Comprare/Vendere le azioni 3M in Borsa

Valutazione: 4.00 1 voti
 

Le azioni della società statunitense 3M attirano molti investitori in tutto il mondo ed offrono numerosi vantaggi tra cui una volatilità particolarmente interessante. Tuttavia, prima di lanciarvi nella speculazione su questo titolo, vi proponiamo di leggere varie informazioni su questa azienda quali le sue attività in dettaglio, i suoi principali concorrenti e i suoi recenti partenariati nonché altri dati borsistici ed un’analisi tecnica storica che vi aiuterà a capire come si comporta il titolo sul mercato.  

 

Le azioni 3M in breve

  • Capitalizzazione borsistica totale: 162.955,84 milioni di dollari
  • Numero di titoli: 594.884.000
  • Piazza di quotazione: NYSE
  • Mercato: Main market
  • Indice: DJIA
  • Settore di attività: Industria

 

L’attività della società 3M

Il gruppo statunitense 3M è uno dei grandi nomi mondiali del settore industriale e progetta, fabbrica e commercializza differenti tipi di prodotti. È infatti possibile suddividere la sua produzione in diversi grandi gruppi di prodotti qui elencati per volume d’affari generato:

  • I prodotti industriali, tra cui abrasivi, colle, nastri, adesivi, prodotti per la pulizia, sistemi di filtraggio di aria e liquidi, rappresentano il 33,5% del volume d’affari totale dell’azienda.
  • I prodotti per la sicurezza e quelli per la segnaletica fra cui, tra gli altri, i rivestimenti antiscivolo, i sistemi antincendio e i prodotti per la segnaletica stradale rappresentano il 18,4% del volume d’affari totale. In questo gruppo vanno considerati anche le attrezzature di affissione e i sistemi grafici.
  • I prodotti per la salute, con in particolare materiali ortopedici, chirurgici e respiratori, i prodotti per l’igiene femminile e quelli per l’igiene dentaria, rappresentano il 17,9% del volume d’affari del gruppo.
  • I prodotti elettronici ed elettrici quali i prodotti di interconnessione, di raccordo e i componenti ottici rappresentano il 15,7% del volume d’affari della società.
  • Infine, i prodotti consumabili come nastri adesivi, autoadesivi, filtri, proiettori o supporti per schermi rappresentano il 14,5% del volume d’affari generato.

La società 3M realizza ovviamente la maggior parte del proprio volume d’affari, il 40,5% del totale, negli Stati Uniti. Vengono poi l’Asia Pacifica con il 29,4% del volume d’affari e Europa, Medio Oriente ed Africa che insieme cumulano il 20,50% del volume d’affari e, infine, l’America Latina e il Canada che generano il 9,6% del volume d’affari.

 

Conoscere la concorrenza delle azioni 3M

Per via della forte diversificazione delle sue attività e dei differenti settori di attività interessati dai prodotti che sviluppa, 3M si scontra con dei concorrenti provenienti da diversi settori di specializzazione ed è ovviamente importante conoscere quelli più pericolosi.

Il gruppo statunitense Johnson & Johnson è attualmente il più grande concorrente della 3M. Possiede infatti numerosi marchi di prodotti per l’igiene di tutti i tipi fra cui saponi, prodotti per neonati e materiale sanitario che distribuisce principalmente sul mercato statunitense ma anche nel resto del mondo.

Viene poi il gigante della farmaceutica Bayer che, trattandosi di uno dei leader mondiali della farmaceutica, della biologia e dell’agrochimica, sviluppa e commercializza anche dei prodotti in concorrenza diretta con quelli della società 3M e produce inoltre dei materiali ad alte prestazioni.

Si possono annoverare tra i concorrenti diretti della società 3M anche altre aziende quali Kimberley Clark, General Electric e HB.

Studiando le azioni 3M vi consigliamo di prendere in considerazione queste varie aziende concorrenti integrandone i differenti dati nelle analisi fondamentali. In particolare, seguite con attenzione i risultati di questi gruppi relativamente ai prodotti in concorrenza diretta con quelli di 3M.

 

Le alleanze strategiche strette dal gruppo 3M

La società 3M deve la propria fama nel settore industriale alla sua capacità di innovazione nonché alla sua strategia di sviluppo che si basa, almeno in parte, sulla sottoscrizione di alcune alleanze strategiche con aziende di settori similari o complementari. Vi proponiamo qui un riepilogo delle ultime alleanze strette dal gruppo.

Nel 2008 3M si è associata al marchio di caramelle Haribo per mettere in opera un partenariato commerciale e marketing. L’idea è stata in questo caso di offrire delle caramelle Haribo per l’acquisto di Post-It e nastro adesivo a marchio 3M. Gli acquirenti avevano inoltre la possibilità di partecipare a un gioco a premi online con in palio altri prodotti come una consolle di videogiochi.

