Comprare le azioni GoPro Inc

Valutazione: 4.24 25 voti
 

La prima quotazione in Borsa di certe società può essere una buona occasione per entrare nel mercato borsistico. Alcuni anni fa si è potuto assistere all'entrata in Borsa delle azioni GoPro, entrata molto attesa dagli investitori che vedevano in questa società un eccellente mezzo per ottenere dei profitti a medio e lungo termine. Per permettere ai nostri lettori di prendere anch'essi posizione su questo titolo molto ricercato, proponiamo per prima cosa di saperne di più sulle azioni GoPro tramite delle spiegazioni relative a questo gruppo e un'analisi delle prime tendenze della sua quotazione.  

 

A proposito del gruppo GoPro

Il gruppo GoPro è specializzato nella fabbricazione e nella commercializzazione di apparecchi fotografici e video.  Sebbene la maggior parte della sua attività riguardi tali apparecchi, l'azienda si occupa anche della fabbricazione e della vendita di accessori in abbinamento ad essi.

Con un totale di 970 dipendenti nel mondo, il gruppo GoPro conosce da alcuni anni una fase di crescente successo e ciò soprattutto grazie alla commercializzazione della videocamera omonima.

 

I principali concorrenti di GoPro

La società GoPro propone un solo ed unico prodotto che ne ha fatto la fama: l’omonima videocamera. Ma a partire dal successo di GoPro gli interessi si sono risvegliati e molti grandi attori del mercato dell’informatica e dell’immagine si sono invitati alla partita e tentano di rosicchiare quote di mercato al leader del momento.

In particolare è il caso delle società Kodak e Sony che hanno entrambe creato la propria gamma di videocamere sportive nel corso degli ultimi anni con capacità perlomeno equivalenti a GoPro.

D’altra parte GoPro si scontra sempre di più con una concorrenza che gioca sul prezzo di vendita delle videocamere. Certe imprese come la cinese Xiaomi, infatti, tentano di proporre al grande pubblico delle videocamere efficaci quanto le GoPro ma a prezzi imbattibili.

È quindi fondamentale conoscere questi concorrenti prima di lanciarsi nel trading delle azioni GoPro sul mercato borsistico.

 

I principali partner di GoPro

Nel 2016 GoPro e il gruppo Red Bull hanno annunciato la creazione di un partenariato mondiale per la produzione di contenuti e per la distribuzione e la promozione incrociata di questi ultimi. Red Bull deterrà una quota di GoPro che, in cambio, sarà il fornitore unico del marchio per quanto riguarda le tecnologie di produzione di contenuti.

Sempre nel 2016 la società Periscope è diventata anch’essa partner di GoPro rendendo compatibile la propria applicazione con le videocamere GoPro più recenti. Lo scopo della manovra per la piattaforma di diffusione di contenuti è ovviamente di spingere i video live nell’ambito degli sport estremi seducendo così più utenti.

 

Analisi della quotazione delle azioni GoPro Inc.

Anche se le azioni GoPro non fanno ancora parte del calcolo di uno degli indici borsistici principali, la sua evoluzione storica è comunque interessante.

Dalla loro prima quotazione a 25,86 € nel giugno 2014 queste azioni hanno registrato una forte onda al rialzo che le ha portate a toccare un picco massimo di 68,55 € nel giugno 2014. In seguito si può vedere una leggera correzione al ribasso.

 

Dati borsistici importanti a proposito delle azioni GoPro Inc

Per aiutarvi a trattare efficacemente sulla quotazione delle azioni GoPro Inc, vi proponiamo qui a seguire alcuni dati borsistici essenziali riguardanti sia la loro quotazione sul mercato borsistico che il posizionamento della società sui mercati internazionali. Avrete così tutte le carte in mano per le vostre strategie.

