Sanofi: il gruppo alza la sua previsione di utile per il 2020

  •   Le 30/07/2020 à 14h38
  •   DEHOUI Lionel

Il Gruppo Sanofi viene visto in modo speciale questo mercoledì. In effetti, oggi ha accennato al fatto che avrebbe rivisto al rialzo il suo utile per azione EPS previsto. Un annuncio che arriva subito dopo che Sanofi ha ottenuto un aumento. Il gruppo non ha mancato di specificare i due fattori responsabili di questo aumento. Per lui, ha avuto una tale evoluzione grazie ai risparmi realizzati. E' anche grazie alla plusvalenza derivante dalla vendita di quasi tutta la sua partecipazione nel gruppo americano Regeneron. Sanofi prevede ora una crescita dell'EPS aziendale compresa tra il 6% e il 7% (a tassi di cambio costanti) a fronte di un aumento iniziale di circa il 5%.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Sanofi: il gruppo alza la sua previsione di utile per il 2020
Immagine: Lionel Allorge

Crescita seguita da un calo

Il gruppo farmaceutico spiega che nel secondo trimestre il suo utile netto da attività operative è migliorato del 4,8% a 1,28 euro (a tassi di cambio costanti). 1,28 (a cambi costanti). Secondo i dati riportati da Sanofi, la crescita è stata del 9,2% sull'insieme del primo semestre. Tuttavia, il Gruppo è stato colpito dalla pandemia di coronavirus. Una situazione che si vede chiaramente nel fatturato dei biofarmaci.

8,2 miliardi (a tassi di cambio costanti) nel secondo trimestre. In particolare, si segnala che le vendite della divisione di medicina generale sono diminuite del 12,7%. Le vendite della divisione vaccini sono diminuite del 6,8%. Analogamente, il settore della salute dei consumatori ha registrato un calo dell'8% in termini di ricavi. Ma a Sanofi non tutto è cupo.

 

Un aumento nonostante la pandemia

Il Gruppo Sanofi ha invece registrato nel secondo trimestre un incremento del 17,4% delle vendite della divisione "Medecine da spécialités". Questo dato si spiega in particolare con il successo di Dupixent, il suo trattamento per la dermatite atopica. Le vendite di Dupixent sono aumentate del 70%. Questo è ben compreso attraverso il commento del CEO Paul Hudson in un comunicato stampa.

Infatti, egli ritiene che il suo team sia riuscito a generare un aumento dell'EPS aziendale nonostante le conseguenze negative della pandemia di coronavirus. Ha riferito che questo aumento è la conseguenza della "forte performance di", dell'impegno dei suoi dipendenti e delle sue iniziative di risparmio sui costi. Secondo il gruppo, nel corso del primo semestre ha realizzato un risparmio complessivo di 990 milioni di euro.

Nota: è molto importante menzionare la situazione del mercato azionario del gruppo Sanofi questo mercoledì. L'azione di Sanofi è infatti salita dello 0,44% a 89,9 euro a fine mattinata. Il gruppo è anche in lista nella famosa corsa per il vaccino contro il coronavirus. Attualmente sta lavorando a due progetti, il primo dei quali utilizza un coadiuvante progettato dalla società britannica GlaxoSmithKline. Il secondo è un vaccino contro l'mRNA sviluppato in collaborazione con Translate Bio.