Nel 2016 3M si è in particolare associata alla società Nobel Media nel quadro di un partenariato mondiale finalizzato ad avvicinare le due aziende nel settore del progresso e dell’innovazione nonché della ricerca scientifica. Nel tempo, 3M potrà apportare a Nobel Media il proprio know-how scientifico operando in particolare nei settori dello sviluppo sostenibile e dell’educazione scientifica.

Più recentemente, nel 2017, 3M si è inoltre avvicinata ad un gigante della segnaletica e delle stampe pubblicitarie, Signarama, nel quadro di un partenariato strategico. Signarama ha così ottenuto un accordo di esclusiva per i marchi professionali della decorazione e per la soluzione DI-NOC, diventando uno dei partner di riferimento di 3M in Francia.

Va da sé che tutti partenariati che dovessero essere stretti in futuro dal gruppo 3M avranno la loro importanza in termini di strategia di trading visto che hanno in genere un’influenza non trascurabile sulla quotazione delle azioni.

 

Analisi della quotazione delle azioni 3M

Interessiamoci ora al modo in cui si comportano le azioni 3M sul mercato borsistico. Per saperlo, è bene realizzare un’analisi tecnica storica delle tendenze osservate nel corso degli ultimi dieci anni.

Nel corso di tutto questo periodo si nota prima di tutto che la quotazione delle azioni 3M ha guadagnato molti punti ed ha seguito un’evoluzione di fondo decisamente rialzista passando da quota 79$ nel 2008 ad oltre 250$ nel 2018. Tuttavia, questa impressionante progressione non è avvenuta d’un colpo.

Infatti, come è stato il caso per moltissimi valori, il periodo inizia con una leggera tendenza al ribasso che porta il titolo a quota 41,83$ a marzo 2009 in un contesto di crisi economica mondiale. Sebbene il livello psicologico dei 50$ sia stato rotto al ribasso gli investitori hanno ricominciato ad acquistare il titolo in massa ed è così che fino a luglio 2011 si può osservare una linea rialzista netta e regolare che permette alle azioni 3M di raggiungere un primo massimo a 97,62$. Il titolo si scontra però con la forte barriera psicologica dei 100$. Gli investitori preferiscono infatti mostrarsi prudenti e decidono di ritirare gli utili causando la conseguente tendenza correttrice al ribasso in direzione dei 71,79$ raggiunti a settembre 2011.

Tuttavia, questo ribasso momentaneo si rivela essere in realtà il punto di partenza di una nuova tendenza rialzista ancora più lunga della precedente che permette al titolo di rompere infine la resistenza dei 100$ a gennaio 2013 e di raggiungere un nuovo massimo a 164,36$ a marzo 2015. Si assiste poi nuovamente ad un ritracciamento al ribasso dovuto senz’altro a degli elevati ritiri di utili. Il titolo discende così verso la soglia dei 139$ a settembre 2015.

Dopo qualche esitazione a fine 2015, il titolo 3M inizia il 2016 in maniera positiva con l’inizio di una nuova linea di tendenza al rialzo. Il titolo riesce così a battere un nuovo record raggiungendo il massimo dei 213,24$ a giugno 2017 prima di ritracciarsi leggermente in direzione dei 202$ ad agosto dello stesso anno. Tuttavia, dopo poco la tendenza di fondo rialzista riprende piede e si può osservare un nuovo rialzo del titolo in direzione, questa volta, dei 258,57$ raggiunti a gennaio 2018, quota che è ad oggi il massimo storico degli ultimi dieci anni. Sebbene il titolo sia poi ripassato sotto la barra dei 150$, le sue possibilità di rialzo restano elevate e c’è da scommettere che, dopo qualche esitazione, la sua quotazione possa guadagnare ancora più punti.

È anche interessante prendere posizione a più breve termine sul titolo 3M che presenta infatti un’interessante volatilità sui suoi micromovimenti. La strategia del day trading tramite i CFD è consigliata in particolare se volete profittare di tali movimenti a breve e medio termine in abbinamento ad una posizione all’acquisto a più lungo termine, operazione che vi permette di coprire le eventuali perdite in caso di inversione della tendenza.

Come cominciare a trattare le azioni 3M?

Investite subito sulla quotazione delle azioni 3M grazie alla piattaforma di trading di CFD di un mediatore serio e regolamentato presso il quale troverete tutto l’aiuto necessario a realizzare le vostre analisi.

Trattare online le azioni 3M!*
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 80.6% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.