Trading EUR/CHF e analisi del tasso

Valutazione: 4.53 15 voti
 

Prima di lanciarvi nel trading delle valute nel mercato Forex dovete comprendere il modo in cui viene calcolato il cambio delle coppie di valute come l'EUR/CHF utilizzando quella che viene chiamata l'analisi del tasso. I tassi di sconto o tassi d'interesse delle valute hanno infatti una grandissima influenza sull'evoluzione del tasso di cambio e devono essere messi in conto al momento del calcolo delle vostre strategie e analisi.  

 

Caratteristiche generali della parità EUR/CHF

Il cross di valute EUR/CHF rappresenta la parità Euro/Franco Svizzero.

Si tratta, quindi, della quotazione dell’Euro in rapporto al Franco Svizzero. Il valore di questo cross corrisponde dunque al valore dell’Euro espresso in Franchi Svizzeri.

Sebbene la parità EUR/CHF non sia una delle più popolari del Forex, si posiziona comunque al nono posto della classifica delle parità di valute più trattate, subito dopo EUR/JPY o EUR/YEN.

Il volume di transazioni annuali che riguarda il cross EUR/CHF è nell’ordine del 2% della totalità delle transazioni realizzate sul mercato delle valute.

La coppia di valute EUR/CHF viene quotata sotto forma di una cifra con 4 decimali anche se alcuni broker la mostrano talvolta con 5 decimali. Il suo valore è un valore fluttuante, il che significa che questo cross è sottoposto alla legge della domanda e dell’offerta sul mercato interbancario dei cambi.

 

I vantaggi della parità EUR/CHF

Uno dei principali vantaggi di questa coppia di valute è la sua forte volatilità.

In effetti la sua volatilità media osservata nel corso degli ultimi anni è stata di 90 Pip, che è molto rara per una coppia di valute Forex.

Questa volatilità è dovuta in gran parte al fatto che la coppia di valute EUR/CHF è una parità di tendenza. Ciò significa in pratica che le tendenze che si osservano su questa parità mostrano più spesso lunghi movimenti al rialzo come al ribasso. 

Infine l’ultimo atout del cross EUR/CHF, e non dei più piccoli, riguarda il Franco Svizzero che è considerato da molto tempo come un valore rifugio in ragione della solidità finanziaria della Svizzera, reputata per le sue banche. Per questo motivo quando i mercati economici mondiali sono depressi e il clima generale è pessimista, il Franco Svizzero si vende molto bene.

 

Quali organismi fissano i tassi dell'EUR/CHF?

Gli organismi incaricati di fissare i tassi di interesse delle valute incluse nell'EUR/CHF, ovvero l'euro e il franco svizzero, sono ovviamente le banche centrali. Per l'euro è quindi la Banca Centrale Europea o BCE mentre per il franco svizzero è la BNS o Banca Nazionale Svizzera.

Potrete trovare il dettaglio di questi tassi e i loro vari cambiamenti consultando il calendario economico.

 

Perché i tassi influenzano il cambio dell'EUR/CHF

I tassi d'interesse fissati per l'euro e il franco svizzero hanno un'influenza considerevole sull'evoluzione del tasso di cambio tra queste due valute in quanto vengono presi in conto nel calcolo dei guadagni e delle perdite al momento della rivendita di una di queste valute, l’una contro l'altra. Si considera infatti che una valuta a basso tasso d'interesse sia meno interessante da rivendere che una valuta ad alto tasso d'interesse.

Tener conto delle rivalutazioni dei tassi d'interesse delle valute è quindi una priorità prima di prendere posizione su un cross di valute come il cross EUR/CHF.

 

Come trattare l’EUR/CHF?

Lo swing trading è senza dubbio il metodo di trading più adatto alla coppia di valute EUR/CHF per via della volatilità e dei movimenti lunghi che registra sul Forex.

Per quanto riguarda gli indicatori da seguire, è evidente che sono innanzitutto gli indicatori svizzeri che bisogna privilegiare poiché l’Euro ha una posizione meno importante anche se gli annunci economici al riguardo della zona Euro possono evidentemente influenzare l’evoluzione dei valori.

Il CHF è anche considerato come un bene rifugio allo stesso titolo dell’oro

In caso di turbolenze economiche, il Franco Svizzero si apprezza.

Si nota del resto che l’EUR/CHF e l’USD/CHF sono delle parità con una forte correlazione positiva.

Generalmente è meglio seguire da vicino l’attualità delle due banche centrali che regolano le due monete ovvero evidentemente la BCE o Banca Centrale Europea e la Banca Nazionale Svizzera o BNS.

Quest’ultima ha in effetti l’abitudine di intervenire regolarmente  sul mercato dei cambi, provocando forti movimenti al rialzo o al ribasso.

È anche consigliabile sorvegliare il cross USD/CHF che è in correlazione positiva con EUR/CHF.

Iniziare a fare trading dell'EUR/CHF*
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 80.6% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.