GAS

Analisi della quotazione del gas naturale in Borsa

--- Pubblicità ---
76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

Tra le materie prime su cui è possibile fare trading online tramite le piattaforme di trading dei broker CFD, il gas naturale è particolarmente popolare. Dedichiamo quindi questo articolo a come realizzare un’analisi della quotazione del gas naturale online. Cominciamo col riassumere il funzionamento del mercato del gas e con lo spiegare come sia possibile, da subito, realizzare delle analisi tecniche e fondamentali della sua quotazione.  

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

Il fabbisogno energetico mondiale che dipende dalla salute economica delle famiglie e dell'industria. I fenomeni di crescita e di recessione industriale hanno una forte influenza sia al rialzo che al ribasso sulla quotazione del gas.

Analisi n. 2

Anche la quotazione del petrolio influenza moltissimo i prezzi del gas. Più aumentano i prezzi dell’oro nero, più salgono anche i prezzi del gas. Il gas è correlato anche al carbone ma in misura minore.

Analisi n. 3

Il valore del dollaro statunitense rispetto alle altre valute principali influisce sulla quotazione del gas naturale, dal momento che il gas viene quotato in tale valuta. Il calo della quotazione del dollaro comporta spesso un aumento dei prezzi del gas.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.

Il mercato del gas ed il suo funzionamento

Il gas naturale è un combustibile che viene scambiato in Europa, tra aziende produttrici di gas e distributrici, tramite dei contratti di una durata compresa tra i 5 e i 25 anni. Ma questa materia prima viene scambiata anche a livello internazionale su differenti mercati quali il NYMEX (New York Mercantile Exchange) e l’IPE (International Petroleum Exchange) , rendendo possibile la speculazione sul suo prezzo.

Il corso del gas è quindi quotato in tempo reale su questi mercati e, tanto quanto le altre materie prime energetiche, subisce l’influenza della speculazione così come quella di altri fattori esterni ben conosciuti di cui ecco alcuni esempi:

 

Un'analisi appropriata della quotazione del gas naturale in tempo reale

Per trattare il gas naturale in tempo reale dovrete ovviamente utilizzare dei grafici adeguati messi a vostra disposizione dalle più popolari piattaforme di trading. Impostando i parametri di questi grafici in funzione del tipo di trading che desiderate fare, potrete visualizzare la quotazione in diretta così come i dati storici e i movimenti interessanti.

Alcuni strumenti integrati a questi grafici vi permettono inoltre di individuare facilmente i punti importanti, come nel caso dei livelli di supporto o di resistenza o anche delle medie mobili e dei punti pivot.

 

Quotazione del gas naturale in Borsa

Esistono due mercati principali sui quali viene scambiato il gas naturale a livello mondiale. Il più importante è in NYMEX (New York Mercantile Exchange) situato negli Stati Uniti mentre il secondo è l’NBP (National Balancing Point) dell’IPE (International Petroleum Exchange) situato a Londra. Ci sono poi dei mercati minori come il TTF dei Paesi Bassi o quello di Zeebruge in Belgio.

Tuttavia, il gas naturale che avrete la possibilità di trattare online sarà quello del NYMEX, quotato in dollari.

Il prezzo del gas naturale è influenzato da vari fattori tra cui ovviamente il corso del petrolio, che rimane la referenza principale in materia di energia, ma anche, essendo quotato in dollari, dal valore di questa valuta.

 

Analisi storica della quotazione del gas naturale in Borsa

L’analisi storica della quotazione del gas naturale ci informa prima di tutto circa la forte volatilità di questo attivo. Si osservano infatti negli ultimi 5 anni diverse fasi rialziste e ribassiste successive.

L’ultima tendenza rialzista è cominciata ad aprile 2012 e si è conclusa a febbraio 2014 con il raggiungimento di un massimo storico intorno ai 6,151 $. Dopo questo picco al rialzo, nel mercato dell’energia in generale ha preso piede una tendenza al ribasso che è ancora oggi d’attualità e che potrebbe durare a più o meno lungo termine, sebbene questo attivo resti molto redditizio a più breve termine.

 

Analisi fondamentale del gas naturale in tempo reale

Ovviamente l'analisi tecnica non deve essere il solo dato utilizzato quando si effettua l'analisi della quotazione del gas naturale in tempo reale. Bisogna infatti tener anche conto degli elementi fondamentali che influenzano il prezzo, quali i fattori che influenzano la produzione o le politiche d'importazione di questa energia sul piano mondiale.

 

Differenze tra il gas naturale e il gas naturale liquefatto

Sul mercato si trovano attualmente due tipi di gas naturale ovvero il gas naturale e il gas naturale liquefatto.

