EUR/CHF

Analisi della quotazione della coppia euro/franco svizzero EUR/CHF

--- Annuncio ---
76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

Tra le coppie di valute su cui è possibile investire sul mercato dei cambi figura ovviamente l’EUR/CHF, che corrisponde alla parità tra l’euro e il franco svizzero. In questo articolo ci interessiamo nel dettaglio a questo cross e, soprattutto, al modo in cui si può studiarne la quotazione in base agli indicatori che sono più suscettibili di influenzarlo. Spieghiamo inoltre l’analisi tecnica sul Forex che bisogna ovviamente applicare anche allo studio del tasso di cambio di questa coppia di valute. Cominciamo con una presentazione più dettagliata della coppia di valute euro/franco svizzero.  

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

Le politiche monetarie condotte dalla Banca Centrale Europea o dalla Banca Nazionale Svizzera e le rispettive differenze sono ovviamente uno degli elementi che hanno maggior influenza sull’evoluzione della quotazione di queste due valute l’una rispetto all’altra.

Analisi n. 2

Un altro elemento importante da seguire facendo trading sull’EUR/CHF sono le preoccupazioni del mercato per quanto riguarda il futuro della zona euro e dell'Unione Europea. Bisognerà quindi seguire tutte le notizie relative alla politica economica e alla crescita di queste aree economiche.

Analisi n. 3

Da parte sua, il franco svizzero viene fortemente influenzato dalle relazioni tra la Svizzera e l'Unione Europea che a volte causano una elevata volatilità su questo cross di valute.

Analisi n. 4

Infine, i dati macroeconomici pubblicati regolarmente da entrambe le aree valutarie possono anche aiutare a definire una tendenza a medio e lungo termine.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Fare trading con i CFD su Plus500

Che cos'è la coppia di valute EUR/CHF?

Cominciamo con l'illustrare nei dettagli la coppia di valute EUR/CHF. Questa coppia di valute è quella dell’euro, come valuta di base, e del franco svizzero, come valuta di contropartita. Di conseguenza, il tasso di cambio espresso da questo cross esprime la quantità di franchi svizzeri che rappresenta un euro, ossia quanti franchi svizzeri vale un euro.

Ad esempio, se sul mercato dei cambi il tasso di cambio EUR/CHF è di 1,1040, ciò significa che il valore di un euro è di 1,1040 franchi svizzeri. Si tratta quindi del tasso di conversione euro/franco svizzero in un determinato momento dato che, ovviamente, il tasso di cambio EUR/CHF varia costantemente in funzione dell’offerta e della domanda sul mercato valutario, denominato anche Forex. A seguire, ci interesseremo agli elementi che possono influenzare l’offerta e la domanda.

Per quanto riguarda le caratteristiche di questa coppia di valute, è noto che l’EUR/CHF non fa parte delle coppie di valute principali del Forex. Tuttavia, questa coppia di valute minore attira molti investitori e permette di speculare sull’economia della zona euro e del mercato svizzero dal Forex.

Come tutte le coppie di valute del mercato dei cambi, l’euro/franco svizzero viene quotato durante gli orari di apertura dei mercati delle zone corrispondenti, dalle 9.00 alle ore 12.00 e dalle 15.30 alle 17.30. Tuttavia, la volatilità di questa coppia di valute varia in funzione degli orari e delle condizioni di mercato. In particolare, nelle ore immediatamente successive all’apertura delle Borse europee si registra una forte attività su questa coppia di valute, con volumi elevati di transazioni sia sull’euro che sul franco svizzero.

Il secondo periodo della giornata che mostra una forte volatilità è quello che va dalle 15.30 alle 17.30, perché si tratta delle ultime ore della seduta europea ma anche delle prime ore di apertura della Borsa statunitense. Poiché gli investitori europei e americani sono presenti contemporaneamente sul mercato, i volumi delle transazioni sono considerevoli.

Ovviamente, se si intende investire nella coppia di valute EUR/CHF, lo si può fare anche al di fuori di questi orari. Come si vedrà più avanti, la volatilità di questo cross può anche essere influenzata da alcuni eventi che i trader Forex seguono sul calendario economico.

 

Come realizzare una buona analisi tecnica della quotazione dell’EUR/CHF?

Tra i due principali tipi di analisi che è importante realizzare per studiare le tendenze dell’EUR/CHF, si trova ovviamente l’analisi tecnica. Tale analisi richiede di basarsi sui grafici Forex di tale parità e fa ricorso ad alcuni dei principali indicatori tecnici.

Tra gli indicatori più frequentemente utilizzati per studiare l'EUR/CHF figurano, ad esempio, le medie mobili e l'indicatore Fractal.

La media mobile è un indicatore tecnico molto popolare che mira a determinare la tendenza di un attivo e quindi, in questo caso, la tendenza dell’EUR/CHF e consiste nel verificare se il corso della coppia di valute chiude al di sopra o al di sotto della media mobile per cercare di prevedere un suo movimento al rialzo o al ribasso. In questo caso sarà importante modificare il periodo della media mobile in funzione della propria strategia e della durata del trading.

L’indicatore Fractal è un indicatore più recente, creato da Bill Williams, che mira a individuare livelli di supporto e di resistenza a breve termine.

Ovviamente, molti altri indicatori tecnici possono essere utilizzati per effettuare un’analisi tecnica dell’EUR/CHF. Tra gli indicatori frequentemente utilizzati e spesso disponibili sui grafici, troviamo l'indicatore MACD, le bande di Bollinger, i ritracciamenti di Fibonacci e i punti pivot. È possibile utilizzare diversi indicatori tecnici per affinare le proprie analisi.

