Sanofi aiuterà a produrre il vaccino Moderna negli Stati Uniti

  •   Le 26/04/2021 à 13h09
  •   HARMANT Adeline

Se il laboratorio francese Sanofi non produce ancora il proprio vaccino, sembra coinvolto nella lotta contro il covid-19 aiutando le aziende più avanzate nella produzione delle loro soluzioni. Infatti e questo lunedì, 26 aprile 2021, il gruppo ha appena pubblicato un comunicato stampa che indica la firma di un memorandum d'intesa con la società Moderna negli Stati Uniti, per aiutarlo a produrre il proprio vaccino. Scopriamo i dettagli di questo accordo e il suo impatto.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500
Sanofi aiuterà a produrre il vaccino Moderna negli Stati Uniti
Immagine: Lionel Allorge

Dettagli dell'accordo tra Sanofi e Moderna:

Secondo i termini dell'accordo firmato tra il laboratorio Sanofi e la biotech americana Moderna, a partire dal 21 settembre, il gruppo francese metterà le infrastrutture del suo sito di Ridgefield nel New Jersey e il suo know-how nella fabbricazione di vaccini al servizio della biotech americana. L'accordo copre, in particolare, la formatura e l'imbottigliamento dei vaccini con un obiettivo di 200 milioni di dosi. Il vaccino sviluppato da Moderna è un vaccino a RNA messaggero.

 

Diversi accordi simili per Sanofi :

Naturalmente, questo non è il primo accordo di questo tipo che il gruppo Sanofi ha messo in atto. In effetti, questo è il terzo accordo di partnership di questo tipo poiché Sanofi ha già deciso di aiutare altre due aziende negli ultimi mesi.

Così e all'inizio dell'anno, aveva firmato un accordo con BioNTech per produrre 125 milioni di dosi per l'Unione europea dal suo sito di Francoforte con l'inizio dell'operazione in luglio con 15 milioni di dosi.

Più tardi in febbraio, il gruppo ha anche annunciato che produrrà 12 milioni di dosi di vaccino Johnson & Johnson nel suo sito di Marcy l'Etoile, con le prime dosi consegnate durante l'estate o in settembre.

 

Sanofi sta ancora lavorando sul suo vaccino:

In parallelo, il gruppo francese sta continuando le prove su due candidati vaccini, il primo dei quali è un vaccino proteico ricombinante con un adiuvante di GSK per renderlo più immunogenico e che è attualmente nelle prime fasi di una sperimentazione clinica di fase II, i cui risultati sono attesi a breve e determineranno se il laboratorio persegue questa strada o no. In caso di successo, il vaccino sarebbe disponibile alla fine del 2021, soggetto a risultati conclusivi di fase III e all'approvazione normativa.

Il secondo vaccino che Sanofi sta sviluppando è un vaccino a RNA messaggero su cui sta lavorando in collaborazione con Translate Bio. Sanofi ha condotto uno studio clinico di fase I/II a marzo con 415 volontari per valutare la sicurezza del vaccino, la risposta immunitaria che induce e la sua reattogenicità. I risultati di questa sperimentazione sono attesi nel terzo trimestre del 2021.