Analisi n. 1

Andranno seguite soprattutto tutte le azioni condotte da Nike finalizzate a superare progressivamente il limite dell’operare nel solo segmento delle calzature sviluppando in particolare la propria gamma di abbigliamento e di accessori per la moda.

Analisi n. 2

Bisognerà anche tenere d’occhio con attenzione la strategia di espansione internazionale del gruppo ed in particolare l’installazione del marchio nei paesi emergenti quali Cina e India che rappresentano un target privilegiato di acquirenti da conquistare. Ciò può avvenire tramite gli eventi mondiali in cui il marchio è rappresentato e che producono un’eccellente pubblicità per il gruppo.

Analisi n. 3

Il mercato dei cambi è anch’esso un elemento importante da seguire quando si trattano le azioni Nike. Infatti, dato che questa azienda produce e commercializza i propri articoli in differenti paesi, i suoi costi e i suoi margini possono essere direttamente colpiti dai tassi di cambio. A volte vantaggiosi, altre svantaggiosi, i tassi di cambio possono incrementare gli utili o al contrario ridurli arrivando a volte a delle vendite in perdita.

Analisi n. 4

I concorrenti di Nike che utilizzano il suo stesso modello economico per produrre anch’essi dei prodotti di qualità a basso costo, sono una minaccia da seguire da vicino analizzando le evoluzioni delle quote di mercato di ognuno dei grandi attori del settore.

Analisi n. 5

Infine, la politica dei prezzi portata avanti da Nike e dai suoi negozianti al dettaglio è anch’essa da seguire per via della forte volatilità del mercato e dell’instabilità del potere d’acquisto dei consumatori.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.

A proposito del gruppo Nike

Nike è una società statunitense specializzata nell’ideazione, produzione e vendita di scarpe, articoli ed equipaggiamenti sportivi. Riunisce i marchi Nike, Cole Haan, Converse All Star e Hurley.

La sua attività principale riguarda le scarpe con il 58,3% del volume d’affari seguita dall’abbigliamento con il 29,2% e gli equipaggiamenti sportivi per il 6%.

Nike possiede più di 858 negozi nel mondo prevalentemente localizzati negli Stati Uniti.

 

I principali concorrenti di Nike

Il gruppo Nike è da molti anni uno dei principali fabbricanti mondiali di abbigliamento sportivo. Grazie alla diversificazione dei suoi articoli sportivi, in particolare calzature e vestiti, è attualmente fra i primi tre del settore.

Deve tuttavia lottare incessantemente per conservare le proprie quote di mercato e conquistare nuovi clienti di fronte ad una concorrenza limitata ma molto forte.

Attualmente, il leader di questo settore è il gruppo Puma che ritorna in forze nel 2017 dopo alcuni anni di risultati in calo. È subito seguito da Nike che rimane faticosamente davanti ad Adidas, il suo più serio concorrente. Le due aziende tedesche costituiscono dunque la sola seria minaccia del gruppo Nike.

Consigliamo di seguire con attenzione i loro risultati e l’evoluzione del loro posizionamento sul mercato per realizzare un’analisi di mercato corretta delle azioni Nike.

 

I principali partner di Nike

Scoprite qui i principali grandi partenariati stretti da Nike negli ultimi anni.

 

Analisi della quotazione delle azioni Nike

Il corso delle azioni Nike è attualmente quotato sul mercato americano NYSE negli stati Uniti ed integra il calcolo dell’indice borsistico Dow Jones.

I dati grafici storici mostrano, da 10 anni, un’evoluzione al rialzo per step inframezzata da inversioni al ribasso.

 

Dati borsistici importanti a proposito delle azioni Nike

Se volete investire con intelligenza sulla quotazione delle azioni Nike è indispensabile sapere come questa azienda statunitense si posiziona sul mercato borsistico internazionale. Per aiutarvi ecco alcuni dati borsistici indispensabili relativi alla quotazione di questo titolo ed alle sue specificità tecniche e finanziarie:

 

Storico economico e finanziario della società Nike

Ecco alcuni degli avvenimenti economici e finanziari che hanno segnato la storia della società Nike nel corso degli ultimi anni e che hanno avuto un impatto sulla quotazione delle sue azioni.

 

Vantaggi e punti di forza delle azioni Nike come attivo di Borsa

Come tutti gli investitori seri anche voi cercate certamente degli elementi che potrebbero aiutarvi ad orientarvi nella messa in opera delle vostre strategie di trading a lungo termine sulla quotazione delle azioni Nike. Il modo migliore per prevedere le tendenze di fondo delle azioni in Borsa è confrontare le forze e le debolezze dell’azienda per sapere in che modo questa potrebbe comportarsi in futuro. Ecco quindi per aiutarvi un riepilogo dei vantaggi di questo gruppo e delle sue azioni in Borsa. Ritorneremo poi ovviamente a seguire sulle principali debolezze di questa azienda.

