Ultimi notizie

Coca-Cola annuncia risultati più alti ma rimane prudente

22/04/2020 - 16h43

Quando l'EPS della Coca-Cola è al di sopra del consenso, è urgente fare un bilancio a livello di questo gigante americano. Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla Coca-Cola questo martedì con un aprile degradato.

Analisi n. 1

In primo luogo, da alcuni decenni il mercato delle acque in bottiglia conosce una vera crescita.

Analisi n. 2

Ciò vale anche per il settore dell’alimentazione e delle bevande salutari. Questo settore fa ovviamente parte di quelli in cui il gruppo ha investito nel corso degli ultimi anni.

Analisi n. 3

Il gruppo Coca-Cola si è inoltre particolarmente ben posizionato sui principali mercati emergenti di tutto il mondo.

Analisi n. 4

Infine, il gruppo continua a svilupparsi procedendo a delle operazioni strategiche di acquisto di aziende di più piccole dimensioni.

Analisi n. 5

Prima di tutto, sebbene il gruppo cerchi di posizionarsi nell’agroalimentare più sano, gli attuali cambiamenti di comportamento da parte dei consumatori potrebbero a termine pesare sui risultati di Coca-Cola.

Analisi n. 6

L’acqua è una risorsa sempre più rara il cui prezzo potrebbe aumentare notevolmente nel corso dei prossimi anni.

Analisi n. 7

Coca-Cola subisce le fluttuazioni del mercato dei cambi ed una mancanza di competitività dovuta al rialzo del corso del dollaro statunitense.

Analisi n. 8

La regolamentazione sempre più rigida, soprattutto per quanto riguarda l’inserimento di informazioni obbligatorie sulle etichette dei prodotti, potrebbe nuocere all’azienda.

Analisi n. 9

Andrà ovviamente seguita da vicino la concorrenza, in particolare quella del gruppo PepsiCo che guadagna sempre più quote di mercato, e la sempre maggiore saturazione del mercato delle bevande gassate.

Analisi n. 10

Infine, il gruppo subisce un calo sensibile dell’utile lordo e netto e questo deve essere quindi oggetto di una sorveglianza particolare.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
Sul piano internazionale, esistono delle società che non c’è più bisogno di presentare data la loro fama mondiale. È il caso dei grandi gruppi agro-alimentari come Coca-Cola. Ma quello che è meno noto è che è possibile trattare online le azioni di queste società. Scoprite quello che si deve sapere a proposito della società Coca-Cola e delle sue azioni per essere in grado di realizzare delle analisi complete del suo quotazione.  

 

A proposito del gruppo Coca Cola

La società Coca Cola o Coca Cola Company è il leader incontestato della produzione e della vendita di bibite analcoliche a livello mondiale. Il suo volume d’affari viene soprattutto dalla commercializzazione di queste bibite sotto diversi marchi come Coca Cola, Fanta o Sprite oltre ad un’attività meno importante di imbottigliamento e di comunicazione.

La maggior parte dei suoi introiti si produce al di fuori degli Stati Uniti.

 

La storia della società Coca Cola in breve:

La società Coca Cola è stata creata alla fine del XIX secolo e commercializzava in origine un medicinale sotto forma di sciroppo a base di foglie di coca e di noci di kola da cui il nome dato a questa bevanda oggi conosciuta in tutto il mondo. È nel 1916 che la famosa bottiglia in vetro, che ha fatto il successo della marca, viene depositata. 

Ancora oggi, e nonostante la concorrenza, la società Coca Cola è la prima distributrice e produttrice di bevande analcoliche nel mondo, prima della sua concorrente diretta “Pepsi”.

 

Qual è il giro d’affari medio della Coca Cola Company e come è ripartito?

La società Coca Cola produce più di 7 miliardi di dollari di utili ogni anno per un totale di circa 40 miliardi di dollari in risultato netto. Ma la produzione di questa società deve essere suddivisa in due grandi settori. 

Il primo di questi settori, e quello che rappresenta la maggior parte degli utili, riguarda ovviamente la vendita delle bibite. Contrariamente a quello che si potrebbe credere, la Coca Cola Company non produce soltanto le bevande gassate omonime ma distribuisce anche altre bevande molto conosciute come Sprite, Fanta, Minute Maid o Nestea. Questo settore rappresenta da solo circa il 73% degli utili globali.

