ABBVIE

Analisi della quotazione delle azioni Abbvie

72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

Le azioni Abbvie fanno parte delle azioni di società statunitensi su cui è possibile fare trading online o acquistarle tramite un portafoglio borsistico. Tuttavia, prima di iniziare a investire su questo valore, bisogna assicurarsi di disporre delle conoscenze necessarie ad effettuare un’analisi adeguata della sua quotazione. A seguire illustriamo nel dettaglio l’impresa e le sue varie attività, i suoi principali avversari nel suo settore di attività e le sue recenti alleanze strategiche. Spieghiamo inoltre i vantaggi e gli svantaggi di queste azioni e gli elementi da seguire per la loro analisi fondamentale.

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

Bisogna seguire con attenzione lo sviluppo di nuovi medicinali da parte di Abbvie relativi ad esigenze mediche ancora non soddisfatte dai trattamenti già sul mercato, nonché i progressi nel loro sviluppo.

Analisi n. 2

L’ottenimento di autorizzazioni all'immissione in commercio dei suoi trattamenti da parte della FDA e di altri organismi del farmaco in tutto il mondo sono eventi importanti da seguire.

Analisi n. 3

Vanno monitorate attentamente le operazioni strategiche condotte dal gruppo Abbvie, come le acquisizioni che possono permettergli di aumentare i propri redditi o di compensare le perdite di reddito dovute alla scadenza dei suoi brevetti.

Analisi n. 4

Bisogna interessarsi alle partnership strategiche con altre imprese nel quadro dello sviluppo di medicinali o di sinergie.

Analisi n. 5

È necessario seguire con attenzione la concorrenza di questo settore di attività e in particolare quella nell’ambito dei biosimilari al di fuori degli Stati Uniti in seguito alla scadenza dei suoi principali brevetti.

Analisi n. 6

Occorre prestare particolare attenzione ai concorrenti classici di Abbvie, vale a dire gli altri grandi laboratori statunitensi o internazionali.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Presentazione della società Abbvie

Ci interessiamo ora al gruppo Abbvie attraverso una presentazione completa e, soprattutto, delle spiegazioni sulle sue attività. Questi dati aiuteranno a capire come il gruppo possa svilupparsi nei prossimi anni.

Il gruppo Abbvie Inc è un'impresa statunitense operante nel settore farmaceutico e, più precisamente, è specializzata nel settore della ricerca e dello sviluppo di trattamenti terapeutici.

I prodotti sviluppati da Abbvie sono destinati principalmente al trattamento di artrite reumatoide, psoriasi, malattia di Crohn, tiroide, morbo di Parkinson, HIV, complicanze della mucoviscidosi, basso tasso di testosterone e complicazioni legate alla malattia renale cronica.

E' inoltre interessante conoscere la distribuzione geografica del reddito del gruppo Abbvie che realizza il 71,9% del suo fatturato negli Stati Uniti, il 3,7% in Giappone, il 2,7% in Germania, il 2,4% in Canada, il 2,1% in Francia, l’1,4% in Spagna, l’1,1% nel Regno Unito, l’1,1% in Italia, lo 0,5% nei Paesi Bassi, l’1,1% in Brasile e il 12% nel resto del mondo.

Analisi della quotazione delle azioni Abbvie
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Concorrenza

Dopo aver approfondito la conoscenza del gruppo Abbvie e delle sue attività, proponiamo di conoscere più dettagliatamente i concorrenti di questa impresa nel suo settore di attività:

Pfizer 

 La società e gruppo farmaceutico statunitense Pfizer è ovviamente un serio concorrente di Abbvie. Opera in oltre 150 paesi ed è leader del suo settore in termini di fatturato. Il gruppo Pfizer occupa oggi più di 81.800 dipendenti in tutto il mondo, di cui oltre 3.000 in Italia.  Il successo del gruppo è dovuto in particolare al suo sviluppo basato su fusioni con imprese concorrenti.

Roche Holding 

Tra i principali concorrenti di Abbvie vi è anche il gruppo Roche, un’impresa svizzera di prodotti farmaceutici che fa parte dei leader mondiali del suo settore. Il gruppo opera su due sezioni parallele, il settore farmaceutico e quello diagnostico, ma si concentra tuttavia essenzialmente sulla medicina personalizzata. Roche attualmente opera in 150 paesi ed ha sede a Basilea in Svizzera. Impiega oltre 94.000 dipendenti.

Bristol-Myers Squibb

Questa società farmaceutica statunitense, nota anche con la sigla BMS, nasce dalla fusione, avvenuta nel 1989, tra Bristol-Myers Company e Squibb Corporation e, essendo uno dei più importanti gruppi farmaceutici del mondo, è anche un concorrente importante della società Abbvie.

Merck 

Tra i concorrenti del gruppo Abbvie vi è anche l’impresa tedesca Merck KGaA, con sede a Darmstadt, che è anche uno dei principali nomi del settore farmaceutico e chimico nel mondo.

AstraZeneca 

Infine, l’ultimo concorrente importante della società Abbvie è il gigante britannico AstraZeneca creato nel 1999 dalla fusione tra la svedese Astra e la britannica Zeneca.


Alleanze strategiche

Come abbiamo appena visto, il gruppo Abbvie ha molti concorrenti nel suo settore ma, fortunatamente, stringe regolarmente con altre imprese delle partnership strategiche che gli consentono di aumentare la produttività o la redditività. Ecco due esempi recenti che aiutano a comprenderne l’interesse:

I-MAB

 In primo luogo, nel 2020 il gruppo Abbvie ha stretto una partnership strategica con l’impresa cinese I-MAB nel settore della terapia immunologica differenziata. In base all’accordo, il laboratorio statunitense collaborerà con la società cinese di biofarmaceutica nello sviluppo e nella vendita di anticorpi monoclonali altamente differenziati anti-CD47 della I-MAB, l’antitumorale Lenzoparlimab.

