ELECTRONIC ARTS (EA)

Analisi della quotazione delle azioni Electronic Arts (EA)

72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

Il gruppo Electronic Arts dovrebbe continuare ad estendere la propria offerta di giochi grazie a degli acquisti mirati di aziende. È quindi necessario monitorare tutte le operazioni di questo tipo tenendo conto della redditività prevista.

Analisi n. 2

Electronic Arts punta inoltre ai mercati pubblici ed intende infatti continuare a proporre al governo statunitense dei software di simulazione adattati alla difesa, alla medicina, etc.

Analisi n. 3

Il gruppo si diversifica inoltre proponendo sempre di più dei software di formazione e di coaching per essere sempre meno dipendente dal solo settore dei giochi. Analogamente, si dà molto da fare per la propria immagine marketing proponendo sempre di più prodotti derivati delle sue grandi licenze e ciò gli permette di aumentare il proprio fatturato.

Analisi n. 4

Infine, EA dovrebbe poter contare sulla molteplicità dei suoi studi di creazione per lanciare nei prossimi anni qualche blockbuster così come è stato capace di fare in passato.

Analisi n. 5

Tuttavia, il mercato delle consolle di gioco da cui Electronic Arts dipende fortemente subisce attualmente alcune perdite ed una leggera contrazione per via dello sviluppo di altre modalità di gioco, online o su Smartphone.

Analisi n. 6

Tanto quanto i suoi concorrenti, Electronic Arts subisce inoltre le conseguenze della sempre maggior diffusione di copie pirata dei suoi software di gioco, soprattutto in alcuni paesi specifici nei quali la legislazione è più morbida in materia.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Presentazione della società Electronic Arts (EA)

Il gruppo statunitense Electronic Arts, anche noto sotto l’acronimo EA, è specializzato nell’edizione di videogiochi e, per la precisione, è uno dei primi sviluppatori e editori di giochi del Nord America.  Sviluppa e commercializza quindi dei videogiochi destinati a vari tipi di supporto:

  • Videogiochi per consolle di gioco, che gli permettono di generare il 70% del proprio fatturato, in particolare con giochi per le consolle Playstation, Xbox 360 e Xbox One.
  • Videogiochi per computer, che generano il 16% del volume d’affari.
  • Videogiochi per computer, che generano il 12.9% del volume d’affari.
  • Infine, altri tipi di giochi, come quelli destinati ai tablet, che generano l’1.1% del fatturato.

È anche possibile suddividere i giochi sviluppati dal gruppo Electronic Arts in due grandi gruppi, a seconda del loro formato:

  • I software di gioco che possono essere scaricati online e i software terzi generano il 59.3% del volume d’affari attuale del gruppo.
  • I software di gioco con supporto fisico rappresentano da parte loro il 40.70% del fatturato.

Si può inoltre rilevare che la vendita di prodotti genera il 54.5% del volume d’affari dell’impresa mentre il 45.5% rimanente viene prodotto dai servizi associati.

Infine, da un punto di vista puramente geografico, il gruppo Electronic Arts realizza il 56.3% degli utili a livello internazionale e il restante negli Stati Uniti.

Analisi della quotazione delle azioni Electronic Arts (EA)
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Concorrenza

Il gruppo statunitense Electronic Arts è stato capace di crearsi uno spazio nel mondo dei videogiochi ed è ad oggi uno dei leader mondiali di questo settore di attività grazie ad alcune licenze di gioco molto popolari. È comunque ovviamente minacciato da una fortissima concorrenza ed occupa attualmente l’ottavo posto nella classifica mondiale del settore dietro ad alcuni grandi nomi del mondo dei giochi che cerca di battere e davanti ad altre grandi aziende che cercano di sottrargli quote di mercato. È per questo motivo che proponiamo ora di scoprire la lista completa dei più grandi sviluppatori mondiali di videogiochi:

Microsoft

NetEas

Bandai Namco

Netmarble

Nexon

Warner Bros

Take-Two

Square Enix

Mixi

NCSoft

Cyber Agent

Konami

DeNA

Disney

Perfect World

Sega

37 Interactive


Alleanze strategiche

Ovviamente, per fronteggiare questa concorrenza molto aggressiva, il gruppo Electronic Arts può anche basarsi su un’efficace strategia che include delle partnership strategiche e delle alleanze ben concepite con alcuni altri attori del suo settore o di settori complementari. Come si può constatare, le grandi partnership strette da Electronic Arts sono sempre concepite in maniera oculata ed hanno tutte l’obiettivo di migliorare i risultati e le vendite del gruppo. È quindi particolarmente interessante monitorare tutte le notizie relative alle future alleanze di EA con altre aziende dato che possono avere un’influenza diretta sulla quotazione delle sue azioni in Borsa. Per comprendere meglio l’interesse di queste alleanze proponiamo di scoprire le più recenti partnership strette dal gruppo.

Facebook

 Per prima cosa, nel 2010 il gruppo Electronic Arts ha stretto una partnership della durata di 5 anni con il gigante dei social network Facebook. Nel quadro di questo accordo, Electronic Arts propone un’esperienza cliente più semplice ed accessibile a chi acquista dei beni virtuali e dei servizi tramite la piattaforma Facebook dato che i ben noti crediti Facebook diventano un metodo di pagamento esclusivo per i giochi di Electronic Arts accessibili attraverso il social network. È questo un modo per conquistare nuovi giocatori sfruttando la crescente popolarità dei social network.

