Comprare azioni IBM e quotazione

Valutazione: 4.09 22 voti
 

L’informatica è sicuramente uno dei settori economici che ha conosciuto la maggiore espansione nel quotazione degli ultimi decenni. È quindi normale che le grandi società di questo settore attirino investitori dal mondo intero. Tra le società quotate in Borsa i cui titoli sono tra i più ricercati al momento attuale, vi proponiamo di scoprire adesso il gigante americano IBM. Ecco quindi delle informazioni pratiche ed alcuni consigli per capire meglio la sua attività e realizzare una buona analisi dei valori dell’azione IBM.  

 

A proposito della società IBM

La società IBM, o International Business Machines, è un gigante americano dell’informatica e rimane ancora oggi uno dei leader del mercato sul piano internazionale. Generando un volume d’affari di diverse decine di milioni di euro ogni anno, la sua attività tocca diversi settori. Si tratta principalmente di prestazioni di servizi informatici ma anche di sviluppo di software, di fabbricazione e di vendita di materiale informatico e di finanziamento di materiale informatico.

Realizza la maggior parte dei propri introiti negli Stati Uniti ma anche in Europa, nel Medio Oriente, in Africa e nell’Asia Pacifica.

 

I principali concorrenti di IBM

IBM è uno dei pionieri dello sviluppo informatico ed occupa ancora oggi un posto predominante nel settore. Tuttavia con i numerosi progressi tecnologici del settore che il mondo ha conosciuto negli ultimi decenni, sempre più imprese fanno oggi concorrenza a questo gigante mondiale. Ecco i principali concorrenti del gruppo IBM:

È fondamentale conoscere bene questi concorrenti per poter pensare di investire sulla quotazione delle azioni IBM online perché i loro risultati e le notizie economiche al loro riguardo possono influenzare più o meno direttamente il corso di questo titolo e si potrà perciò servirsene per riorientare le proprie strategie.

 

I principali partner di IBM

IBM punta anche molto sulla creazione di partenariati strategici nel settore dell’informatica e del resto ha creato l’IBM PartnerWorld a questo scopo. Il gruppo punta a riunire vari partner specializzati per mettere in comune le competenze e proporre ai clienti dei servizi adatti alle loro esigenze.

A questo titolo IBM è partner di grandi società internazionali come Capgemini, Honda Cars, il gruppo PSA e Petrobas.

Questi partenariati sono stati del resto spesso oggetto di controversia nel mondo dell’economia.

Ovviamente IBM è anche partner di numerose imprese di taglia minore.

 

Analisi del quotazione dell’azione IBM

Come la maggiora parte delle società di questo settore, la società IBM ha subito le conseguenze dell’esplosione della bolla Internet agli inizi degli anni 2000 ma da qualche anno a questa parte il quotazione della sua azione non smette di aumentare con una variazione dell’89% nel quotazione degli ultimi 5 anni.

Nonostante un leggero ribasso nel 2014, le previsioni per questo titolo rimangono al rialzo sul lungo periodo.

 

Dati borsistici importanti a proposito delle azioni IBM

Tutte le informazioni che vi abbiamo presentato qui sopra riguardanti al tempo stesso lo storico dell’evoluzione della quotazione delle azioni IBM, le attività di questa società statunitense e la sua storia finanziaria recente, sono degli elementi indispensabili per comprendere correttamente quali siano le dinamiche che controllano il titolo. Bisogna però anche tenere conto di altri dati più generali come quelli che trovate a seguire:

  • La capitalizzazione borsistica totale della società IBM nel 2017 è di 161.402,61 miliardi di dollari.
  • Il corso delle azioni IBM viene attualmente quotato sul Main Market del NYSE negli Stati Uniti.
  • La società IBM è presente anche nell’indice borsistico Dow Jones Industrial Average nonché nel NASDAQ 100.
  • L’azionariato della società appartiene per l’8,46% a Berkshire Hathaway, per il 5.65% a Vanguard Group, per il 5.30% a State Street Corporation, per il 2.94% a California Public EmployeesRetrmnt, per il 2.73% a BlackRock, per il 1.73% a State FarmMutual Automobile Insurance Companu, per il 1.15% a Northern Trust Investments.

 

Storico finanziario ed economico della società IBM

È interessante prendere in considerazione l’evoluzione finanziaria della società IBM negli ultimi anni perché ha ovviamente influenzato fortemente l’evoluzione della quotazione delle sue azioni in Borsa. Ecco quindi alcune informazioni e date fondamentali relativi ai risultati del gruppo.