Per quanto riguarda i principali atout del gruppo Nike possiamo ovviamente citare l’alto livello di competitività di questa azienda. Il gruppo Nike conduce infatti una politica molto aggressiva in questo ambito e si mostra realmente avversa ai suoi principali concorrenti. Questa strategia, che punta ad affrontare direttamente i marchi concorrenti, dà i suoi frutti da ormai diversi decenni e dovrebbe permettere ancora al gruppo di conquistare nuovi clienti.

Un altro vantaggio innegabile del gruppo Nike riguarda la sua catena di produzione e consiste nel fatto che questa società non possiede fabbriche. Di conseguenza l’azienda investe pochissimo in strutture edilizie o in assunzione e formazione di mano d’opera realizzando così dei risparmi elevati e dovendo gestire un’organizzazione leggera e meno complessa rispetto agli altri grandi gruppi. Nike preferisce infatti investire in ricerca e sviluppo e proporre dei prodotti innovativi ed evolutivi facendoli poi produrre dove preferisce e, soprattutto, a dei prezzi estremamente bassi. Nike dispone così di una grande forza di negoziazione nei confronti dei suoi produttori e cerca quindi continuamente di ridurre i propri costi di produzione non esitando a spostare la produzione dei suoi articoli da un fabbricante a un altro con grande regolarità.

Infine, l’ultimo punto di forza a cui possiamo far riferimento è ovviamente la dimensione mondiale di questo marchio conosciuto e riconosciuto dappertutto e che è d’altra parte il marchio sportivo numero uno a livello mondiale. Il logo del suo marchio è infatti noto da moltissimo tempo.

 

Svantaggi e punti deboli delle azioni Nike come attivo di Borsa

Dopo il riepilogo dei principali punti di forza della società Nike e quindi dei probabili atout delle sue azioni in borsa, è nostro dovere ricordarvi ora quali siano gli inconvenienti e i punti deboli di questo gruppo affinché possiate equilibrare il vostro giudizio prima di mettere in opera la vostra strategia di trading a medio o lungo termine su questo titolo. Ecco un riepilogo delle debolezze che potrebbero avere un impatto negativo sulla quotazione di queste azioni.

Sebbene si possa apprezzare la larghezza della gamma di prodotti sviluppata e commercializzata dal gruppo Nike, interessandosi più da vicino alla ripartizione delle vendite per segmento si nota tuttavia che gli introiti della società restano molto fortemente legati al settore delle scarpe sportive. Di conseguenza, la minima perdita di quote di mercato in questo segmento o un cambiamento significativo nella moda o nelle abitudini d’acquisto dei consumatori di scarpette può costituire un rischio importante per il gruppo e per la sua redditività.

Secondo ed ultimo punto debole della società Nike è la sua fortissima dipendenza dai negozianti. il gruppo Nike, infatti, dispone di pochissimi punti di distribuzione nel mondo e si affida prima di tutto a rivenditori terzi per distribuire i propri prodotti. Ma come è noto il settore della vendita al dettaglio è estremamente sensibile ai prezzi e i negozianti cercano di ripercuotere il calo dei prezzi di mercato sui prodotti Nike che spesso riducono i loro margini. In tal modo hanno un forte strumento di pressione sul gruppo.

Domande frequenti

Come seguire la quotazione delle azioni Nike in diretta?

Se si intende seguire la quotazione delle azioni Nike in diretta dal mercato borsistico, è possibile consultare il sito ufficiale del gruppo nella sezione riservata agli investitori. Tuttavia, nelle piattaforme di trading di CFD sono disponibili dei grafici più adatti all’attività di trading. Questi grafici hanno infatti il vantaggio di poter personalizzare la visualizzazione ed offrono la possibilità di integrare i differenti indici di tendenza e di volatilità necessari alle analisi tecniche.

Bisogna acquistare o vendere le azioni Nike?

Le azioni del gruppo Nike fanno parte dei valori da seguire a lungo termine. Dato che questa società gode di una forte solidità economica e finanziaria, rimane raccomandabile prendere una posizione lunga all’acquisto sulle sue azioni. Tuttavia, niente impedisce di fare anche trading sui movimenti ribassisti di questo titolo a più breve termine utilizzando dei contratti specifici che permettono la vendita allo scoperto come i CFD, contratti per differenza.

Che strategia mettere in atto sulle azioni Nike?

La scelta della strategia da applicare al trading delle azioni Nike dipende in gran parte dalle ambizioni del trader. In considerazione della forte volatilità e della grande liquidità di questo titolo, le strategie a breve, medio e lungo termine sono tutte possibili e si può quindi scegliere il metodo da privilegiare nel quadro del proprio investimento.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.