  • Nel 2017 la capitalizzazione borsistica totale della società GoPro Inc è di 913,51 milioni di dollari.
  • Il numero di titoli emessi dalla società GoPro Inc attualmente in circolazione sul mercato è di 1.940.932.
  • Il corso delle azioni GoPro Inc viene attualmente quotato in Olanda sul compartimento A del mercato Euronext Amsterdam.
  • La società GoPro Inc fa anche parte della composizione dell’indice borsistico nazionale olandese AEX e quindi delle aziende del paese che hanno la più elevata capitalizzazione borsistica.
  • L’azionariato della società GoPro Inc è così composto: 5,99% gruppo Vanguard, 5,37% BlackRock, 2,46% Dean S Woodman, 1,67% Blue Ridge Capital LLC, 1,65% SSGA Funds Management, 1,41% Barclays Capital, 1,38% Morgan Stanley & Co, 1,36% Susquehanna Financial Group, 1,32% Pinnacle Associates e 1,14% Northern Trust Investments. Il resto sono floating assets.

 

Storico economico e finanziario della società GoPro Inc

Per capire meglio cosa abbia potuto influenzare la quotazione delle azioni GoPro Inc nel corso degli ultimi anni è indispensabile confrontare i grafici borsistici con gli avvenimenti economici e finanziari che si sono verificati in contemporanea. Ecco quindi alcune date da conoscere.

  • L’idea della prima GoPro è emersa nel 2002 grazie a Nick Woodman che all’epoca dirige FunBug.com, una società che vende spazi pubblicitari online. Di ritorno dall’India, dove ha praticato del surf, crea il suo primo apparecchio da ripresa a tenuta stagna da fissarsi al polso e che diventerà in seguito la GoPro Hero 35mm lanciata nel 2004. Questo apparecchio può ancora solo scattare fotografie ma annuncia il successo incontestabile del concetto GoPro.
  • Nel 2005 Nick Woodman crea Woodman Labs e comincia a distribuire i propri apparecchi. In particolare, ne distribuisce alcuni a degli sportivi perché siano ben testati attirando così rapidamente dei fan di sport estremi che si appropriano di queste videocamere per immortalare le proprie prodezze e condividerle sui social network e sui siti di condivisione di video.
  • Nel 2011 una sessione di investimento nella società GoPro attira diverse società investitrici di capitali come Steamboat Ventures.
  • Sempre nel 2011 GoPro acquista CineForm acquisendo al tempo stesso il CineForm 444 codec video utilizzato nel film Slumdog Millionaire. Questo codec ha infatti la particolarità di rendere l’HD ed il 3D più veloci e più pratici senza sacrificare la qualità dell’immagine ed è stato integrato al sistema della GoPro Hero 3 poco dopo questa operazione di acquisto.
  • Nel 2012 GoPro Inc ha già venduto oltre 3 milioni di videocamere nel mondo e lancia la terza generazione della sua mini-camera HD Hero. Più compatta della precedente include anche un controller Wi-Fi e permette di registrare dei video con una definizione che può raggiungere i 4K, ovvero una definizione molto elevata, ed è in grado di scattare fino a 15 immagini al secondo.
  • Nel 2013 il gruppo GoPro ha utilizzato il DMCA takedown notice per contrastare un attacco del sito DigitalRev.com contro il proprio marchio assimilandolo ad una violazione dei diritti d’autore. La recensione in questione è stata infine rimossa 10 giorni dopo ma contestando un’applicazione giudicata erronea.
  • Nel 2014 il gruppo GoPro viene infine quotato in Borsa con una raccolta di fondi nell’ordine di 427 milioni di dollari, valorizzando così la società ad oltre 2,95 miliardi di dollari.
  • A maggio 2015 il gruppo GoPro acquista la società francese Kolor, specializzata in video e software per video a 360°.
  • Nel 2016 GoPro acquista per oltre 105 milioni di dollari due start-up, Stupeflix e Vemory, che sviluppano gli strumenti Replay e Splice.
  • Sempre nel 2016 GoPro tenta di rilanciare la propria attività presentando la quinta generazione di videocamere e si lancia nella produzione di droni con il modello Karma. Il gruppo ha anche creato un canale YouTube, dei conti Instagram, Twitter, Facebook, Flickr in cui condivide le migliaia di video e foto dei suoi clienti.

Investire sulle azioni GoPro tramite un broker

I broker online di tipo Forex sono dei perfetti punti di accesso per prendere posizione sulla quotazione delle azioni GoPro Inc. Aprendo immediatamente un conto di trading si avranno tutte le possibilità di avere successo.

Trattate subito le azioni GoPro!*
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 80.6% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.