MCDONALD’S

Analisi della quotazione delle azioni McDonald?s

72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

Ci sono alcune società il cui nome fa ancora sognare la maggior parte degli investitori perché sono sinonimo di successo folgorante a livello internazionale. È il caso del marchio di fast food più famoso al mondo, ovvero McDonald’s, che vende ancora le proprie azioni sul mercato azionario permettendo a molti investitori di fare trading su di esse grazie alla speculazione in Borsa. Ecco quindi, per aiutarti a far parte di questi investitori, alcuni dati da conoscere prima di lanciarsi.

Ultimi notizie

McDonald's: forte crescita delle vendite nel primo trimestre

17/05/2021 - 13h28

Le vendite di McDonald's sono salite significativamente nel primo trimestre del 2021. I risultati registrati dall'azienda in questo periodo sono impressionanti. Di conseguenza, il gruppo ha superato il suo livello di attività pre-Covid

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

Lo sviluppo di servizi di consegna a domicilio dei ristoranti del gruppo che potrebbe far aumentare le vendite.

Analisi n. 2

Lo sviluppo di menu e prodotti più sani come i menu vegetariani in alcuni paesi con differenti abitudini alimentari.

Analisi n. 3

Lo sviluppo della concorrenza con l’esportazione sempre più significativa di catene di fast food statunitensi in tutto il mondo così come i nuovi marchi di ristorazione rapida che possono ridurre in modo significativo le quote di mercato a lungo termine del gigante americano. 

Analisi n. 4

Bisognerà anche seguire l'evoluzione delle campagne di sensibilizzazione per l'igiene alimentare e i cambiamenti nelle abitudini dei consumatori fra i quali un numero sempre crescente si allontana da questo tipo di ristorante.

Analisi n. 5

In considerazione della dimensione internazionale delle attività di McDonald’s, bisognerà anche seguire da vicino la congiuntura economica mondiale che può avere un’influenza diretta sulle vendite, soprattutto nel caso di un periodo di forte recessione economica.

Analisi n. 6

Infine, bisognerà anche tenere d'occhio i cambiamenti delle normative imposte dagli enti di controllo alimentare e sanitari che possono influenzare anch’essi le vendite di McDonald’s o mettere l’azienda al centro di scandali o cause molto mediatizzati.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Presentazione della società McDonald’s

La società McDonald’s è molto più antica di quanto ci si potrebbe aspettare ed è stata infatti fondata nel 1950 da un uomo d'affari americano, Ray Kroc. Si trattava inizialmente di un semplice franchising ma Kroc ha rapidamente deciso di acquistare i diritti della società principale dai fratelli McDonald. È così che è nata la società McDonald’s, divenuta ad oggi la prima catena di fast food a livello internazionale. 

La società McDonald’s è nata negli Stati Uniti ma è diventata una catena internazionale ad inizio anni '70. È interessante sapere che, subito dopo gli Stati Uniti, la Francia è il secondo paese in cui la società fa i suoi maggiori utili, avendovi installato oltre 1.100 ristoranti in franchising, tra cui il famoso e enorme McDonald’s degli Champs-Élysées, vero e proprio simbolo del successo di questo marchio sul suolo francese.

Il gruppo McDonalds Corporation è ovviamente il leader della ristorazione rapida, sia nel suo paese d'origine, gli Stati Uniti, che in tutto il mondo, dato che la sua attività si sviluppa un po’ dappertutto in Europa, Asia Pacifica, Medio Oriente e in Africa.

È interessante notare che solo il 67,2% dei ristoranti McDonald’s sono gestiti direttamente dal gruppo mentre i restanti sono dei franchising per un totale di 3.589 affiliati. Da notare che il gruppo McDonald’s possiede anche la filiale inglese "Prêt à manger".

Le azioni della società McDonald’s vengono quotate sul NYSE, New York Stock Exchange.  Questi titoli sono inoltre inclusi nel calcolo del famoso indice statunitense Dow Jones.

Analisi della quotazione delle azioni McDonald?s
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Concorrenza

Prima di iniziare ad analizzare la quotazione delle azioni McDonald’s, bisogna assolutamente conoscere la concorrenza di questo gigante del fast food nel mondo. Elenchiamo quindi brevemente i principali concorrenti di questo gruppo.

