JPMorgan Chase annuncia una grave crisi in questo settore di attività:

E' nel contesto di una nota pubblicata lunedì mattina dalla banca JPMorgan Chase che apprendiamo che, secondo questi analisti di mercato, il settore aereo nel suo complesso potrebbe ben presto affrontare la peggiore crisi della sua storia. Il rating si rivolge più precisamente ad alcuni operatori europei del settore come il gruppo Safran, ma risparmia relativamente alcune altre società, tra cui la francese Airbus.

Così e sempre secondo questo comunicato stampa, JPMorgan Chase si sta orientando verso una recessione globale con uno shock della domanda e dell'offerta ma anche una stretta creditizia. Scommette quindi, con un po' di fortuna, su un semplice rallentamento del traffico aereo di circa il 12% nei prossimi 12 mesi. Ricordiamo per chiarezza che, dopo gli attentati dell'11 settembre 2001, il calo in questo stesso settore è stato solo del 10%.

Tuttavia, JPMorgan Chase menziona la possibilità di un declino ancora maggiore con un calo dell'ordine del 16-20% a seconda della durata effettiva dell'epidemia di coronavirus, come sottolineano gli analisti.

 

Dettagli delle raccomandazioni di JPMorgan Chase per azienda :

Se diamo un'occhiata più da vicino ai titoli studiati dagli analisti di JPMorgan, possiamo notare che il gruppo Safran ha visto il suo rating declassato a neutro rispetto al sovrappeso, in particolare a causa del probabile impatto a lungo termine dell'epidemia di Covid-19, ma anche a causa dell'immobilizzazione del 737 MAX.

Per quanto riguarda la società britannica Rolls-Royce, la raccomandazione rimane sottopeso.

Anche il gruppo francese Airbus continua a beneficiare della raccomandazione di sovrappeso, anche se ha ridotto il suo prezzo obiettivo azionario a 96 euro rispetto ai precedenti 156 euro. Va inoltre ricordato che questo costruttore francese di velivoli sta attualmente affrontando grandi sfide, ma che il calo degli ordini potrebbe essere limitato a causa delle battute d'arresto del 737 MAX. Il prezzo del titolo Airbus è sceso questa mattina a 64,27 euro, con un calo del 13,53%, mentre quello del gruppo Safran è sceso di quasi il 12,03% a 74,14 euro.

La nota pubblicata da JPMorgan Chase riguarda principalmente i costruttori di aeromobili e di equipaggiamenti, ma anche, in misura minore, le compagnie aeree, tra cui il gruppo francese Air-France KLM, la cui capitalizzazione tende a diminuire di giorno in giorno. Il titolo ha perso ben il 16,75% con una quotazione di 4 euro.

In generale, le compagnie aeree devono, secondo JPMorgan Chase, prepararsi alle perdite di quest'anno, nonostante il settore sia redditizio da 10 anni.