delle società del settore dell’e-commerce che ha conosciuto la più grande crescita negli ultimi anni. Grazie allo sviluppo di prodotti e servizi che mettono in campo diverse competenze ed utilizzando una strategia di mobilizzazione razionale e progressiva delle risorse, il gruppo ha saputo staccarsi dalla concorrenza, in particolare attraverso la standardizzazione delle sue procedure. Ecco perché Amazon non ha ad oggi molti concorrenti diretti. Tra le aziende che tentano di farle concorrenza si trovano tuttavia le società a seguire:

  • Barnes & Noble Inc.
  • eBay Inc che utilizza lo stesso sistema di vendita online.
  • Hastings Entertainment, Inc.
  • Columbia House Company
  • Apple Inc.
  • Best Buy Co., Inc.
  • Books-A-Million, Inc.
  • Wal-Mart Stores, Inc.
  • La Fnac è infine la concorrente diretta di Amazon in Francia grazie ad una piattaforma di vendita online molto simile a quella del gigante statunitense.

Ovviamente Amazon provoca numerose invidie perché è riuscita a rimanere leader nel suo campo di attività e tende ad innovare sempre di più per conservare la testa della classifica ancora a lungo.

 

I principali partner di Amazon

Amazon non smette di sviluppare nuovi partenariati con imprese di settori talora sorprendenti. Per esempio ha firmato un accordo con il costruttore di automobili Ford per la creazione di un dispositivo che permetta di controllare la propria auto a distanza.

Amazon ha creato anche dei partenariati con Samsung, nel 2014, nell’ambito della diffusione di contenuti online tramite i televisori 4K.

Infine Nintendo ha annunciato nel 2015 l’inizio di un partenariato con il gruppo Amazon, come del resto la società spagnola Dia che ha firmato un accordo simile nel 2016, per la vendita dei loro prodotti online.

 

Introduzione e quotazione delle azioni Amazon

È nel 1995 che la società Amazon è stata introdotta in Borsa ed integrata nel calcolo del NASDAQ. I suoi risultati la rendono uno degli attivi preferiti dai trader del settore: Amazon realizza infatti circa 35 miliardi di dollari di volume d’affari l’anno.

In certi anni la società ha vinto la scommessa di ottenere degli utili superiori di circa il 40% rispetto all’anno precedente. Ovviamente, Amazon ha subito le conseguenze della crisi e dell’esplosione della bolla Internet nel 2006 ma ha saputo risollevarsi sviluppando numerosi servizi.

È quindi molto interessante disporre di azioni Amazon nel proprio portafogli borsistico per via della capacità di questa azienda di orientarsi verso nuove attività redditizie nonché per via delle successive acquisizioni di attività complementari alla propria da essa operate.

 

I dati borsistici importanti da conoscere a proposito delle azioni Amazon

Per fare delle analisi complete ed affidabili della quotazione delle azioni Amazon è ovviamente opportuno conoscere le informazioni fornite in precedenza quali le attività della società, l’evoluzione storica della sua quotazione e le date significative ma sono anche indispensabili alcuni dati borsisti più generici che vediamo qui in sintesi:

  • La capitalizzazione borsistica totale della società Amazon nel 2017 è di 430.880,64 milioni di dollari.
  • Le azioni Amazon vengono quotate sul mercato NASDAQ Global Select Market del NASDAQ All Markets negli Stati Uniti.
  • La società Amazon è parte integrante del calcolo dell’indice borsistico statunitense NASDAQ 100.
  • Una gran parte del capitale della società è detenuto da investitori istituzionali tra cui Royal London Asset Management, T.Rowe Price Associated, Vanguard Group, Capital World Investors, Fidelity Management and Research Company, State Street Corporation, BlackRoxk Funds Advisors, Capital Research Global Investors, Baillie Gifford & Co Limited e Jennisson Associate.