  • Nel 2004 il rapporto annuale di IBM ha annunciato un volume d’affari di oltre 96 miliardi di dollari. Con ben 330.000 dipendenti nel mondo, distribuiti in oltre 75 paesi, IBM ha realizzato la maggior parte dei propri utili in Russia, India, Cina e Brasile.
  • Nel 2006 il volume d’affari dell’IBM passa a 91,4 miliardi di dollari con un utile di 9,4 miliardi di dollari. Durante questo anno, la maggior parte del fatturato viene generato dai sistemi, dai servizi e dai software. La presenza di IBM si rafforza a livello internazionale con un incremento degli utili in Cina, Brasile e Russia.
  • Tra il 2002 e il 2007 IBM realizza degli investimenti nella trasformazione dei propri centri informatici che portano a risparmiare 4,1 miliardi di dollari.
  • Nel 2009 IBM realizza un volume d’affari di 95,76 miliari di dollari e 13,43 miliardi di utili. La società annuncia inoltre di voler raddoppiare la propria potenza di calcolo in un anno senza aumentare i propri consumi energetici. La società integra il Dow Jones ed il NASDAQ.
  • Nel 2011 IBM presenta una capitalizzazione borsistica di 161 miliardi di dollari, superando così Microsoft, grazie ad una strategia lanciata nel 2005.
  • Nel 2014 IBM registra però une ennesimo trimestre negativo con risultati inquietanti al punto che circolano voci sulla possibilità che licenzi oltre 112.000 dipendenti prevalentemente negli Stati Uniti. A seconda delle fonti, il numero di licenziamenti varia notevolmente in alto o in basso e le cifre vengono spesso smentite dalla direzione.

Questi dati finanziari sono ovviamente suscettibili di evolvere nel tempo e devono essere oggetto di una verifica regolare.

 

I vantaggi e i punti forti delle azioni IBM come attivi di Borsa

Prima di tutto, per poter puntare sul rialzo della quotazione delle azioni IBM a lungo termine, bisogna prendere conoscenza degli aspetti positivi di questa azienda e della sua capacità di incrementare la propria crescita negli anni a venire. Scopriamo insieme quali sono gli atout del gruppo IBM per rassicurare e attirare gli investitori e, quindi, per permettere alle sue azioni di guadagnare dei punti.

Per prima cosa, il marchio IBM è ovviamente uno dei più solidi del settore delle tecnologie dell’informazione sul mercato internazionale. Questa popolarità e notorietà del marchio derivano dalla popolarità stessa dei prodotti proposti dal gruppo nonché dalla competenza dell’azienda nel fornire ai propri clienti delle soluzioni hardware e software alla punta della tecnologia. Grazie a ciò il gruppo IBM riesce quindi sia a conquistare nuovi clienti che a fidelizzare quelli acquisiti proponendo regolarmente, oltre ai prodotti consolidati, delle novità.

Il gruppo IBM beneficia anche di una lunga esperienza e di grandi competenze per quanto riguarda la gestione dei suoi processi di produzione e dei suoi materiali. Il gruppo è infatti da lunga data uno dei più innovativi al mondo e ciò gli ha dato il tempo di mettere in opera in seno all’azienda delle strategie commerciali e degli efficaci programmi di sviluppo delle risorse umane capaci di creare dei talenti e di sviluppare costantemente le competenze dei propri dipendenti. Il gruppo svolge anche un ruolo da leader nello sviluppo e nell’innovazione dell’industria informatica. Coerentemente con questa linea di conduzione aziendale, il gruppo trae una gran parte delle proprie energie dalla sua cultura organizzativa.

Un altro punto di forza della società IBM importante da mettere in evidenza è ovviamente il suo portafoglio di proprietà intellettuali. La società, infatti, deposita incessantemente nuovi brevetti e trae la propria forza dal possesso di brevetti di alto livello che danno vigore all’azienda e la rendono più concorrenziale.

Infine, da lunga data il gruppo si mostra capace di realizzare delle forti economie di scala che gli permettono di mantenersi competitivo permettendo al tempo stesso ai suoi clienti di beneficiare di prodotti a basso prezzo nonostante gli elevati costi dei nuovi prodotti tecnologici.

L’insieme di questi elementi mostra a che punto IBM disponga delle forze necessarie per mantenere la propria crescita a medio e lungo termine malgrado una fortissima concorrenza.

 

Gli inconvenienti e le debolezze delle azioni IBM come attivo di Borsa

Anche se il gruppo IBM sembra avere tutte le carte in regola per garantirsi il successo nel futuro non bisogna tuttavia trascurare, visto che esistono, gli aspetti negativi e i suoi principali punti deboli. Per non assumere dei rischi sconsiderati, infatti, dovete conoscere anche i difetti di questo valore e gli eventuali freni alla durata nel tempo del gruppo. È quanto vi proponiamo di scoprire qui indicandovi le debolezze della IBM.

La prima debolezza del gruppo IBM riguarda la possibilità di imitare i suoi prodotti. Per ridurre questo rischio l’azienda deve puntare prima di tutto su una strategia di leadership dei costi. Questa strategia consiste nel concentrare gli sforzi nella riduzione dei costi dei processi produttivi. Tuttavia, IBM incontra notevoli difficoltà nel rendere i propri prodotti unici e difficilmente imitabili e, di conseguenza, i suoi concorrenti sono rapidamente in grado di produrre delle soluzioni tecnologicamente similari e di contrastare le innovazioni del gigante statunitense.

