I vari Time-frame

I Time-frame, o unità di tempo, proposti dalle piattaforme di trading Forex sono degli elementi essenziali nella messa in opera di una strategia di investimento sulle valute o sui CFD. Ma quali sono i vari Time-frame disponibili e come scegliere quali utilizzare in funzione del tipo di trading praticato? Ecco la risposta.  

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500
I vari Time-frame

Il time-frame: che cos’è?

Viene chiamata “time-frame” l’unità di tempo a partire dalla quale viene analizzata una tendenza per essere visualizzata graficamente dai broker.

Queste unità di tempo e la loro scelta hanno una grande importanza visto che è necessario utilizzare il time-frame giusto in funzione della durata di vita delle proprie posizioni. La scelta di un time-frame dipende anche dall’attivo trattato e dal suo livello di volatilità perché alcuni valori evolvono in maniera rapida con una certa ampiezza mentre altri impiegano più tempo per guadagnare o perdere dei punti.

Bisogna perciò ricordare che i time-frame servono prima di tutto ad identificare delle tendenze all’interno di altre tendenze.

 

L’utilità dei time-frame nell’interpretazione delle tendenze

Quando si osserva una tendenza al rialzo o al ribasso su un grafico giornaliero, bisogna ricordarsi che questa tendenza è essa stessa composta di micro-tendenze a più breve termine che, messe una dopo l’altra, danno la tendenza globale a più lungo termine.

In funzione della durata auspicata del proprio trade e del momento in cui si prende posizione, è quindi indispensabile tenere conto dei vari time-frame. Per fare ciò, nella maggior parte dei casi si mette in opera un metodo di analisi dettagliata che tiene conto dei vari periodi e che garantisce una miglior comprensione dei movimenti osservati.

 

I time-frame in funzione del metodo di trading.

A seconda della modalità di trading Forex utilizzata e delle proprie strategie, bisogna scegliere un time-frame adeguato. Ecco degli esempi di associazione tra time-frame e stili di trading:

  • Nel quadro di una strategia di Forex Scalping, e desiderando guadagnare tra 2 e 10 pip, bisogna optare di preferenza per un time-frame di 1, 5 o 15 minuti.
  • Per un trading intraday con dei guadagni stimati tra 10 e 50 pip, sono preferibili i time-frame di 5 o 15 minuti e quelli di 1 o 4 ore.
  • Per i day trading con guadagni tra 50 e 100 pip, le unità di tempo da 1 a 4 ore sono preferibili.
  • Infine, per il Swing trading e dei guadagni superiori ai 100 pip, è bene utilizzare dei time-frame detti Daily, Weekly o Monthly.
Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500