 

Storico economico e finanziario della società Amazon

Per comprendere ed anticipare al meglio le evoluzioni della quotazione delle azioni Amazon è importante conoscere alcuni avvenimenti economici storici che ne hanno segnato l’ascesa, fra cui le principali acquisizioni e partecipazioni finanziarie. Ecco gli avvenimenti da tenere a mente:

  • Nel 1998 l’associazione tra PlanetAll, Junglee e Bookpage.co.uk diventa Amazon.
  • Nel 1999 Amazon acquista IMDb, Alexa, il sito accept.com e il sito exchange.com.
  • Nel 2003 Amazon acquista CDNow.
  • Nel 2004 acquista il sito cinese di commercio elettronico joyo.com
  • Nel 2005 la società acquista Booksurge, Mobipocket.com e CreateSpace.com.
  • Nel 2006 acquista Shopbod.
  • Nel 2007 Amazon acquisisce la società Brilliance Audio ed il sito di materiale fotografico dpreview.com.
  • Nel 2008 Amazon acquista Audible.com, Fabric.com, BoxOfficeMojo, Shelfari, AbeBooks e Reflexive Entertainment.
  • Nel 2009 acquista il sito di vendita di scarpe online Zappos, Lexcycle e Snap Tell.
  • Nel 2010 è la volta dell’acquisto di Touchco, BuyVIP, Diapers.com e Woot.
  • Nel 2011 acquista LoveFilm, Yap, The Book Depository e Push Button.
  • Nel 2012 Amazon acquisisce Kiva System.
  • Nel 2014 acquista Double Helix, Colisprivé, Twitch e Rooftop Media.
  • Nel 2015 acquista Orbeus Inc.

Più recentemente, nel 2017, Amazon ha acquistato Souq, società di distribuzione tramite Internet molto presente in Medio Oriente, regione nella quale la società aveva delle difficoltà ad essere presente. È stata recentemente annunciata l’acquisizione del 23% di quote di Plug Power, un fabbricante statunitense di batterie a idrogeno.

 

I diversi prodotti e servizi proposti dal gruppo Amazon

Per essere in grado di trattare la quotazione delle azioni Amazon con i CFD è ovviamente essenziale conoscere bene l’insieme dei prodotti e dei servizi che questa impresa propone. È quello che vi proponiamo ora entrando un po’ più nel dettaglio delle attività di questo gruppo.

 

La piattaforma di vendita online di Amazon

Si tratta ovviamente dell’attività più conosciuta del gruppo. La sua piattaforma MarketPlace permette a dei venditori professionisti o privati di vendere online i propri prodotti a condizione che vengano referenziati nel catalogo Amazon. Il gruppo guadagna su ogni vendita realizzata tramite una commissione sul prezzo di vendita, delle spese fisse di gestione e una commissione fissa per ogni oggetto venduto. Ovviamente il sito preleva anche l’IVA conformemente alla legge.

 

Il lettore digitale Kindle

Nel 2007 il gruppo Amazon ha anche creato un lettore di libri digitali battezzato Kindle che è diventato il vero e proprio emblema del marchio. Il lettore può essere utilizzato in forma di software per computer o tablet e si adatta ovviamente all’utilizzo su Smartphone con sistema Android o Apple.

Amazon commercializza perciò delle licenze di lettura per numerosissime opere che permettono all’acquirente di consultarle tramite diversi supporti e piattaforme. Ovviamente questi file rimangono di proprietà di Amazon e non vengono realmente acquistati dall’utente che acquisisce soltanto un diritto di lettura e consultazione.

 

Il servizio Amazon Video

È uno dei più grandi progetti della società Amazon. Lanciato nel 2016, il servizio Amazon Video è, come il nome lascia immaginare, una piattaforma di video on demand. L’obiettivo del servizio è ovviamente di posizionarsi su questo mercato sempre più ricco e di fare concorrenza ai giganti del settore come Netflix o Google.

Il servizio Amazon Video è già accessibile in numerosi paesi tra cui Stati Uniti, Italia, Francia, Regno Unito, Giappone, Austria e Germania.

