Analisi della quotazione dell’USD/CHF per il trading

Quando si fa trading sul mercato del Forex, le prese di posizione vengono ovviamente basate sulla previsione dell’evoluzione delle quotazioni e sulla differenza tra le valute di una coppia ma è altrettanto interessante servirsi dei tassi di interesse di ciascuna delle valute per realizzare dei guadagni ancora maggiori. Vi spieghiamo quindi come fare per trarre vantaggio dai tassi del cross USD/CHF illustrando il modo di analizzarli e in cui vengono fissati dagli organismi competenti.  

Analisi della quotazione dell’USD/CHF per il trading
76% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Valutazione: 4.50 2 voti

 

Cos’è l’USD/CHF?

Si chiama USD/CHF la parità tra il dollaro statunitense e il franco svizzero. Si tratta quindi del tasso di cambio del biglietto verde espresso in franchi svizzeri.

L’USD/CHF ingloba circa il 4% del totale delle transazioni annuali sul mercato dei cambi divenendo la quinta coppia di valute più trattata al mondo.

La sua volatilità storica è piuttosto elevata con 130 pip di scarto massimo dalla sua prima quotazione. Questa coppia viene quotata in 4 o 5 decimali a seconda del broker e il suo corso di cambio è flottante perché dipende dalla domanda e dall’offerta.

La parità USD/CHF è quella che viene definita una parità di tendenza il che significa, per essere chiari, che i suoi movimenti, che siano rialzisti o ribassisti, sono sia forti che lunghi ed è quindi ideale per il metodo dello swing trading.

Tra l’altro, il franco svizzero viene considerato un valore rifugio e ciò influenza molto le quotazioni di questo cross in periodo di recessione dei mercati finanziari.

 

Quali organismi fissano il tasso dell’USD/CHF?

I tassi di interesse delle valute vengono fissati in maniera indipendente gli uni dagli altri dagli organismi competenti che dipendono direttamente dal paese o dal gruppo di paesi a cui appartengono. Per quanto riguarda il cross USD/CHF, il tasso di interesse del dollaro viene fissato dalla Fed, la statunitense Federal Reserve. Per quanto riguarda il tasso di interesse del franco svizzero, l’incarico è affidato alla BNS, la Banca Nazionale Svizzera.

I tassi di interesse non sono ovviamente fissi e vengono regolarmente rivalutati al rialzo o al ribasso. Il calendario economico dà conto di questi cambiamenti.

 

Perché il tasso influenza la quotazione dell’USD/CHF?

Quando uno degli organismi sopracitati decide di rivedere il tasso di interesse della sua valuta si verifica di solito una modifica della quotazione del cross in questione. È infatti tanto più interessante vendere una valuta quanto più è elevato il tasso di interesse e viceversa.

 

Gli indicatori da seguire nel trading dell’USD/CHF

Per trattare questa coppia di valute dovrete prendere in considerazioni diversi indicatori importanti come le notizie relative alla politica economica di entrambi i paesi. Sapete già che negli Stati Uniti tale politica viene condotta dalla Federal Reserve mentre in Svizzera se ne occupa la Banca Nazionale Svizzera. Quest’ultima effettua spesso delle operazioni sul mercato dei cambi per controllare la quotazione della propria moneta.

La quotazione dell’EUR/CHF può anch’essa influenzare quella dell’USD/CHF perché esiste una correlazione positiva tra queste due parità.

 

Le particolarità della coppia di valute USD/CHF

Una delle particolarità della coppia di valute USD/CHF è senza dubbio la sua forte dipendenza dalla situazione economica. Di norma, si osserva un ribasso di questa parità quando la crescita è elevata e un rialzo in tempo di crisi. Questo fenomeno può essere spiegato dal fatto che il franco svizzero tende a svolgere un ruolo di valore rifugio quando gli altri valori economici perdono punti. Questo fatto è stato verificato storicamente già da molto tempo e si spiega per via dell’importanza del franco svizzero sul piano internazionale. Nel corso delle ultime grandi crisi economiche questa valuta si è fortemente apprezzata.

L’economia svizzera è infatti attualmente una delle più floride e il paese sembra sfuggire miracolosamente alla crisi mondiale, soprattutto grazie alle grandi riserve auree possedute dal sistema bancario elvetico. Gli investitori tendono quindi a sentirsi rassicurati nei confronti del franco svizzero, sentimento rafforzato anche a lungo termine visto che la Svizzera viene considerata come un paradiso fiscale. Alcuni economisti arrivano perfino a dire che, secondo i loro studi, la Svizzera sarebbe l’unico paese al mondo a meritare realmente la sua tripla A.

L’analisi di questa coppia di valute, che rimane comunque riservata ai trader più esperti, può molto rapidamente generare dei profitti interessanti per via della forza e dell’importanza dei suoi movimenti, sia al rialzo che al ribasso.

 

Quali sono i vantaggi della coppia di valute USD/CHF come attivo?

Vi proponiamo ora di scoprire quali siano i vantaggi reali della coppia di valute USD/CHF come attivo da trattare. Questa coppia merita infatti tutta la vostra attenzione perché presenta numerosi vantaggi.

Per prima cosa, nonostante sia un po’ meno volatile di alcune altre coppie di valute e in particolare meno liquida dell’euro o della lira sterlina, la coppia USD/CHF è molto facile da negoziare per via della sua liquidità. Questa coppia di valute viene infatti molto influenzata da dati come l’instabilità politica ed economica, soprattutto durante le crisi internazionali, visto che gli investitori apprezzano in questo caso il valore rifugio rappresentato dal franco svizzero.