Tuttavia, richiamiamo l’attenzione sul fatto che l’analisi tecnica non è una scienza esatta. Pur basandosi su analisi matematiche e calcoli statistici, non consente in alcun caso di sapere con certezza quale sarà la tendenza del cross euro/franco svizzero. Il mercato dei cambi è infatti un mercato imprevedibile, così come gli altri mercati finanziari speculativi, e i rischi di perdita di capitale sono quindi rilevanti.

 

Quali eventi e notizie hanno un impatto sull'EUR/CHF?

Oltre all’analisi tecnica, per ottenere segnali su questo valore occorre effettuare un’analisi fondamentale precisa della coppia di valute EUR/CHF. Come abbiamo visto in questo articolo, questa analisi non si basa sullo studio dei grafici ma su quello degli eventi e delle pubblicazioni esterne che possono influenzare l’offerta e la domanda in euro o in franchi svizzeri.

I due mercati interessati da questa coppia di valute, il mercato europeo e quello svizzero, non mancano di notizie e di pubblicazioni economiche o politiche. Ovviamente, ci si occuperà più specificamente di alcuni dati direttamente connessi a queste due valute, vale a dire i dati provenienti dalle banche centrali di queste due aree e alcune pubblicazioni economiche che danno conto dell’attività e della crescita di queste aree.

Tra le pubblicazioni da seguire nel quadro di questa analisi figurano in particolare gli annunci economici della Banca Centrale Europea e in particolare gli annunci relativi ai tassi. Tali annunci sono infatti particolarmente seguiti dagli investitori nel Forex e quindi provocano spesso dei movimenti volatili e dei volumi di transazioni rilevanti. Questi annunci vengono pubblicati all’inizio di ogni mese, di giovedì verso le 13.45. È possibile prendere visione di queste decisioni consultando un calendario economico online che indicherà sia le previsioni che le cifre reali una volta pubblicate. Tuttavia, questi non sono i soli annunci da seguire e bisogna sapere che, oltre alle pubblicazioni mensili, la BCE organizza riunioni regolari, seguite sistematicamente da conferenze stampa. Anche in questo caso, le conferenze stampa della BCE forniscono molto spesso informazioni interessanti per gli operatori, in quanto riflettono la politica monetaria condotta e quindi l’effetto che la banca centrale intende ottenere per l’evoluzione dell’euro rispetto alle altre valute. Ricordiamo, ad esempio, l’importante effetto annuncio che ha avuto la decisione della Banca Centrale Europea di abbassare il proprio tasso di sconto allo 0% per la prima volta della sua storia nel marzo 2016. Questa decisione è stata presa per spingere le banche a far circolare denaro nell’economia della zona euro.

Allo stesso modo, si seguiranno anche le riunioni e le decisioni importanti prese dalla Banca Centrale svizzera.

 

I rischi connessi al trading dell’EUR/CHF

Per concludere, dobbiamo ricordare i rischi per gli operatori che investono online nel Forex e quindi sulla coppia di valute EUR/CHF nonché su tutte le altre coppie di valute del mercato dei cambi.

Infatti, l’attività di trading è un’attività rischiosa che può comportare la perdita del proprio capitale. Ricordiamo che il mercato Forex è attualmente uno dei più volatili, il che significa che i movimenti osservati possono essere forti e rapidi e che occorre una solida conoscenza e capacità di reazione per poter reagire tempestivamente e nel modo migliore a tali fluttuazioni.

Un altro rischio importante del trading Forex riguarda l'uso dell'effetto leva proposto da numerosi broker. Sebbene sia ormai regolamentata dagli organismi di controllo borsistico, tale leva è fortemente sconsigliata in quanto può aumentare sensibilmente le perdite e far fondere rapidamente il proprio capitale in caso di erronea previsione delle tendenze.

In sintesi, il trading sul mercato dei cambi e l’investimento sulla coppia di valute EUR/CHF è un’attività non adatta ai principianti. Solo i trader che dispongono di ottime conoscenze e di un'esperienza approfondita del mercato dei cambi e del trading possono profittare di questa parità per assumere posizioni strategiche e speculative ottimali ed essere in grado di gestire i rischi connessi a questa pratica.

Domande frequenti

Cosa influenza la quotazione dell’EUR/CHF?

Il tasso di cambio dell’EUR/CHF viene determinato unicamente dalla domanda e dall’offerta sul mercato dei cambi. Tuttavia, è anche interessante sapere che diversi fattori esterni influenzano domanda e offerta fra cui le decisioni delle banche centrali, i tassi di sconto e gli scambi economici e finanziari tra le due zone economiche ovvero la Svizzera e l’eurozona.

Con quale frequenza viene modificata la quotazione della parità EUR/CHF?

È fondamentale comprendere che il tasso di cambio dell’EUR/CHF evolve in continuo sul mercato. Consultando i grafici borsistici di questa parità si può constatare che durante gli orari di apertura di questo mercato la quotazione cambia ogni secondo. Lo stesso vale ovviamente per tutte le altre valute del Forex e, nel quadro delle proprie strategie di investimento, bisogna tener conto di questa evoluzione rapida.

I margini degli intermediari finanziari per l’EUR/CHF sono tutti uguali?

Il tasso di cambio proposto dagli intermediari finanziari sulla coppia di valute EUR/CHF varia molto in funzione del margine che viene applicato da ciascuno di essi. Il margine costituisce la remunerazione dell’intermediario e bisogna tenerne conto prima di scegliere il broker utilizzato per speculare su questo cross. Nel caso del trading Forex online questo margine viene espresso dallo spread.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500