Sebbene non incontri ancora il successo sperato, questo servizio potrebbe guadagnare in notorietà a più lungo termine tramite un catalogo video sempre più fornito e completo e dei prezzi molto competitivi.

 

Il servizio di crowdsourcing Amazon Turc Mechanical

Meno conosciuto degli altri servizi di cui abbiamo parlato prima, Amazon Mechanical Turk (MTurk) è un servizio online di microlavoro basato su una piattaforma Internet di crowdsourcing lanciato nel 2005. La piattaforma permette alle persone che lo desiderano di assumere degli incarichi dematerializzati in settori in cui l’intelligenza artificiale non è ancora molto sviluppata come l’analisi del contenuto di immagini o la produzione di informazioni varie.

 

Il servizio di consegne Amazon Lockers

Tramite questo servizio messo in opera nel 2015, Amazon cerca ancora una volta di smarcarsi dalla concorrenza nell’ambito della vendita online. Amazon Lockers è in realtà un servizio di consegne automatiche, posizionato in diverse grandi città come Milano o Roma in Italia e molte altre negli Stati Uniti, in Francia, nel Regno Unito etc.,   che permette di ritirare i prodotti ordinati tramite la piattaforma Internet presso alcuni centri commerciali.

 

I servizi di trasporto di Amazon

Sempre allo scopo di minimizzare i costi e di padroneggiare l’intera catena della vendita dei propri prodotti, Amazon ha stretto nel 2016 un partenariato con i noleggiatori di aerei ATSG negli Stati Uniti per noleggiare una ventina di Boeing 767 cargo per un periodo tra 5 e 7 anni. Questi apparecchi sono destinati ad effettuare le consegne di Amazon allo scopo di rendersi autonomi progressivamente dalle società di consegne tradizionali come UPS o FedEx.

Ma Amazon va ancora più avanti in questa direzione annunciando nel 2016 di essere in trattativa con il governo britannico per sviluppare un progetto di consegne di piccoli colli tramite droni. Ovviamente questo progetto è ancora nella fase di studio di fattibilità perché deve far fronte a numerose difficoltà legali e logistiche. Se questo progetto giungesse alla fine a termine permetterebbe ad Amazon di effettuare le consegne di piccoli colli in meno di 30 minuti un po’ dovunque nel mondo.

Infine, sempre nel 2016, il gruppo Amazon ha dimostrato ancora una volta una forte immaginazione depositando un brevetto per l’installazione di depositi volanti sospesi a dei dirigibili come supporto al servizio di consegne di pacchi effettuato tramite droni.

 

I negozi Amazon Go

Nel 2016 il gruppo Amazon è stato ancora una volta pioniere nel settore del lavoro automatizzato lanciando a Seattle il primo supermercato alimentare senza casse battezzato Amazon Go. Primo nel suo genere, questo supermercato è ancora allo stadio di test dal momento del suo lancio ed attualmente può essere utilizzato soltanto dai dipendenti del gruppo Amazon.

 

Gli abiti Amazon Tessili

Un ulteriore settore di attività in cui non ci si aspettava di trovare il gigante Amazon. Quest’ultimo ha infatti lanciato due marchi nel tessile, Goodreads e Paris Sunday, commercializzati esclusivamente online al momento attuale.

 

Qualche consiglio per trattare le azioni Amazon

Ci sono vari modi per speculare sulle azioni della società Amazon. Tra i prodotti borsistici delle banche online ricordiamo i Piani di Risparmio in Azioni e il conto-titoli. Con un conto-titoli è possibile disporre delle azioni quando lo si desidera ed è possibile quindi rivenderle nel momento migliore per intascare un plusvalore interessante.