Per trattare sulla coppia di valute USD/CHF potete anche utilizzare i dati relativi alla lira sterlina visto che ci sono molte similitudini in termini di prezzo e di caratteristiche tecniche. Potete quindi servirvi della valuta britannica per analizzare la quotazione dell’USD/CHF.

I supporti con cui potete investire su questa coppia di valute sono anch’essi variati e potete ricorrere in particolare al Forex online, ovviamente, nonché agli ETS, ai contratti a lungo termine e alle opzioni.

Un altro vantaggio di questa coppia di valute è il fatto che il flusso di informazioni che le riguardano è quasi continuo. Ciò vuol dire che i dati economici provenienti dalla Svizzera e dagli Stati Uniti sono abbondanti e che risulta quindi molto facile realizzare un’analisi fondamentale coerente di questo attivo.

 

Quali sono gli inconvenienti della coppia di valute USD/CHF e i rischi da prendere in considerazione?

Adesso che conoscete i differenti vantaggi della coppia di valute USD/CHF vi proponiamo di scoprire quali siano i suoi difetti e quindi i rischi da prendere in considerazione prima di lanciarsi nella sua speculazione.

Prima di tutto, il fatto che il franco svizzero venga considerato un valore rifugio può essere tanto un pregio che un difetto. Infatti, anche il dollaro statunitense viene considerato come una moneta di riserva soprattutto nei periodi di crisi e può quindi risultare difficile, durante i periodi di incertezza, sapere verso quale valore si orienteranno gli investitori e quindi come si comporterà la coppia di valute.

Bisognerà anche mostrarsi diffidenti nei confronti dei rischi connessi all’effetto leva su questo valore. In considerazione della forte volatilità della coppia di valute USD/CHF, infatti, l’utilizzo dell’effetto leva può rivelarsi rischioso se non si dispone di un capitale sufficientemente elevato per rispettare il margine richiesto.

Tuttavia, senza effetto leva la volatilità si mantiene relativamente al di sotto di quella proposta dalla maggior parte delle altre coppie di valute del mercato con dei picchi e dei ribassi meno marcati e quindi delle possibilità di guadagno meno elevate a breve o medio termine.

 

Le coppie di valute correlate all’USD/CHF

Come certamente saprete già, esistono numerose correlazioni tra l’evoluzione dei tassi di cambio delle differenti valute del mercato monetario. Vi proponiamo quindi di scoprire qui le correlazioni positive e negative dell’USD/CHF con altri cross.

Per quanto riguarda le correlazioni positive, ovvero le coppie di valute che evolvono in genere nella stessa direzione dell’USD/CHF, troviamo in particolare i cross GPB/USD, AUD/USD e EUR/USD. Ciò è dovuto al fatto che in questi casi la valuta quotata è il dollaro statunitense e quindi le modifiche che lo interessano si ripercuotono su tutte queste coppie di valute.

Analogamente, ci sono anche delle correlazioni negative della coppia di valute USD/CHF con altri cross e, di norma, questa coppia di valute evolverà in una direzione inversa rispetto a quella dei cross USD/JPY e USD/CAD. Il dollaro statunitense è infatti in questo caso la valuta base. Si nota inoltre una forte correlazione negativa tra l’USD/CHF e l’EUR/USD. È quindi consigliabile prendere una posizione all’acquisto sull’USD/CHF quando la quotazione dell’EUR/USD è al ribasso e viceversa. Infine, un’ultima correlazione negativa da notare qui è quella con il GPB/USD per via della correlazione positiva tra franco svizzero, euro e lira sterlina.

L’utilizzo delle correlazioni positive o negative tra le differenti coppie di valute è in particolare molto interessante quando effettuate una strategia di day trading perché permettono di prevedere delle evoluzioni rapide a breve termine.

 

Storico dell’USD/CHF

Per concludere questo articolo vi proponiamo uno storico completo della coppia di valute USD/CHF.

Questa coppia di valute è conosciuta fin dal 1850, data in cui il franco svizzero è stato lanciato sul mercato. Da allora, l’USD/CHF è diventata la sesta coppia di valute più trattata al mondo mentre alle sue origini serviva soprattutto a garantire la stabilità degli scambi tra Svizzera e Stati Uniti. Gli investimenti degli USA in direzione della Svizzera rappresentano ormai circa 130 miliardi di dollari che fanno degli Stati Uniti il primo paese investitore in Svizzera, cosa che ha ovviamente contribuito ad accrescere la notorietà di questo cross.

La Svizzera è d’altra parte il secondo partner commerciale degli Stati Uniti subito dopo la Germania.

È però prima di tutto la grande depressione che ha fatto del franco svizzero il valore rifugio che conosciamo oggi. Durante questo periodo, infatti, la valuta elvetica si è apprezzata rispetto a tutte le altre, salvo lo yen, a tal punto che la BNS è dovuta intervenire sul mercato dei cambi per fermare la sua crescita con l’obiettivo di dimezzare l’apprezzamento di questa valuta rispetto all’euro. L’operazione ha infine fallito nel 2014 con perfino un rimbalzo del franco svizzero di quasi il 25% in appena qualche minuto.

Come dimostrato da questo storico dell’USD/CHF, le decisioni e gli interventi della BNS svolgono un ruolo fondamentale circa il modo in cui i trader affrontano questo cross. È quindi un indicatore da seguire.

Dove e come trattare la quotazione dell’USD/CHF?

I privati che desiderino investire sul mercato dei cambi trattando in particolare l’USD/CHF o altre coppie di valute possono ormai farlo tramite delle piattaforme di trading online. Basta iscriversi a una di esse e crearvi un conto per cominciare ad investire sul mercato dei cambi.

Inizia a fare trading sull’USD/CHF!*
76% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.