Le ragioni dell'ascesa della Borsa di New York

Nell'intraday, il Nasdaq ha saltato +3% in linea retta. Sull'orizzonte temporale settimanale, mentre era in calo del -1% il venerdì mattina, l'indice ha invertito la tendenza con un aumento dell'1,2% per la settimana.

Anche questo gruppo è stato sostenuto dal GAFAM. Questi ultimi, infatti, sono stati sostenuti da alcune testate farmaceutiche come Novavacs e Moderna, che hanno registrato un incremento di oltre il 6%. Analogamente, l'annuncio di Johnson & Johnson non ha mancato di suscitare l'interesse degli investitori.

 

I risultati del vaccino di Johnson & Johnson

Le notizie sul nuovo vaccino contro il coronavirus di Johnson & Johnson sono buone. I risultati iniziali di uno studio clinico di Fase 1/2a suggeriscono che una singola dose ha causato una forte risposta immunitaria in ciascuno degli 800 partecipanti volontari. Per il processo sono state prese in considerazione due fasce d'età:

  • Un primo gruppo di partecipanti di età compresa tra i 18 e i 55 anni;
  • Un secondo gruppo di partecipanti di 65 anni e più.

Questo studio ha esaminato gli effetti collaterali e la sicurezza di due diverse dosi.

A seguito dello studio, i risultati osservati mostrano che il vaccino produce una risposta immunitaria. Ora è un vaccino sicuro e può essere testato in modo più ampio. La recensione è stata pubblicata su MedRxiv ma non è ancora apparsa su una rivista medica.

Va inoltre notato che ventinove giorni dopo essere stati vaccinati con le due diverse dosi, i pazienti hanno sviluppato anticorpi contro il virus. Questo include il 99 per cento di coloro che hanno un'età compresa tra i 18 e i 55 anni. Ci possono essere stati effetti collaterali successivi come stanchezza, dolori, dolori, mal di testa o febbre. Tuttavia, va notato che questi effetti collaterali sono stati molto lievi e sono scomparsi rapidamente.

 

Johnson & Johnson per effettuare una seconda vaccinazione

Una seconda iniezione è prevista per alcuni pazienti, sempre nello stesso studio. A questi pazienti verrà iniettato l'Ad26.COV2.S. Si tratta di un vaccino Johnson & Johnson che utilizza la stessa tecnologia utilizzata per Ebola, HIV, RSV e Zika. Queste prove di Fase 3 studieranno l'efficacia e la sicurezza di una singola dose. Questo, rispetto al placebo per prevenire i sintomi di Covid-19.

Inoltre, Johnson & Johnson ha indicato la sua intenzione di iscriversi presto a circa 60.000 volontari adulti. Questi volontari saranno registrati in più di 200 siti negli Stati Uniti e in tutto il mondo.