Genmab

 Un’altra partnership strategica che il gruppo ha recentemente stretto è quella avviata nel 2020 con la società danese di biotecnologie Genmab. Questa partnership nel settore dell'oncologia mira a sviluppare e commercializzare insieme tre prodotti di Genmab, tra cui rientra il medicinale contro il cancro in fase di sperimentazione Epcoritimab. Nell’ambito di tale accordo, Abbvie verserà un importo iniziale di 750 milioni di dollari a Genmab che, potenzialmente, riceverà anche dei pagamenti di tappe e dei canoni supplementari per un importo totale che può raggiungere i 3,15 miliardi di dollari.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni

Per spingerci oltre, ci interessiamo ora ai vantaggi e agli svantaggi delle azioni Abbvie illustrando in dettaglio i principali punti di forza e di debolezza dell’impresa.

Cominciamo col riassumere qui i principali punti di forza di cui dispone il gruppo Abbvie rispetto ai suoi concorrenti sul mercato:

  • In primo luogo, si può parlare in particolare dell’insieme dei medicinali che Abbvie sta sviluppando, che è al tempo stesso ampio e diversificato e che dovrebbe creare per il gruppo una fonte di reddito crescente sul lungo periodo.
  • Inoltre, alcuni dei trattamenti sviluppati da Abbvie presentano un potenziale molto elevato e potrebbero consentire a questa società di sviluppare ulteriormente gli introiti e la sua presenza sul mercato. Si può citare ad esempio l'Upadacinib, che ha mostrato di recente risultati positivi nelle sperimentazioni cliniche condotte e che potrebbe essere approvato dalla FDA.
  • Sempre tra i vantaggi e i punti di forza delle azioni Abbvie, vi è naturalmente la notevole capacità di produzione di questa società che le garantisce una catena di approvvigionamento dei suoi clienti affidabile. In tal modo il gruppo è in grado di produrre e commercializzare rapidamente i propri trattamenti e quindi di stimolare le vendite.
  • Analogamente, i risultati finanziari di Abbvie sono un altro dei suoi punti di forza, con un margine lordo e un margine EBITDA elevati e un ROIC altrettanto forte. Negli ultimi anni, anche la crescita del flusso di cassa è stata maggiore che per il resto del comparto industriale.
  • Infine, l’ultima risorsa del gruppo Abbvie riguarda la varietà dei settori scientifici in cui opera, tra cui l’immunologia, l’oncologia, le neuroscienze, la virologia e la medicina generale.
Gli argomenti a favore di un ribasso della quotazione delle azioni

Naturalmente, il gruppo Abbvie non ha solo dei vantaggi ma presenta anche dei punti deboli che bisogna conoscere e prendere in considerazione al momento delle analisi. Ecco i principali:

  • In primo luogo, si può parlare della forte concorrenza di questo settore di attività come di un vero e proprio punto debole del gruppo Abbvie, che si ritrova con molti brevetti prossimi alla scadenza.
  • Il gruppo dipende inoltre in misura considerevole dalla vendita di alcuni suoi prodotti, tra cui il medicinale Humira che da solo genera il 57% delle vendite del gruppo, ma anche di Imbruvica e di Mavyret.
  • Infine, il debito del gruppo Abbvie è elevato rispetto alla sua tesoreria. Inoltre, il capitale proprio è negativo, il che può frenare l’entusiasmo di alcuni investitori nei suoi confronti.
Le informazioni fornite in questa pagina sono solo indicative e non devono essere utilizzate senza effettuare un’analisi fondamentale più completa di questo titolo, tenendo conto, in particolare, dei dati esterni, delle pubblicazioni future e di qualsiasi notizia di natura fondamentale che potrebbe far evolvere questi punti di forza e di debolezza o renderli più o meno gravosi. Tali informazioni non costituiscono in alcun modo raccomandazioni per la realizzazione di transazioni.

Domande frequenti

Quali sono gli ultimi risultati pubblicati da Abbvie?

Il bilancio del 2019 è l’ultimo bilancio finanziario disponibile per il gruppo statunitense Abbvie. Questo esercizio ha permesso ad Abbvie di realizzare un fatturato di 33.266 milioni di dollari. Nello stesso anno, il risultato netto è stato di 7.882 milioni di dollari. Infine, all’inizio del 2020, la capitalizzazione di mercato totale di questa società ammontava a 110.942 milioni di dollari.

Qual è l’elenco dei principali azionisti di Abbvie?

Il capitale della società Abbvie appartiene in parte ad azionisti privati di cui i principali sono: The Vanguard Group con l'8,07% delle quote, Capital Research & Management con il 7.45% , SSgA Funds Management con il 4,55%, BlackRock Fund Advisors con il 2,50%, la Fidelity Management & Research con l’1,70%, Geode Capital Management con l’1,50%, Northern Trust Investments con l’1,36%, Capital Research & Management International con l’1,26%, Orbis Investment Management con l’1,15% e Norges Bank Investment Management con lo 0,95%.

Quale tipo di analisi bisogna realizzare per le azioni Abbvie?

Una buona analisi della quotazione delle azioni Abbvie passa innanzitutto attraverso la realizzazione di diverse analisi complementari tra di loro. Occorrerà in particolare realizzare un'analisi fondamentale di tale valore, basata sullo studio delle notizie e pubblicazioni dell’impresa e del suo settore di attività, nonché un'analisi tecnica che si baserà essenzialmente sullo studio dei grafici borsistici e sugli indicatori di tendenza o di volatilità.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com