Microsoft

 Nel 2013 Electronic Arts ha stretto una partnership con il gigante Microsoft che è al tempo stesso un fabbricante di consolle e un editore di giochi concorrente.  L’alleanza riguarda in questo caso le licenze sportive di Electronic Arts quali UFC, NBA Live, Madden e Fifa 14 che vengono rese disponibili nella consolle Xbox One di Microsoft e che profittano quindi di un nuovo motore chiamato “EA Sport Ignite”.

Walt Disney

 Infine, nel 2018 il gruppo Electronic Arts ha ancora una volta portato acqua al suo mulino grazie ad un’alleanza con il gruppo statunitense Walt Disney con il quale ha siglato una partnership redditizia. Questa partnership della durata di diversi anni permette infatti all’editore di giochi di sviluppare e distribuire a livello mondiale dei giochi ispirati alla saga Star Wars. I giochi sviluppati su questa tematica dovrebbero coprire il segmento più importante del mercato dei videogiochi e tutte le piattaforme interattive e i tipi di gioco più popolari.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni
  • Per cominciare, uno dei grandi punti di forza dell’impresa è la sua dimensione internazionale associata alla sua capacità di sviluppare giochi per tutti i tipi di supporto, sia videogiochi sotto forma di software su supporto fisico o da scaricare che giochi online o per telefoni portatili e tablet. I giochi prodotti da EA sono infatti adattabili a numerose consolle tra cui le più popolari quali PlayStation di Sony, Xbox di Microsoft e Wii di Nintendo. Altri giochi vengono sviluppati per funzionare con i principali apparecchi mobili e tablet. In totale, Electronic Arts vende i propri giochi in 35 paesi.
  • La diversità dei segmenti di gioco, di cui si può avere un’idea attraverso il dettaglio delle divisioni del gruppo citate in precedenza, è un ulteriore punto di forza dell’impresa. Alcuni di questi segmenti come EA Games e EA Sport da molti anni riscuotono un netto successo di pubblico ed hanno contribuito alla notorietà del marchio.
  • Il fatto che il gruppo Electronic Arts possa sfruttare alcune licenze molto popolari come quella dei giochi Hasbro o alcune licenze Disney è un altro vantaggio che deve essere preso in considerazione perché i giochi sviluppati con queste tematiche si rivelano sempre molto redditizi.
  • Infine, va notato che in diverse occasioni il gruppo Electronic Arts ha sviluppato dei giochi che hanno stabilito dei record di vendite fin dal loro lancio, cosa che dà conto della grande notorietà del marchio e della fedeltà dei giocatori che lo seguono.
Gli argomenti a favore di un ribasso della quotazione delle azioni
  • Cominciamo dal ricordare che alcuni anni fa il gruppo Electronic Arts ha avuto dei momenti difficili con la chiusura di diversi studi e una riduzione di effettivi che avevano demoralizzato gli investitori.  Il gruppo comincia appena a riprendersi da questa disavventura.
  • Si può inoltre sottolineare come punto debole del gruppo la sua relativa dipendenza dai fabbricanti di consolle di gioco che sfruttano i giochi sviluppati dall’azienda. Questa dipendenza è sia economica che tecnica perché l’editore deve incessantemente adattarsi alle innovazioni di queste macchine da un punto di vista grafico e di prestazioni.
  • È anche noto che le attività e vendite del gruppo Electronic Arts sono particolarmente cicliche dato che la maggioranza dei grandi giochi del gruppo vengono lanciati in periodi precisi e strategici dell’anno come le feste di Natale. Di conseguenza, la gestione della produzione e della distribuzione è a volte complessa e un piccolo errore o ritardo può nuocere gravemente alla sua redditività e alle vendite in generale.
  • Infine, si può ancora una volta sottolineare la fortissima concorrenza che regna nel mondo dei videogiochi e la difficoltà di Electronic Arts a posizionarsi tra i giganti di questa industria che si combattono con progetti ingegnosi e moderni per conquistare nuovi giocatori.
Le informazioni fornite in questa pagina sono solo indicative e non devono essere utilizzate senza effettuare un’analisi fondamentale più completa di questo titolo, tenendo conto, in particolare, dei dati esterni, delle pubblicazioni future e di qualsiasi notizia di natura fondamentale che potrebbe far evolvere questi punti di forza e di debolezza o renderli più o meno gravosi. Tali informazioni non costituiscono in alcun modo raccomandazioni per la realizzazione di transazioni.

Domande frequenti

Quali imprese e controllate fanno parte del gruppo EA?

Il gruppo Electronic Arts riunisce varie entità attraverso le controllate che il gruppo detiene e gestisce. Tali controllate sono in particolare le seguenti società: EA sport, Respawn Entertainment, Bioware, Digital Illusions Creative Entertainment, PopCap Games, EA Gothenburg, Criterion Games, Motive Studios, Maxis, Seed e EA Vancouver.

Quali sono i dati da conoscere sulla società EA?

700 è il numero di premi che il gruppo EA ha ricevuto dalla sua creazione, sia negli Stati Uniti che in Europa. 9.370 è il numero di dipendenti che lavorano per questa società in tutto il mondo e 8.200 è il numero di persone che lavorano nelle equipe di sviluppo. 31.708 milioni è la capitalizzazione di Borsa del gruppo EA nel 2020 in dollari statunitensi.

Come realizzare con successo un’analisi grafica delle azioni EA?

L'analisi grafica richiede innanzitutto un grafico in tempo reale di qualità e personalizzabile sul quale sia possibile seguire la quotazione in diretta delle azioni EA e personalizzare la visualizzazione con diverse periodicità o tipi di curve e con la visualizzazione simultanea di diversi indicatori tecnici di volatilità e di tendenza. Questi elementi sono infatti indispensabili per riuscire ad anticipare al meglio le future variazioni di questo titolo.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com