Comprare le azioni PepsiCo

Le azioni PepsiCo sono altrettanto interessanti che le azioni Coca Cola di cui sono l’avversario diretto ma, come potrete constatare, questa azienda presenta un’attività ben più varia. Scopriamo quindi insieme questo gruppo e le sue particolarità nonché un’analisi storica della quotazione delle azioni PepsiCo sui grafici borsistici degli ultimi dieci anni ed alcuni consigli aggiuntivi.  

Comprare le azioni PepsiCo
76% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Valutazione: 4.43 7 voti

 

A proposito del gruppo PepsiCo

Il gruppo PepsiCo è attualmente uno dei leader mondiali della produzione di bibite analcoliche e di snack ma la sua attività è molto più diversificata di quanto non sembri. Sebbene la maggioranza del suo fatturato, il 57%, sia realizzato nel Nord America con la vendita di bibite e snack, questa azienda raggiunge anche i mercati internazionali con circa il 30% di fatturato realizzato con gli stessi prodotti commercializzati sotto differenti marchi.

L’America latina rappresenta il 12,7 del suo volume d’affari realizzato in particolare con le marche Doritos e Cheetos.

 

I principali concorrenti di PepsiCo

Il gruppo statunitense PepsiCo è uno dei giganti dell’industria alimentare mondiale. A questo titolo, deve confrontarsi con una forte concorrenza, in particolare da parte del gruppo svizzero Nestlé che da qualche tempo occupa la testa della classifica. PepsiCo, nonostante il suo secondo posto, deve comunque preoccuparsi degli altri concorrenti come il britannico Unilever che lo segue da vicino, Coca-Cola e Danone che occupano rispettivamente il quinto e sesto posto della classifica.

PepsiCo ha dei seri concorrenti anche nel settore più specifico delle bevande. Leader di questa attività, ecco i suoi principali concorrenti:

  • Anheuser Busch InBev in Belgio.
  • Coca-Cola
  • Heineken in Olanda.
  • Femsa in Messico.
  • Kirin in Giappone.
  • Diageo in Gran Bretagna.
  • Asahi Breweries in Giappone.
  • Pernod Ricard in Francia.
  • Carlsberg in Danimarca.

È importante seguire con attenzione le notizie relative a queste aziende se si vuole realizzare un’analisi precisa della quotazione delle azioni PepsiCo.

 

I principali partner di PepsiCo

PepsiCo è diventato partner di Nestlé nel 2001 per creare la joint-venture Beverage Partners Worldwide, specializzata nei tè freddi commercializzati sotto il marchio Nestea. Questa joint-venture è stata dissolta nel 2017 e dovrebbe diventare indipendente nel 2018.

Nel 2006 il gruppo PepsiCo e il gruppo Motorola si sono associati per dare accesso agli utenti di questi terminali e ai consumatori di Pepsi negli Stati Uniti a 150 titoli originali e a delle suonerie realizzate da artisti premiati.

Inoltre, il gruppo Unilever e PepsiCo hanno rinnovato nel 2016 il loro partenariato di lunga data ed hanno deciso di estendere la loro joint-venture nel settore del tè freddo di marca Lipton in Nord America per sviluppare il mercato in Europa e in Asia.

 

Analisi della quotazione delle azioni PepsiCo

Il corso delle azioni PepsiCo è attualmente quotato sul mercato Pan European del NYSE ARCA Europe ed integra il calcolo dell’indice borsistico SP 100.

I grafici borsistici storici mostrano una progressione costante del corso di questo titolo da 10 anni, con giustodei rallentamenti nel 2009 e nel 2011.

 

Dati borsistici importanti sulle azioni PepsiCo

  • Nel 2107 la capitalizzazione borsistica totale della società PepsiCo raggiunge i 167.633,19 milioni di dollari.
  • Il numero di titoli emessi da PepsiCo attualmente in circolazione sul mercato è di 1.428.501.223.
  • Il corso delle azioni PepsiCo viene quotato negli Stati Uniti sul Main Market del NYSE.
  • La società PepsiCo fa anche parte della composizione dell’indice borsistico statunitense PEA e fa quindi parte delle più grandi aziende dalla capitalizzazione più elevata.
  • L’azionariato della società PepsiCo è attualmente composto per il 7,40% da quote di The Vanguard Group e per il 5,90% da quote del fondo di investimento Black Rock. Il resto è costituito da floating assets ed è controllato da azionisti privati.

 

Storico economico e finanziario della società PepsiCo

Ecco alcuni degli eventi rilevanti della storia economica e finanziaria della società PepsiCo dalla sua creazione ad oggi.

  • Nel 1965 Pepsi-Cola Company opera una fusione con Frito-Lay, il numero uno mondiale delle patatine.
  • Nel 1998 PepsiCo acquista Tropicana dal gruppo Seagram.
  • Nel 2001 il gruppo acquista Quaker per 13,4 miliardi di dollari in azioni. Questo acquisto gli fa acquisire il marchio Gatorade.
  • Nel 2005 PepsiCo acquista Benenuts da Sara Lee per 130 milioni di euro. Lo stesso anno cerca anche di acquistare il gruppo Danone ma le istituzioni francesi si oppongono fermamente.
  • Nel 2010 PepsiCo annuncia l’acquisto per 5,4 miliardi di dollari della società russa Wimm Bill Damn che produce succhi di frutta e prodotti lattiero-caseari.
  • Nel 2016 PepsiCo annuncia l’acquisto di Ke Vita, un’azienda statunitense di bevande probiotiche.
  • Nel 2017 PepsiCo lancia una gamma di zuppe e di dessert alla frutta per lanciarsi nel mercato dei prodotti salutistici e distinguersi dal suo concorrente The Coca Cola Company.

