COLGATE-PALMOLIVE

Analisi della quotazione delle azioni Colgate-Palmolive

--- Annuncio ---
76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

Tra le azioni su cui è possibile fare trading online tramite i CFD si trovano le azioni Colgate-Palmolive, un titolo del mercato statunitense popolare tra i trader. In questo articolo forniamo tutte le chiavi per realizzare correttamente la propria analisi della loro quotazione a partire da dati affidabili e informazioni serie. Sveleremo quali siano le esatte attività di questa azienda e i suoi principali prodotti, quali siano i suoi principali concorrenti sul mercato e quali sono state le sue partnership più importanti. Tratteremo inoltre più nel dettaglio l’analisi fondamentale di questo titolo indicando quali siano gli elementi da seguire per via della loro possibile influenza sulle azioni.

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

La popolarità del marchio a livello mondiale è un dato importante e, a questo titolo, bisogna tener conto delle classifiche dei marchi realizzate dalle varie associazioni di consumatori.

Analisi n. 2

È necessario seguire con attenzione il lancio di nuovi prodotti da parte di Colgate e le innovazioni realizzate tramite i differenti investimenti realizzati in ricerca e sviluppo.

Analisi n. 3

Analogamente, la strategia di posizionamento di Colgate sui mercati emergenti è un interessante elemento per determinare le sue possibilità di crescita.

Analisi n. 4

Bisogna inoltre prendere in considerazione la sempre più agguerrita concorrenza da parte degli altri grandi gruppi del settore.

Analisi n. 5

Infine, il costo delle materie prime e degli approvvigionamenti del gruppo può avere degli effetti sulla sua redditività.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Fare trading con i CFD su Plus500

Presentazione della società Colgate-Palmolive

Proponiamo ora di saperne un po’ di più sulla società Colgate-Palmolive attraverso una presentazione del gruppo e delle sue principali fonti di reddito. Queste informazioni sono utili a circoscrivere meglio il suo settore di attività e i differenti segmenti su cui si posiziona.

Il gruppo Colgate-Palmolive è una società statunitense specializzata in prodotti di largo consumo e, più precisamente, si tratta di uno dei leader mondiali in fabbricazione e vendita di prodotti di igiene e per la pulizia. Da notare che l’impresa propone anche alimenti per animali di compagnia.

Per comprendere meglio le attività di questa azienda è possibile suddividerle nelle due grandi categorie qui elencate a seconda del volume d’affari generato:

  • I prodotti di igiene e i prodotti per la pulizia rappresentano l’83,9% del fatturato del gruppo. Si tratta in particolare di prodotti per l’igiene orale (dentifrici, spazzolini, collutori e altri prodotti a marchio Colgate), per la cura del corpo (saponi, gel doccia, shampoo, balsami, deodoranti, prodotti per la rasatura ed altri a marchio Palmolive, Speed Stick e Softsoap) e i prodotti per la pulizia della casa (detersivo per i piatti, detergenti, smacchiatori, ammorbidenti e varechina sotto i marchi Palmolive, Ajax, Coccolino e Suavitel).
  • Gli alimenti per gatti e cani sono venduti sotto il marchio Hill e generano da parte loro il 16,1% del fatturato dell’impresa. Va notato che Colgate-Palmolive è attualmente il leader mondiale del suo settore.

Per quanto riguarda la ripartizione geografica degli introiti del gruppo Colgate-Palmolive, l’impresa realizza il 26% del suo fatturato in Nord America, il 27,4% in America Latina, il 18,6% in Asia Pacifica, il 18,6% in Europa e il 7,4% in Africa e in Eurasia.

Analisi della quotazione delle azioni Colgate-Palmolive
Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500

Concorrenza

Passiamo ora ad un’analisi un po’ più settoriale di Colgate-Palmolive. È infatti essenziale conoscere bene le altre imprese che svolgono delle attività similari perché è probabile che possano influenzare gli altri valori borsistici. Ecco quindi una presentazione dei principali attuali concorrenti di Colgate-Palmolive:

Unilever 

 Questa multinazionale britannico-olandese propone i propri prodotti in un centinaio di paesi ed è uno dei più grandi protagonisti mondiali di questo settore. Unilever propone differenti tipi di prodotti tra cui bibite, gelati, prodotti alimentari e prodotti per la cura della persona e la pulizia. Possiede in particolare il marchio Signal.

Procter & Gamble 

 Questa multinazionale statunitense è specializzata in beni di consumo corrente e commercializza principalmente prodotti di igiene e di bellezza. Ad oggi l’impresa impiega oltre 105.000 dipendenti nel mondo.

Henkel 

 Infine, l’ultimo concorrente importante di Colgate è senza dubbio la tedesca Henkel che è specializzata in tre settori, principalmente i detergenti e la pulizia domestica ma anche prodotti cosmetici, colle e adesivi. Possiede in particolare i marchi Le Chat, Mir, Super Croix, X-Tra, Minidou, Schwarzkopf, Diadermine, Vademecum, Pritt, Pattex, Rubson e Loctite.


Alleanze strategiche

In passato, Colgate-Palmolive ha spesso dimostrato di essere capace di allearsi con altre imprese per incrementare al massimo i propri introiti e la propria crescita. Queste partnership sono interessanti da utilizzare come punto di ingresso sul mercato per trattare il suo titolo ed ecco quindi qualche esempio di alleanza strategica di Colgate:

Nestlé 

 Nel 2003 Colgate si è alleata con il leader del settore dei dolciumi Nestlé per sviluppare il mercato delle gomme da masticare. L’accordo concluso tra le due imprese riguarda lo sviluppo, il marketing, la distribuzione e la vendita a livello internazionale di una gamma di prodotti per la cura dentale.

Omron Healthcare

 Nel 2012 è con la società giapponese Omron Healthcare che il gruppo ha sottoscritto una partnership per la fabbricazione di spazzolini da denti elettrici. Sulla base di questo accordo le due entità hanno creato una joint venture in cui ciascuna apporta le proprie competenze.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Fare trading con i CFD su Plus500

Domande frequenti

Quando ha avuto luogo la fusione tra Colgate e Palmolive?

Nel 1926, in seguito alla fusione di Palmolive con la società di saponi Peet Brothers, nasce il gruppo chiamato Palmolive Peet. Nel 1928 questa impresa opera a sua volta una fusione con Colgate che dà origine a Colgate Palmolive Peet che diventa poi Colgate-Palmolive nel 1953 dopo essersi separata da Peet. Da notare che nel frattempo, nel 1930, Colgate-Palmolive è stata la prima compagnia ad essere quotata alla Borsa di New York.

Quali sono gli altri marchi detenuti da Colgate?

Colgate-Palmolive detiene diversi marchi: Colgate, Elmex e Méridol per i prodotti di igiene orale, Palmolive, Sanex e Tahiti per i prodotti di cura del corpo, Palmolive, La Croix, Paic, Coccolino, Soft and Gentle e Ajax per i prodotti per la pulizia domestica e il marchio Hills per i prodotti per l’alimentazione degli animali domestici.

Dove consultare i dati finanziari del gruppo Colgate-Palmolive?

Il gruppo Colgate-Palmolive permette agli investitori di consultare i bilanci e le principali comunicazioni dell’impresa direttamente nel suo sito ufficiale. Questa sezione del sito è redatta unicamente in inglese ma è particolarmente completa e riprende l’insieme dei risultati del gruppo e tutti i principali comunicati stampa.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500