Burger King

Il primo concorrente diretto di McDonald’s è senza dubbio il gruppo e catena americana di fast food Burger King. La società ha oltre 13.000 punti di vendita in tutto il mondo ed è presente in oltre 88 paesi diversi ma due terzi dei suoi ristoranti si trovano tuttavia negli Stati Uniti e gran parte in Canada.

The Wendy’s Company

Un altro gigante statunitense della ristorazione rapida in diretta concorrenza con McDonald’s è il gruppo Wendy’s Company, una catena di fast food creata nel 1969. Questo marchio è attualmente il terzo più importante al mondo in questo settore di attività subito dopo Subway e McDonald’s e subito prima di Burger King. Attualmente la sede del gruppo si trova nell’Ohio e l’impresa fa parte del gruppo Wendy’s International, precedentemente noto come Wendy’s Arby’s Group.

Taco Bell

Tra i principali concorrenti di McDonald’s figura anche la Taco Bell, una catena di fast food statunitense, divisione del gruppo Yum Brands. Ad oggi è il leader internazionale del settore dei ristoranti a tema Tex-Mex e serve più di 35 milioni di consumatori in tutto il mondo ogni settimana. Taco Bell ha sede in California, a Irvine, ed è specializzata in prodotti basati sulla cucina Tex-Mex adattati alle esigenze dell’industria della ristorazione rapida, con in particolare una vasta gamma di tacos e di condimenti più o meno speziati.

Subway

Un altro grande concorrente è il gruppo Subway, una catena di fast food statunitense in franchising che commercializza principalmente sandwich e insalate. Dalla sua creazione, questo gruppo è riuscito a svilupparsi in tutto il mondo ed è diventato la più grande catena di fast food al mondo. Il gruppo gestisce oltre 45.000 ristoranti in 110 paesi.

KFC

Infine, l'ultimo concorrente di McDonald’s è il gruppo KFC, Kentucky Fried Chicken, un’altra catena di ristorazione statunitense. Il gruppo ha sede a Louisville nel Kentucky e fa parte del gruppo Yum Brands. Il marchio KFC è stato creato nel XXI secolo dal colonnello Harland Sanders noto per le sue ricette a base di pollo fritto.


Alleanze strategiche

Il gruppo McDonald’s ha molti avversari sul suo mercato ma spesso stringe anche delle alleanze strategiche con altre imprese. Proponiamo due esempi concreti di questo tipo di partnership:

Ford 

 Nel 2019 McDonald’s si è alleata con il costruttore automobilistico Ford. L’alleanza tra le due imprese, che può apparire sorprendente, ha come obiettivo principale l’ecologia. Le due imprese hanno infatti deciso di collaborare per trasformare le confezioni di chicchi di caffè consumati nei ristoranti McDonald’s in pezzi di ricambio per automobili.

Disney 

 In precedenza, nel 2018, è stato con il gruppo Walt Disney che McDonald’s ha sottoscritto un accordo di partnership strategica. Si trattava per la catena di fast food di poter distribuire i giocattoli “Gli incredibili 2” nei suoi menu Happy Meals. Il primo contratto firmato tra le due catene risale peraltro al 1990.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni

Per andare oltre e capire come l’azienda McDonald potrebbe comportarsi in futuro, vi proponiamo ora un confronto tra i suoi principali punti di forza e di debolezza cominciando dai suoi principali vantaggi.

In primo luogo, va ricordato che il gruppo McDonald’s gode di un’immagine di marca molto forte e di un importante brand recall, dato che il marchio è conosciuto in tutto il mondo e i suoi clienti sono estremamente fedeli.

Il modello di McDonald per quanto riguarda la varietà di prodotti offerti è un altro vantaggio così come l’importanza accordata sia all’igiene che alla velocità e alla qualità del servizio nei ristoranti di questo gruppo. I servizi Drive, in particolare, hanno permesso al gruppo di sviluppare ulteriormente la sua base di clienti in tutto il mondo navigando sui codici sempre più popolari della ristorazione rapida.