 

Vantaggi e punti di forza delle azioni PepsiCo come attivo di Borsa

Per trattare le azioni PepsiCo a lungo termine ed individuarne le future tendenze di fondo, è interessante conoscere i punti di forza e i punti deboli di questo gruppo che determineranno le sue capacità di crescita. Per aiutarvi, ecco per cominciare i principali vantaggi del gruppo:

  • Va ricordato che il gruppo PepsiCo gode di una fortissima immagine di marca dato che il marchio Pepsi è conosciuto in tutto il mondo e fa parte dei più popolari del settore delle bevande, cosa che rende più facile per il gruppo vendere e comunicare.
  • PepsiCo può inoltre basare il proprio successo sulla grande varietà del suo portafoglio di prodotti che non si limita alla celebre bevanda gasata omonima ma raggiunge anche altri segmenti. È in particolare proprietaria di numerosi marchi molto popolari nel mondo come Frito Lay, Gatorade, Pepsi, Quaker, Tropicana e Yum.
  • Sempre per quanto riguarda i vantaggi di PepsiCo, si può anche evidenziare la qualità della sua strategia di espansione internazionale visto che ad oggi il gruppo commercializza i suoi prodotti in tutto il mondo ed è presente in oltre 200 paesi impiegando oltre 300.000 dipendenti.
  • Altro punto di forza di PepsiCo che contribuisce anch’esso alla sua immagine di marca, è la fondazione PepsiCo che opera nell’ambito dell’educazione, della salute e della conservazione dell’acqua. Si possono anche citare altri progetti lanciati da PepsiCo come Pepsi Refresh Project che ha l’obiettivo di finanziare nuove idee e imprese che possano risultare utili alla società.
  • Ancora tra i vantaggi di PepsiCo, si nota inoltre che la catena di approvvigionamento del gruppo è sia solida che efficace e ciò le permette di poter garantire la disponibilità dei suoi prodotti dovunque nel mondo, perfino nelle località più remote e più distanti dai centri di produzione.
  • Altro innegabile vantaggio del gruppo PepsiCo è la sua strategia di marca e la qualità della pubblicità e della comunicazione attraverso differenti media ed azioni di partenariato di eventi sportivi e culturali mondiali.

 

Svantaggi e punti deboli delle azioni PepsiCo come attivo di Borsa

Sebbene PepsiCo abbia numerosi vantaggi, ecco le sue debolezze che dovete conoscere prima di cominciare a mettere in opera una strategia di investimento su queste azioni di Borsa.

  • Va notato che la concorrenza nel settore di attività di questo gruppo è fortissima, soprattutto per quanto riguarda il segmento delle bibite gassate, con una forte pressione esercitata da Coca-Cola. Tale concorrenza obbliga ad una forte comunicazione del marchio.
  • Alcuni scandali e perfino alcuni processi che hanno colpito in passato dei prodotti del gruppo PepsiCo sono stati nelle prime pagine dei giornali ed hanno largamente contribuito a rendere questo marchio meno interessante per i consumatori.

 

Come realizzare una buona analisi fondamentale della quotazione delle azioni PepsiCo

Per realizzare l’analisi fondamentale delle azioni PepsiCo dovete prendere in considerazione prioritariamente alcuni eventi e pubblicazioni importanti di cui ecco alcuni esempi:

  • Lo sviluppo delle attività e il miglioramento della penetrazione di PepsiCo nei paesi in via di sviluppo o emergenti.
  • La prosecuzione della diversificazione del portafoglio prodotti del gruppo tramite delle operazioni di acquisto di differenti marchi nonché la diversificazione delle attività del gruppo, in particolare per quanto riguarda il marchio di ristorazione Yum! ancora poco presente in alcuni paesi e zone geografiche ad alto potenziale.
  • La prosecuzione delle attività nell’ambito della responsabilità sociale delle imprese a vantaggio della popolazione che permetteranno di migliorare ulteriormente l’immagine di marca di PepsiCo.
  • L’evoluzione del comportamento dei consumatori rispetto alle problematiche legate alla salute spesso associate al consumo di bevande zuccherate e gassate nonché di snack.
  • Le normative attuate dai governi dei paesi in cui PepsiCo commercializza i suoi prodotti.
  • Il rallentamento economico e l’inflazione che possono causare un calo del potere di acquisto dei consumatori e un calo delle vendite.
  • Andrà infine tenuta d’occhio con attenzione la concorrenza su tutti i segmenti.

Come investire sulle azioni PepsiCo?

I CFD (contratti per differenza) permettono di investire sulla quotazione delle azioni PepsiCo. Iscrivetevi subito online ad una piattaforma di trading regolamentata!

Inizia a fare trading su Pepsico*
76% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.