Analisi n. 1

La domanda e l’offerta cioè la differenza tra i volumi prodotti e la domanda mondiale dell'industria agro-alimentare.

Analisi n. 2

Le condizioni climatiche, in particolare nei più grandi paesi produttori, hanno un impatto importante sui prezzi dello zucchero.

Analisi n. 3

Infine i valori del petrolio rappresentano degli indicatori di qualità essendo indirettamente correlati all'utilizzazione dello zucchero per la fabbricazione di biocarburanti. Tale correlazione è positiva nel senso che il rialzo dei prezzi dell'uno aumenta i valori dell'altro.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.

Informazioni generali a proposito dello zucchero

Esistono due tipi di zucchero. Un tipo viene prodotto a partire dalla canna da zucchero e rappresenta la maggior parte dello zucchero scambiato al mondo mentre l’altro viene prodotto a partire dalla barbabietola. Lo zucchero è una materia prima utilizzata nell’alimentazione ma anche come componente del bioetanolo, un biocarburante attualmente in piena espansione.

Lo zucchero viene prodotto principalmente in Brasile e in India, seguiti dall’Unione Europea e dalla Cina. È interessante notare che l’Unione Europea, che produce lo zucchero bianco ed importa lo zucchero di canna, ha stabilito degli accordi preferenziali sui prezzi da vari decenni. Come conseguenza, lo zucchero scambiato sui mercati finanziari e borsistici costituisce solamente un terzo dello zucchero mondiale.

 

Da cosa è determinato il prezzo dello zucchero?

Il prezzo dello zucchero dipende principalmente dal livello dell'offerta e da quello della domanda ma, più in particolare, dalla differenza positiva o negativa tra questi due indicatori. Per il trading dello zucchero è quindi essenziale conoscere le cifre del consumo e della produzione.

Ma anche altri fattori entrano in gioco e influenzano direttamente la domanda e l'offerta come spiegheremo fra poco. Sapere analizzare direttamente questi fattori vi aiuterà ad anticipare ulteriormente tutti i movimenti del mercato e a prendere posizione al momento buono.

 

Quotazione dello zucchero e scambi sulla Borsa di New York

Che si tratti di negoziazioni in contanti, di contratti a termine o di opzioni, la larga maggioranza degli scambi di zucchero viene effettuata sul CSCE (Coffee Sugar and Cocoa Exchange) di New York, mercato che dipende dal NYMEX (New York Mercantile Exchange), o anche a Tokio sul TGE (Tokio Grain Exchange). Viene quindi quotato in dollari statunitensi.

L’unico zucchero scambiato in Borsa a New York è lo zucchero di canna, derivato dalla produzione di canna da zucchero. Ogni anno sul NYMEX vengono trattati oltre 15 milioni di contratti e di opzioni sullo zucchero. Lo zucchero bianco, da parte sua, viene scambiato sul mercato LIFFE (London International Financial Futures and options Exchange) di Londra con una quantità di contratti annuale oscillante tra 1,5 e 2 milioni.

Il corso dello zucchero e la sua evoluzione sono influenzati da vari fattori tra cui, ovviamente, la domanda e l’offerta ma ha delle ripercussioni anche il valore del dollaro e persino quello del petrolio. La correlazione con il petrolio deriva dall’utilizzo dello zucchero nella produzione di bioetanolo.

 

Analisi storica della quotazione dello zucchero sulla Borsa di New York

Negli ultimi 5 anni la quotazione dello zucchero ha conosciuto un forte ribasso sulla Borsa di New York e sembra essere ancora oggi ancorato a questa tendenza ribassista.

Si osservano ciononostante numerosi movimenti a medio termine molto popolari per i trader online.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.