Come analizzare la quotazione dell’alluminio?

L’alluminio è una delle materie prime su cui è possibile fare trading ma, come per tutti gli altri titoli azionari, il suo trading richiede delle conoscenze specifiche e la capacità di analizzarne il valore. Per effettuare tali analisi è necessario conoscere bene il mercato dell'alluminio di Borsa, i suoi dati di quotazione e i fattori esterni che possono influenzare l'andamento della sua quotazione. Sono queste per l'appunto le informazioni che proponiamo di trovare qui nel dettaglio.  

Il 68% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro
Come analizzare la quotazione dell’alluminio?
Avantage n. 1

La congiuntura economica mondiale è uno degli elementi più importanti da monitorare, dato che l'alluminio è utilizzato in molti settori ciclici come l'automobile, l'edilizia, la tecnologia e l'aeronautica. La domanda dipende quindi dalla salute economica di questi settori di attività.

Avantage n. 2

Va seguita la capacità di produzione dei principali paesi produttori, ovvero Cina, America del Nord e Russia. La produzione di questi paesi ha infatti un impatto forte e diretto sull'offerta di alluminio e sul suo prezzo. Naturalmente bisogna anche monitorare il livello delle scorte.

Avantage n. 3

Vanno tenuti d’occhio i costi di produzione dell'alluminio perché possono risultare molto elevati fino a raggiungere quasi i 2.000 dollari per tonnellata. Di conseguenza, se il prezzo dell'alluminio è inferiore a tale importo, alcune fonderie potrebbero chiudere facendo calare l'offerta globale.

Avantage n. 4

Il prezzo dell’elettricità è un elemento interessante da seguire, in quanto la produzione richiede molta energia. Un prezzo dell’energia elettrica troppo alto comporta costi di produzione elevati ed influenza quindi l’offerta.

Avantage n. 5

Bisogna naturalmente seguire da vicino il mercato del Forex, ovvero il mercato dei cambi, e, in particolare, la quotazione del dollaro statunitense rispetto alle altre valute. È infatti in questa valuta che viene quotato l’alluminio e il valore del dollaro può quindi influenzare la domanda verso l’alto o verso il basso.

Il 68% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro

Presentazione generale dell'alluminio di Borsa

In primo luogo, ci interessiamo all’alluminio come attivo borsistico, con una presentazione un po’ più dettagliata di questo metallo.

Cominciamo col ricordare che l'alluminio è un metallo utilizzato nell'industria aeronautica, dei trasporti, delle costruzioni nonché, come catalizzatore, nell'industria chimica.

L’alluminio è estratto da un minerale denominato bauxite che si trova principalmente in Australia, Cina, India e Guinea. Ogni anno in tutto il mondo vengono prodotte diverse decine di milioni di tonnellate di alluminio.

Naturalmente, e come vedremo un po’ più in dettaglio a seguire, il prezzo dell’alluminio è influenzato da vari elementi e fattori esterni, come le condizioni macroeconomiche generali, poiché la domanda di alluminio dipende in larga misura dalla produzione di beni durevoli dato il suo utilizzo nell’industria. Tra il 2008 e il 2009 si è infatti registrato un calo significativo della quotazione di questo metallo in Borsa a causa della crisi che ha colpito il settore.

Per quanto riguarda gli scambi di alluminio, avvengono principalmente sul London Metal Exchange, il mercato londinese specializzato in metalli di Borsa. Naturalmente, anche dei prodotti derivati vengono quotati in continuo su questo mercato, in particolare contratti a termine, ETC o opzioni.

La quotazione dell'alluminio avviene in dollari per tonnellata e l'alluminio fisico viene scambiato in gran parte dagli industriali.

 

Gli usi principali dell'alluminio nel mondo

Per capire cosa possa influenzare la quotazione dell’alluminio in Borsa, è anche necessario sapere da chi e perché viene utilizzato.

  • Esistono infatti diversi utilizzi dell'alluminio, che viene spesso impiegato soprattutto dall'industria dei trasporti per la produzione di automobili, aerei, camion, treni o navi. Lo si ritrova inoltre, ovviamente, nell’industria degli imballaggi alimentari.
  • Anche l’edilizia con la produzione di porte, finestre e grondaie consuma molto alluminio, così come il settore dei beni di consumo per la fabbricazione, per esempio, di apparecchi o di utensili da cucina.
  • Grazie al suo prezzo più basso, l’alluminio è presente anche nei fili elettrici, nonostante la sua minore conduttività rispetto al rame.
  • Infine, l’alluminio è utile anche per il settore tecnologico, in quanto è ampiamente utilizzato in elettronica.

