VOLVO

Analisi della quotazione delle azioni Volvo

--- Pubblicità ---
76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

Prima di cominciare a fare trading online sulla quotazione delle azioni Volvo, proponiamo alcune informazioni di base su questo titolo quali la sua quotazione in diretta, un’analisi tecnica storica della sua evoluzione e alcuni altri consigli utili.  

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

Per prima cosa, bisogna ovviamente seguire l’evoluzione del mercato mondiale di automobili e camion nonché le fluttuazioni della domanda.

Analisi n. 2

Le differenti partnership e alleanze che Volvo potrebbe stringere in futuro hanno la loro importanza perché permetteranno al gruppo di progredire in produttività o visibilità e di raggiungere nuovi mercati.

Analisi n. 3

Le evoluzioni del livello di reddito e del potere d’acquisto nei paesi in cui Volvo commercializza i propri prodotti sono importanti per determinare e prevedere la domanda.

Analisi n. 4

Tutte le innovazioni realizzate da Volvo in particolare nel segmento dei veicoli ibridi o dei veicoli a guida autonoma sono ulteriori buoni indicatori e possono sviluppare l’attività del gruppo.

Analisi n. 5

Bisogna ovviamente seguire la sempre più forte concorrenza da parte dei grandi gruppi internazionali perché può colpire le vendite di Volvo o ridurre le sue quote di mercato.

Analisi n. 6

Infine, l’aumento dei prezzi del carburante può rappresentare un freno alle vendite del settore.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.

Presentazione generale della società Volvo

Il gruppo svedese Volvo è attualmente il leader europeo nella progettazione e nella produzione di camion. La maggior parte della sua attività riguarda la vendita di camion ma vende anche macchine da cantiere, autobus, chassis e pezzi di ricambio. Il gruppo propone inoltre dei servizi finanziari.

Volvo realizza la maggior parte del suo volume d’affari in Nord America e in Europa.

 

Conoscere la concorrenza delle azioni Volvo

Dopo aver ceduto il proprio ramo di produzione automobilistica al suo concorrente Ford, Volvo si è specializzata nella produzione di camion e macchine da cantiere. Di conseguenza, la sua concorrenza si è modificata ed ha dovuto fronteggiare delle nuove imprese su un mercato ben specifico. Per aiutare ad analizzare il meglio possibile le azioni Volvo e a mettere in opera una strategia di investimento è bene saperne di più su questi concorrenti diretti.

 

Le alleanze strategiche strette dal gruppo Volvo

Per concludere questo articolo proponiamo di passare in rivista le principali partnership strette dal gruppo Volvo negli ultimi anni.

 

Vantaggi e punti di forza delle azioni Volvo come attivo di Borsa

Per prima cosa, si può ovviamente evidenziare la forte diversificazione dei prodotti proposti da Volvo. Il gruppo svolge infatti le proprie attività in sei segmenti differenti ovvero mezzi pesanti, macchine da cantiere, servizi clienti, autobus, automobili e Volvo Penta, premunendosi così dai rischi connessi ad un unico settore specifico e riuscendo a raggiungere una clientela più diversificata e quindi ad estendere le proprie fonti di reddito.

Un altro punto di forza del gruppo è certamente la sua posizione sul mercato che in alcuni segmenti è particolarmente solida. Il gruppo Volvo è in particolare il leader internazionale in alcuni dei segmenti in cui svolge le proprie attività. È il caso del segmento dei mezzi pesanti con l’elevatissima quota di mercato di oltre il 20% in quasi tutti i paesi sviluppati. Lo stesso vale per i settori degli autobus e delle macchine da cantiere per i quali Volvo rimane uno dei protagonisti mondiali. Infine, anche le quote di mercato della società Volvo nei mercati dei motori marini e industriali sono molto apprezzabili.

Sempre relativamente alle doti e ai punti di forza di Volvo, si può anche tener conto dell’espansione mondiale dell’impresa che è stata un grande successo. Volvo riesce infatti ad occupare un’ottima posizione sul mercato mondiale grazie ad una strategia di espansione ben concepita che ha dimostrato la sua efficacia e che gli ha permesso di installarsi in maniera stabile in molti paesi sviluppati e nei paesi emergenti acquisendo delle buone quote di mercato in diversi segmenti. Ad oggi Volvo commercializza i propri prodotti in Europa, Nord America, Africa, Asia ed Australia.

L’ultimo punto di forza dell’impresa che possiamo citare consiste nella sua capacità di fare ricerca e sviluppo. Volvo investe molto in questo segmento e la sua capacità di fare innovazione la avvantaggia rispetto alla concorrenza e gli permette di restare un passo avanti nel suo settore di attività.

 

Svantaggi e punti deboli delle azioni Volvo come attivo di Borsa

Per quanto riguarda i punti deboli di Volvo, bisogna citare per prima cosa alcune operazioni di richiamo di prodotti che hanno avuto l’effetto di intaccare l’immagine di marca dell’impresa. I fatti a cui facciamo riferimento risalgono al 2015 quando il gruppo ha dovuto richiamare molti dei suoi prodotti danneggiando ovviamente la propria immagine. Per la precisione il gruppo ha dovuto richiamare i Volvo Truks dei modelli VNL 2014 e 2015 per via di un difetto. Sebbene il problema risalga ad alcuni anni fa, ci sono ancora delle ripercussioni sulle vendite attuali del gruppo che, per evitare che la situazione possa riprodursi, punta sulla messa in opera di maggiori precauzioni.

Secondo e ultimo punto debole dell’impresa è il suo livello di margini che è in leggero ribasso. Gli investitori seguono con attenzione i risultati finanziari della società e rilevano che nel corso degli ultimi anni l’utile operativo e l’utile netto sono in calo e ciò indipendentemente dagli introiti del gruppo che, al contrario, continuano a crescere. Tale calo dei margini di Volvo ha ovviamente un impatto negativo sugli azionisti e non è quindi privo di conseguenze per l’evoluzione della quotazione borsistica del suo titolo. È quindi importante tenerne conto per le analisi e le previsioni di tendenza a medio e lungo termine.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.