Il possesso di titoli della società Amazon può dare dei rendimenti interessanti sotto forma di dividendi ma è anche possibile speculare sulle loro fluttuazioni utilizzando dei prodotti derivati come i CFD. I movimenti significativi sono semplici da rintracciare e sono legati ad alcuni indicatori quali:

  • La pubblicazione dei risultati della società. Il valore dell'azione in genere sale, o scende, molto rapidamente a seconda che i risultati siano positivi o negativi.
  • La comparsa di un nuovo prodotto o servizio come accaduto, per esempio per il lancio del lettore digitale Kindle. Può trattarsi anche dell'acquisizione di una nuova società: se ne contano non meno di una dozzina dal 1998.
  • Infine, per non correre rischi, nella propria strategia bisogna tener conto dello stato di salute dell'industria Internet ed è bene seguire la tendenza generale del Nasdaq.

 

Quale strategia per trattare online le azioni Amazon

Il miglior momento per prendere posizione sulla quotazione delle azioni Amazon è quello di una acquisizione da parte del gruppo o del lancio di un nuovo servizio o prodotto innovativo.

È quindi essenziale essere in grado di seguire da vicino le notizie su questa società, in particolare abbonandosi ad un flusso di informazioni o consultando tutti i giorni dei siti specializzati nell’informazione economica delle società quotate in Borsa come Amazon.

 

Quali sono i vantaggi delle azioni Amazon come attivi di Borsa?

Le azioni Amazon sono una scelta di investimento interessante per i trader privati grazie ai reali vantaggi che questa impresa presenta e di cui presentiamo qui alcuni esempi concreti.

Per prima cosa, ricordiamo che Amazon gode dello statuto di leader internazionale della vendita online, ben avanti rispetto ai suoi concorrenti. Ma non è tutto! Il gruppo cerca infatti costantemente di estendere la gamma dei prodotti che commercializza online rinforzando così la presenza della sua piattaforma in tutti i segmenti e per farlo effettua ogni anno numerose acquisizioni strategiche.

Del resto, Amazon e il suo marchio Kindle in questo momento stanno conquistando molte quote di mercato nell’ambito dei libri digitali.

Prossimamente le azioni Amazon potrebbero profittare di numerosi fattori interessanti tra cui un crescente incremento degli acquisti realizzati online. Il gruppo dovrebbe inoltre profittare della crescita della pubblicità online e di una forte richiesta di libri e tablet elettronici.

Le possibilità di sviluppo dell’impresa sono perciò molto forti soprattutto perché Amazon è capace di diversificare costantemente e di innovarsi sempre ulteriormente per rimanere il numero uno rispetto ai suoi concorrenti.

 

Gli inconvenienti delle azioni Amazon come attivo di Borsa

Ovviamente il trading delle azioni Amazon non presenta soltanto dei vantaggi per gli investitori e il valore soffre di alcuni difetti che, sebbene minori rispetto alle sue numerose qualità, devono comunque essere presi in considerazione.

Tra le più grandi debolezze del gruppo Amazon troviamo soprattutto alcuni problemi legati alla contraffazione di brevetti che da qualche tempo pesano sulla fiducia degli azionisti. L’affidabilità dei server per l’hosting della piattaforma Amazon che hanno tendenza a cadere in panne sono un ulteriore problema ricorrente che può inquietare il mercato.

Il gruppo Amazon deve anche confrontarsi con alcune minacce significative, in particolare per quanto riguarda la raccolta delle tasse sulle merci vendute nella piattaforma e che riducono i margini diminuendo la competitività del gruppo.

Amazon deve inoltre far fronte ad una concorrenza sempre più forte nell’ambito dei libri dematerializzati in cui ogni anno sempre nuove società cercano di accaparrarsi quote di mercato.

Infine, il rischio di fluttuazioni del tasso di cambio può, secondo le condizioni del mercato, frenare la reddittività dell’impresa nel mondo.

In definitiva i vantaggi delle azioni Amazon rimangono più numerosi degli svantaggi e questo titolo rimane ad oggi uno dei preferiti dagli investitori.

Investire sulla quotazione delle azioni Amazon

Per investire in Borsa trattando le azioni Amazon basta creare un conto di trading online ed effettuarvi un primo deposito. Si potrà così puntare sull’evoluzione della loro quotazione in diretta dal mercato utilizzando vari strumenti.

Trattate le azioni Amazon immediatamente!*
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 80.6% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.