Il gas naturale deriva dai combustibili fossili ed è composto di materia organica in decomposizione che è stata inglobata nel suolo da centinaia di milioni di anni. Le riserve di gas naturale si trovano generalmente a grande profondità e in prossimità di sorgenti di altri idrocarburi come il petrolio e il carbone. Una volta estratto, il gas naturale viene trasformato in carburante pulito tramite un trattamento e può essere utilizzato direttamente o indirettamente per la produzione di altri prodotti. Viene in particolare usato per il riscaldamento e la cottura degli alimenti così come nell’ambito dei trasporti o della produzione di elettricità.

Il gas naturale liquefatto altro non è che del gas naturale portato allo stato liquido per poterlo trasportare e stoccare più facilmente. Infatti, i giacimenti di gas naturale sono spesso lontani dalla maggior parte dei consumatori di questa energia e trasportarlo allo stato gassoso è rischioso e costoso. Raffreddandolo, è possibile portare il gas naturale allo stato liquido e ciò permette ovviamente di ridurne significativamente il volume e quindi di ridurre i costi di stoccaggio e di trasporto. Il gas naturale liquido ha la particolarità di non avere nessun odore e di non essere tossico il che limita anche i problemi in caso di fuga o la sua capacità di far scoppiare un incendio. Queste proprietà lo rendono una soluzione ideale per lo stoccaggio di grandi quantità di gas naturale.

In pratica, il gas naturale e il gas naturale liquefatto sono in realtà la stessa cosa, quello che cambia è solo lo stato, gassoso o liquido.

 

Quali sono i principali utilizzi del gas naturale per i privati e per l’industria?

Sapere come viene utilizzato il gas naturale vi sarà di aiuto nel comprendere quali siano le leve che possono far aumentare o diminuire la domanda mondiale e quindi quali siano le prospettive di rialzo o ribasso della quotazione di questo attivo.

Il gas naturale viene utilizzato dai privati prima di tutto per le loro esigenze di riscaldamento dato che questa forma di energia è sia più economica che più ecologica del gasolio. Inoltre, le caldaie a gas si guastano raramente e la loro manutenzione è più economica. Un appartamento che disponga di un impianto di riscaldamento a gas naturale ha quindi dei vantaggi per gli inquilini e ciò spiega la sua diffusione.

Per quanto riguarda l’utilizzo del gas naturale da parte dell’industria, si rileva che la maggior parte del gas naturale prodotto viene in realtà destinato alle centrali elettriche, un certo numero delle quali utilizza infatti il gas naturale per produrre elettricità. Il gas naturale viene in questo caso bruciato per sviluppare delle grandi quantità di energia che fanno girare delle turbine che alimentano un generatore. La produzione di energia elettrica a partire dal gas naturale viene del resto considerata come più pulita e meno costosa rispetto agli atri sistemi di produzione come le centrali nucleari.

 

Perché i negoziatori sono interessati al prezzo del gas naturale?

Se al giorno d’oggi numerosi investitori sono interessati al mercato del gas naturale, è perché anticipano un’evoluzione positiva di questo bene. Essi sostengono infatti che il gas naturale è un’energia del futuro, il che lascia sottintendere che il suo prezzo avrà molte possibilità di acquisire un certo valore negli anni a venire, ma ovviamente ciò resta da verificare.

Queste speranze si basano sul fatto che questa energia fossile è oggi l’energia meno inquinante sul mercato, il che è una vera risorsa in un momento in cui il mondo è in piena transizione energetica per quanto riguarda le problematiche ambientali. In effetti, il gas naturale produce fino al doppio di Co2 rispetto agli altri combustibili ed è disponibile in grandi quantità nel sottosuolo, con un notevole potenziale di scoperta di nuovi giacimenti.

D’altra parte, ci stiamo anche muovendo verso uno sviluppo significativo del gas rinnovabile e dell’idrogeno. Ciò vale in particolare per il biometano, ottenuto dalla fermentazione di materie organiche e che ha le stesse proprietà del gas naturale. Ci sono anche interessanti progetti riguardanti la conversione dell’elettricità in gas, che consiste nella trasformazione dell’elettricità prodotta in eccedenza da soluzioni rinnovabili, come l’energia eolica o solare, in idrogeno o metano sintetico, che può poi essere immagazzinato e utilizzato in seguito.

Secondo la legge sulla transizione energetica, la quota di gas naturale rinnovabile dovrebbe raggiungere il 10% entro il 2030 e ci si aspetta che le reti del gas raggiungano il 30% entro lo stesso traguardo. Il gas naturale nella sua forma classica, spera quindi in una crescita interessante. Dal tuo punto di vista, per valutare il possibile futuro del gas naturale, devi naturalmente effettuare analisi più approfondite di questo valore.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.