Comunicato stampa di Valeo

Martedì scorso Valeo si è espresso attraverso un comunicato stampa piuttosto interessante. Ha reso note le due argomentazioni che sono state prese in considerazione per invalidare i suoi obiettivi finanziari per l'anno 2020. Ha citato come causa, la perdita di produzione o di attività che ha avuto un impatto sui suoi stabilimenti situati in Europa. Questa perdita riguarda le ultime due settimane di marzo e riguarda anche i suoi stabilimenti in Nord America.

Vi ricordiamo che, secondo le previsioni di Valeo, nel febbraio scorso, nel 2020 il mercato dovrebbe superare le prestazioni del mercato. Si prevede inoltre un miglioramento della redditività operativa. Tuttavia, il gruppo francese ha riconosciuto che era ancora presto per quantificare gli effetti dell'epidemia di Covid-19. Egli afferma di non richiedere una garanzia da parte dello Stato in relazione al suo finanziamento. Inoltre, non rinvia le scadenze relative ai suoi debiti fiscali e previdenziali.

 

Un miliardo di crediti?

In effetti, il fornitore automobilistico Valeo è riuscito a raggiungere un accordo con le sue principali banche per avere accesso alla liquidità. È riuscita a negoziare un colossale 1 miliardo di euro come linea di credito supplementare. Logicamente, le sue linee di credito sono valutate a 2,3 miliardi di euro da martedì per quelli non utilizzati. Il risultato cui mira il gruppo è quello di poter affrontare questa crisi sanitaria in modo efficace. Il gruppo va oltre e sorprende.

Valeo ha convenuto con il suo amministratore delegato di effettuare un rimborso significativo. A proposito, il signor Jacques Aschenbroich pagherà gran parte del suo compenso durante il periodo di attività. La somma costituirà il 25% della retribuzione e sarà destinata ad azioni di aiuto nella situazione di crisi causata dalla Covid-19. Questa iniziativa non è la prima sul mercato finanziario, ma non può nemmeno essere minimizzata.

 

Una reazione che stimola Valeo

Il Gruppo Valeo ha fatto tanto per resistere ai molteplici attacchi causati dalla pandemia di Covid-19. Ma ora c'è una buona notizia che viene da lontano. Dovrà dare prova di coraggio anche se avrà il pieno appoggio del suo consiglio di amministrazione. Tutti i membri del Consiglio di amministrazione e del suo comitato operativo lo sostengono pienamente in questo processo.

Saranno con lui in questa tempesta di crisi sanitaria. Per quanto riguarda i dati del gruppo, essi sono in forte aumento. Il prezzo del titolo Valeo è salito bruscamente martedì alle 10:41 GMT. La quotazione del titolo è salita dell'1,063% a 17,14 euro. Ha potenziato l'indice in cui si trova. L'indice SBF è salito dello 0,2%, pari a 120 euro. Valeo farà delle imprese con questo clima di unità che lo anima.