Technip Energies : Due contratti vinti nei Paesi Bassi

  •   Le 07/06/2021 à 06h55
  •   DEHOUI Lionel

Il 10 maggio 2021, Technip Energies si è aggiudicata un enorme e sostanzioso contratto del valore di 250-500 milioni di euro. Il contratto comprende l'ingegneria, l'approvvigionamento, lo sviluppo e la messa in servizio (EPCC) per Indian Oil Corporation Limited (IOCL) di para xilene. Più recentemente, la stessa azienda si è aggiudicata due nuovi contratti nei Paesi Bassi.

Il 67% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro
Technip Energies : Due contratti vinti nei Paesi Bassi

Primo contratto tra Technip Energies e Nestlé

Technip Energies si è aggiudicata due importanti e decisivi contratti dalla Nestlé per lo sviluppo di un centro di produzione specifico. Questo è infatti il sito di produzione di carburanti rinnovabili nei Paesi Bassi, e più precisamente a Rotterdam. Questi due contratti fanno parte dell'accordo di collaborazione in corso tra le due società (Nestlé e Technip Energies). I due contratti insieme richiedono dai 50 ai 250 milioni di euro.

Considerando le clausole del primo contratto, esso riguarda i servizi di fornitura di attrezzature, ingegneria e gestione della costruzione (EOsCm). Questi servizi sono destinati alla modifica della raffineria Nestlé di Rotterdam (per la produzione di energia rinnovabile). Questo primo contratto sosterrà la produzione di carburante sostenibile per l'aviazione (SAF).

Le modifiche previste nella raffineria richiedono un investimento di 190 milioni di euro.

Nota: Queste modifiche aiuteranno Nestlé a raggiungere una capacità di produzione SAF fino a 500.000 tonnellate all'anno. Un livello di produzione in linea con la capacità esistente.

 

Il secondo contratto tra Technip Energies e Nestlé

Il secondo contratto copre il lavoro di front-end engineering design (FEED). Il suo scopo è quello di studiare la possibilità di una nuova raffineria per prodotti rinnovabili su scala globale per conto di Nestlé, ma sempre a Rotterdam.

Questo contratto esiste come parte del lavoro preliminare di Nestlé per assistere il suo consiglio di amministrazione. Il consiglio di amministrazione sarà quindi in grado di prendere una decisione finale di investimento entro la fine del 2021 o all'inizio del 2022.

Secondo i termini dei contratti, il processo di produzione è gestito dal proprietario di Nestlé, cioè NEXBTL. Questo processo si basa essenzialmente sulla tecnologia avanzata della società madre dell'azienda. Il suo ruolo è quello di assicurare la conversione dei residui e dei rifiuti in prodotti rinnovabili. I componenti risultanti da questa conversione sono generalmente il carburante sostenibile per l'aviazione, Diesel & Renewable Solutions. Sono destinati all'industria chimica e dei polimeri.

 

Una partnership che rafforza la relazione tra Technip Energies e Nestlé

In conclusione, questi due contratti rafforzano la relazione di lunga data tra i due gruppi (Technip Energies e Nestlé). Questa collaborazione è iniziata con la consegna di 2 unità per la produzione di combustibili rinnovabili a Singapore e Rotterdam. Questa consegna è stata seguita dal progetto di espansione di Singapore nel 2018.

Poi, il gruppo ha proceduto a firmare un contratto per la produzione di combustibili rinnovabili con la società Nestlé nel 2019. Quest'ultimo è stato così avvicinato con la sua tecnologia d'avanguardia. È quindi un vero orgoglio per le due aziende continuare a collaborare e confermare il loro rispettivo impegno nella transizione energetica. Questa partnership è anche favorita dall'attuale tendenza del mercato.