Il gruppo IBM ha recentemente deciso di ricentrare le proprie attività sui prodotti e sulle soluzioni che presentano dei migliori margini, decisione che pone il problema della varietà dell’offerta. Il gruppo si è infatti separato dalle attività meno redditizie come i personal computer, ramo venduto a Lenovo nel 2005, a vantaggio di alcuni prodotti esclusivi. Ciò espone ovviamente il gruppo a dei rischi maggiori in quanto un numero limitato di linee di produzione genera oggi la maggior parte degli utili del gruppo.

Analogamente, e a causa di questa mancanza di diversificazione, anche i mercati su cui punta IBM sono limitati e riguardano unicamente l’industria delle tecnologie e dell’informatica. I rischi sono in questo caso quelli di un’esposizione troppo diretta e troppo forte in un unico settore di attività nonché ad una forte dipendenza da esso. La recente riduzione della gamma di prodotti decisa da IBM accentua ulteriormente questo problema che, in certe configurazioni di mercato, potrebbe pesare fortemente sui risultati aziendali.

Il gruppo IBM non ha quindi unicamente dei punti di forza ma presenta anche delle debolezze note che possono mettere in pericolo il suo posizionamento sul mercato e far preoccupare gli investitori portando ad un arretramento della quotazione delle sue azioni in Borsa.

 

Come realizzare una buona analisi fondamentale della quotazione delle azioni IBM?

Adesso che conoscete i punti forti e deboli della società IBM è abbastanza semplice dedurre le opportunità e le sfide che si presentano a questo gruppo negli anni a venire. Nel quadro dell’analisi fondamentale bisognerà quindi concentrarsi su alcuni elementi importanti che consentono di capire meglio in che modo questo titolo possa evolvere e quali siano le tendenze di fondo possibili.

Andranno ovviamente tenuti d’occhio in particolare i progetti dell’azienda tesi a diversificare maggiormente la sua offerta perché si tratta ad oggi di uno dei maggiori fattori di rischio per IBM. Il gruppo dispone infatti delle capacità per rimediare a questo problema, cosa che gli consentirebbe di posizionarsi su ulteriori mercati per conquistare nuovi clienti.

Bisognerà seguire inoltre con attenzione le alleanze strategiche e i partenariati che IBM potrebbe stringere con aziende di vari settori di attività. L’obiettivo della IBM sarebbe anche in questo caso di posizionarsi su altri mercati in aggiunta a quelli attualmente raggiunti e si tratterebbe certamente di mercati in fase di espansione come quello dei veicoli connessi, mercato in cui i fabbricanti di automobili hanno sempre più bisogno di tecnologie informatiche.

Le capacità in ricerca e sviluppo della IBM sono quindi anche un importante punto di sviluppo. È infatti sull’innovazione che si basa la competitività dell’azienda nel suo settore di attività. Da questo punto di vista, bisognerà tenere d’occhio attentamente i differenti progetti di investimento nella ricerca realizzati dal gruppo nonché il deposito di brevetti e l’arricchimento del suo portafoglio di proprietà intellettuali.

Va da sé che si dovrà anche seguire tutte le pubblicazioni di risultati dell’azienda e controllare in particolare il raggiungimento degli obiettivi annunciati in occasione dei differenti piani strategici del gruppo. Questo dato è infatti uno dei più seguiti dagli investitori ed ha una forte influenza sulla quotazione delle azioni IBM a breve e medio termine.

La salute economica del settore informatico in generale da cui dipendono notevolmente gli ordini della IBM ha ovviamente tutta la sua importanza e deve essere integrata agli studi fondamentali così come il livello di crescita dei paesi più sviluppati.

Infine, bisognerà ovviamente realizzare uno studio completo della concorrenza e dell’evoluzione delle quote di mercato di ognuna delle grandi aziende presenti nel settore delle tecnologie informatiche nonché i nuovi prodotti, le innovazioni e i nuovi contratti in grado di favorire un gruppo rispetto a un altro.

Come potete constatare, è relativamente facile realizzare uno studio completo della quotazione delle azioni IBM analizzando la loro quotazione in maniera tecnica e tramite un’analisi fondamentale completa. Potrete in tal modo anticipare al meglio le future variazioni del loro prezzo e prendere delle posizioni strategiche su di esse a più o meno lungo termine a seconda della vostra strategia.

Diventare trader sulle azioni IBM

Sognate di diventare trader e di speculare sulla quotazione delle azioni IBM per profittare di tutti i vantaggi di questo titolo? É ormai possibile grazie alla presenza su Internet di piattaforme di trading online accessibili a tutti.

Cominciate a trattare il titolo IBM!*
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 80.6% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.