Il secondo settore riguarda invece l’imbottigliamento. All’inizio questa parte del lavoro era completamente subappaltata ma, a partire dagli anni ’70, la società Coca Cola ha deciso di comprare la maggior parte delle fabbriche di imbottigliamento per gestire integralmente la sua produzione senza ricorrere all’esterno. Questa parte concerne dunque il 27% del giro d’affari rimanente. Ovviamente la larga maggioranza delle vendite della società Coca cola viene realizzata all’estero con circa il 75% del giro d’affari a livello mondiale mentre i suoi concorrenti sono molto più presenti negli Stati Uniti.

 

I principali concorrenti di Coca-Cola

È importante conoscere con precisione quali siano i concorrenti del gruppo Coca-Cola nel mondo per mettere in opera più correttamente le proprie strategie borsistiche su questo titolo. Ecco perciò nel dettaglio i suoi concorrenti.

Pepsi è ovviamente il principale concorrente di Coca-Cola al momento attuale sebbene Coca-Cola rimanga il leader del settore con il 43% delle quote di mercato negli Stati Uniti. Ma Pepsi è il numero uno mondiale del settore delle bevande non gassate con il 50% delle quote di mercato contro solo il 23% di Coca-Cola.

Ma Coca-cola ha anche altri concorrenti in questo settore come RedBull, Oasis, Orangina, Lipton, Schweppes e molti altri. Tuttavia questi marchi rimangono ben al di sotto del leader Coca-cola e non rappresentano una reale minaccia in confronto a Pepsi.

Il mercato delle bevande gassate e non gassate deve essere seguito da vicino per cogliere l’evoluzione delle parti di mercato di ognuno dei grandi gruppi che vi sono rappresentati: tutte le operazioni di acquisizione o fusione sono particolarmente interessanti da questo punto di vista.

 

I principali partner di Coca-Cola

Coca-Cola sa anche giocare sui partenariati per conservare il suo posto nel settore molto ricercato delle bibite. Per questo, per esempio, ha firmato un accordo con Facebook nel 2014 nel quadro della propria strategia digitale sull’insieme dei suoi marchi.

Coca-Cola è anche partner di Nestlé dal 1991.

Infine il gruppo Coca-Cola è partner privilegiato di Disney, in particolare dei parchi Disney World che vendono le sue bibite ovunque nel mondo.

Da notare che Coca-Cola è anche partner di numerosi eventi sportivi di grande rilievo nel mondo, il che contribuisce moltissimo alla sua notorietà con una maggior visibilità presso il grande pubblico ed una strategia di marketing ben rodata.

 

Analisi del quotazione dell’azione Coca Cola

Sebbene da qualche anno sia in stallo, il fatturato della società Coca Cola non smette di salire e rende quindi il trading di questi titoli quotati al NYSE Euronext molto interessante, sia a breve che a lungo termine.

 

Dati borsistici importanti sulle azioni Coca-Cola

Oltre alle informazioni dettagliate di cui avete appena preso conoscenza tramite un’analisi tecnica storica e delle spiegazioni circa le attività del gruppo statunitense Coca-Cola, vi proponiamo di scoprire qui alcuni dati più generali ma altrettanto importanti che vi serviranno a capire meglio le sfide di questo titolo sul mercato.

Domande frequenti

Quali sono state le performance storiche delle azioni Coca-Cola?

A partire dal 2000, dopo essere crollato sotto l’1% a fine anni ‘90, il rendimento delle azioni Coca-Cola ha seguito una tendenza rialzista per circa dieci anni raggiungendo il 3,5% di rendimento nel 2009. Per quanto riguarda gli ultimi dieci anni, il rendimento del titolo si è stabilizzato attorno al 3% dopo aver toccato un nuovo minimo al 2,5% nel 2012. Da allora, il rendimento di questo titolo evolve in una banda compresa tra il 2,5% e il 3,5%.

Quali sono gli argomenti a favore di un rialzo delle azioni Coca-Cola?

Molti investitori investono nel prezzo dell'azione Coca Cola, in particolare nell'ambito di una strategia a lungo termine. Infatti, questa società statunitense è particolarmente solida e nel passato ha dimostrato le proprie capacità. D’altra parte, il suo sviluppo e la sua crescita sono ancora forti. Il prezzo relativamente elevato di queste azioni riflette piuttosto la sua solidità che non una sopravvalutazione.

Qual è la capitalizzazione borsistica attuale di Coca-Cola?

Il gruppo Coca-Cola è stato creato ad Atlanta nel 1892 e viene oggi quotato alla Borsa di New York, il NYSE. A maggio 2020 la capitalizzazione borsistica della società Coca-Cola ha superato i 200 miliardi di dollari rientrando quindi tra le più importanti aziende degli Stati Uniti e del mondo.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.