Ovviamente, il gruppo può anche sostenere il proprio successo con la pubblicità e delle operazioni di marketing di rilievo che richiedono grandi investimenti ma generano maggiori entrate con un'immagine di alto livello. Ancora in termini di strategia di marketing, i menu per bambini sviluppati da McDonald’s gli permettono di attirare la clientela fin dalla più giovane età e di fidelizzarla a lungo termine. Inoltre, McDonald’s moltiplica le operazioni di comunicazione diverse dalla pubblicità tradizionale, in particolare sponsorizzando alcuni eventi sportivi mondiali.

Si può ovviamente menzionare anche la fortissima presenza di McDonald’s nel mondo come uno dei punti di forza di questo gruppo. Ricordiamo infatti che questo marchio è presente in più di cento paesi ed ha più di 35.000 ristoranti nel mondo. In totale, contando anche i franchising, più di un milione e mezzo di persone lavorano attualmente per il gruppo McDonald’s. Per spingere al massimo la propria strategia di espansione, il gruppo non esita ad offrire dei prodotti locali o adattati alle abitudini locali in diversi paesi come l'India e il Medio Oriente.

Gli argomenti a favore di un ribasso della quotazione delle azioni

Come avete visto, il gruppo del McDonald’s gode di molti vantaggi che dovrebbero consentirgli di continuare la propria crescita nei prossimi anni. Tuttavia, nessuno è perfetto e il gruppo ha anche alcuni punti deboli che è necessario conoscere e prendere in considerazione prima di lanciarsi nel trading di questo titolo.

In primo luogo, si può ovviamente notare che le catene di ristorazione rapida come McDonald sono attualmente bersaglio di molte critiche per il fatto che propongono essenzialmente degli alimenti molto ricchi in grassi e zuccheri che non sono buoni per la salute. Con il cambiamento costantemente crescente delle abitudini alimentari dei consumatori, le vendite potrebbero quindi ridursi nel tempo, a meno che l’azienda non sia capace di rinnovarsi in questa direzione. 

Infine, il gruppo è anche bersaglio di altre critiche, in questo caso relative alle problematiche ambientali. Infatti, McDonald’s è stata più volte implicata in denunce relative all’elevato impatto ambientale delle sue attività o è stata presa di mira da associazioni per la difesa del benessere degli animali. Questi scandali hanno ovviamente danneggiato l'immagine di marca di questo gruppo e hanno scoraggiato alcuni investitori.

Le informazioni fornite in questa pagina sono solo indicative e non devono essere utilizzate senza effettuare un’analisi fondamentale più completa di questo titolo, tenendo conto, in particolare, dei dati esterni, delle pubblicazioni future e di qualsiasi notizia di natura fondamentale che potrebbe far evolvere questi punti di forza e di debolezza o renderli più o meno gravosi. Tali informazioni non costituiscono in alcun modo raccomandazioni per la realizzazione di transazioni.

Domande frequenti

Chi sono i principali azionisti di McDonald’s?

Attualmente, il capitale di McDonald’s è suddiviso tra differenti azionisti privati: The Vanguard Group per il 8.7%, Capital Research per il 5.77%, SSgA Funds Management per il 5.21%, Fidelity Management & Research per il 2.62%, BlackRock Fund Advisors per il 2.55%, T Rowe Price Associates per il 2.18%, Wellington Management per il 2.08%, Putnam per l’1.70%, Northern Trust Investments per l’1.54% e Geode Capital Management per l’1.54%. Il resto del capitale del gruppo è flottante e quindi scambiato liberamente sul mercato.

Qual è la presenza di McDonald’s nel mondo?

Il gruppo McDonald’s è una multinazionale presente in 119 paesi. Possiede 36.258 ristoranti fast food sotto il marchio McDonald’s di cui 7.855 in Europa e 14.350 negli Stati Uniti. Il gruppo possiede anche delle filiali, o ne detiene delle quote di capitale, in particolare i marchi Aroma Café, Boston Market, Xhipotle Mexican Grill, Donatos Pizza e Prêt à Manger.

Cos’è l’indice BigMac?

Pochi ne sono al corrente ma nel 1986 il giornale The Economist ha inventato l’indice BigMac destinato a valutare il livello di vita dei paesi in cui è presente il gruppo McDonald’s. Il prezzo di questo prodotto, che è commercializzato dal gruppo in tutti i paesi, permette infatti di valutare il potere d’acquisto della popolazione. Un solo paese fa eccezione, l’India, dove McDonald’s non propone prodotti contenenti carne.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com