Il Nikkei di lunedì

Se date un'occhiata ai valori di lunedì sui vari mercati finanziari, sarete sicuramente attratti dal rimbalzo del Nikkei. Questo indice sorprende tutti i mercati con un guadagno stimato superiore al 4,24% per 18.576,30 punti. L'indice Nikkei non è l'unico a fare un rimbalzo spettacolare. L'indice Topix espanso ha registrato un incremento netto del 3,86% a 1.376,30 punti.

Mentre il mondo intero è confinato, il telelavoro cresce in tutti i continenti. I social network sono quindi maggiormente utilizzati e il fatturato dei gruppi di telecomunicazione è chiaramente in aumento. Questo è il caso dei vari settori di rating, che hanno registrato anche valori positivi. Così, KKDI prende il 6,2%, NTT Docomo avanza del 7% e SoftBank guadagna il 7,1%.

 

Una finestra su Wall Street

I gruppi del settore petrolifero possono essere in buona salute economica. In effetti, Chevron, come Schlumberger, per non parlare di Halliburton ed Exxon, dovrebbe continuare ad aumentare con il prezzo del petrolio. Il greggio WTI è salito del 6,7% a 27,02 dollari al barile e il greggio Brent del Mare del Nord ha guadagnato il 13% a oltre 33,82 dollari al barile. Sono in corso discussioni tra l'OPEC e alcuni dei suoi partner.

Stanno infatti discutendo di un enorme progetto di riduzione di oltre 10 milioni di barili per la produzione di un giorno. Si tratta di un'azione che sarà attuata per sostenere i prezzi ad un tasso del 10% su tutta la produzione mondiale. In un comunicato stampa, The Walt Disney Company ha dichiarato che si impegna a pagare e a fornire benefici a tutti i suoi dipendenti statunitensi. Questo durerà fino al 18 aprile.

Informazione: La Walt Disney Company ha tuttavia fatto notare che, in assenza di indicazioni sul giorno in cui riprenderà le sue attività, sarà costretta a licenziare alcuni dei suoi dipendenti. Questo entrerà in vigore a partire dal 19 aprile. Il gruppo ha tuttavia taciuto sulle cifre. Il mondo dei media e dello spettacolo ha gli occhi puntati sulla situazione.