 

Mercato e quotazione dell'alluminio di Borsa

Come si è visto in precedenza, i principali scambi di alluminio in Borsa avvengono sul mercato LME, dove si scambiano ogni anno decine di milioni di contratti future e di contratti a termine.

Storicamente, all'inizio del secolo l'alluminio ha conosciuto una forte crescita in Borsa ma questa ascesa è stata bloccata dalla crisi del settore automobilistico e immobiliare del 2008. Da allora, la soglia alta di 3.000 dollari la tonnellata raggiunta nel 2006 non è più stata toccata. All'epoca, è stato il calo della produzione mondiale a provocare il cedimento della quotazione portando a delle scorte in eccedenza. Per questo metallo si è registrato il più forte ribasso storico con un crollo del 65%.

Da allora, fortunatamente, il prezzo dell’alluminio ha ripreso alcuni dei punti persi ma non riesce ancora a raggiungere i livelli precedenti alla crisi. Inoltre, è stato indebolito dalla crisi del Covid-19 nel 2020, per via del calo della produzione industriale.

La negoziazione dell'alluminio avviene sia sul mercato OTC che sui mercati regolamentati. Anche in questo caso il London Metal Exchange è la piazza di quotazione di riferimento per l’alluminio e gli altri metalli di Borsa. L’alluminio vi viene scambiato sotto forma di contratti per un valore di 25 tonnellate per contratto. La quotazione avviene in dollari statunitensi per tonnellata, con una variazione minima di 0,25 USD.

Domande frequenti

Quali sono i principali paesi produttori di alluminio?

Attualmente i principali paesi produttori di alluminio sono la Cina con il 51,9%, la Russia con il 6,6%, il Canada con il 5,4%, gli Emirati Arabi Uniti con il 4,3%, l'India con il 3,3%, gli Stati Uniti con il 3,2%, l'Australia con il 3,2%, la Norvegia con il 2,3%, il Brasile con l’1,8%, il Bahrein con l’1,7%, l'Islanda con l’1,4%, Il Sudafrica con l’1,4%, l’Arabia Saudita con l’1,3%, il Qatar con l’1,2% e il Mozambico con l’1,1%. Per quanto riguarda i paesi importatori e consumatori di alluminio, si tratta in primo luogo dei paesi occidentali, dell'Asia e del Nord America, dove si concentrano le industrie.

La quotazione dell'alluminio è correlata a quella degli altri metalli preziosi?

In realtà, la quotazione dell'alluminio può essere correlata a quella di alcuni altri metalli, come il rame, anch'esso ampiamente utilizzato nell'industria mondiale ma non è collegato ad altri metalli, quali i metalli preziosi più noti, tra cui argento e oro, in quanto il suo impiego non è affatto simile e non è considerato un valore rifugio.

Come analizzare i grafici dell’alluminio?

È interessante studiare i grafici borsistici dell'alluminio effettuando un'analisi tecnica probante. A tal fine è necessario essere in grado di comprendere e interpretare i principali indicatori tecnici, quali gli indicatori di tendenza, volatilità e liquidità del mercato. Ovviamente è possibile visualizzare questi indicatori direttamente sui grafici.

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia investimenti in azioni e in criptovalute, sia il trading di asset CFD.

Nota: I CFD sono strumenti complessi che comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 68% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le prestazioni precedenti non offrono garanzie per risultati futuri. La cronologia di trading presentata è inferiore a cinque anni e potrebbe non essere sufficiente come base valida per decidere i propri investimenti.

Il copy trading è un servizio di gestione del portafoglio, fornito da eToro (Europe) Ltd., autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

L'investimento in criptovalute non è regolamentato in alcuni paesi dell'UE e nel Regno Unito. Nessuna tutela del consumatore. Il tuo capitale è a rischio.

eToro USA LLC does not offer CFDs and makes no representation and assumes no liability as to the accuracy or completeness of the content of this publication, which has been prepared by our partner utilizing publicly available non-entity specific information about eToro.

eToro.com