Ryanair: chiusura della base di Lauda (Vienna), 300 posti di lavoro persi

  •   Le 25/05/2020 à 11h13
  •   DEHOUI Lionel

All'inizio della settimana, la compagnia aerea Ryanair ha dovuto ridurre il suo obiettivo annuale per il traffico passeggeri. In cifre, si tratta di un'ulteriore riduzione del 20%. A suo tempo, la società aveva specificato che si sarebbe ritirata da alcuni siti. Questa dichiarazione è stata fatta a seguito del significativo aumento degli utili di Ryanair. Un aumento del 13% in un anno, ma al netto delle imposte. In effetti, l'obiettivo iniziale di Ryanair per il trasporto passeggeri era di 150 milioni di euro per il prossimo anno. Una settimana fa, l'azienda l'ha ridotta a 100 milioni prima di fissarla a 80 milioni pochi giorni fa. Con questa riduzione del suo obiettivo, si può facilmente comprendere la logica dell'azienda quando chiude la sua base principale a Vienna. Si tratta della compagnia aerea Lauda (controllata da Ryanair).

Inizia a fare trading su Ryanair
80.5% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Ryanair: chiusura della base di Lauda (Vienna), 300 posti di lavoro persi
Immagine: Flickr

La causa della chiusura

La chiusura è stata annunciata questo venerdì e il gruppo ha dato la motivazione finale della decisione. A proposito, il gruppo Ryanair non è riuscito a raggiungere un accordo sostanziale sui nuovi contratti di lavoro proposti ai sindacati. La conseguenza immediata di un tale malinteso è la perdita di un numero significativo di posti di lavoro in territorio austriaco. Esattamente 300 posti di lavoro saranno quindi tagliati nel paese.

Ricordiamo comunque che il direttore generale del gruppo Ryanair era già allarmato per la chiusura della base di Lauda. Un avvertimento che ha dovuto fare nello stesso mese di maggio. In quel momento ha detto che la chiusura avrebbe avuto luogo nel caso in cui i dipendenti non fossero stati a favore di una riduzione dello stipendio. Inoltre, dovranno accettare di lavorare alle nuove condizioni.

Informazione: In caso di chiusura di Lauda a Vienna, il direttore Michael O'Leary ha dichiarato che, in caso contrario, gli aerei della compagnia aerea sarebbero stati semplicemente riassegnati.

 

La ragione di Vida e la capacità di Lauda

Da parte dei sindacati, non si sono trovati nelle proposte presentate dalla direzione di Lauda. Nel settore del trasporto aereo in Austria, il sindacato in questione nel caso in questione è riconosciuto con la denominazione "Vida". E' stata quindi "Vida" a non accettare le proposte, in quanto non erano affatto favorevoli ai dipendenti di Lauda. Le trattative non sono proseguite venerdì.

In effetti, il sindacato non ha potuto essere contattato dalla direzione. Va sottolineato di sfuggita che la base viennese non è la meno importante nell'attività della società Lauda. Quest'ultimo ospita 15 Airbus A320, ovvero la metà degli aerei di questo calibro a disposizione di Lauda. Tuttavia, le basi del gruppo a Palma, Stoccarda e Düsseldorf dovranno continuare la loro attività, secondo il direttore.

Informazioni: L'acquisizione della compagnia aerea austriaca Lauda da parte del gigante Ryanair risale al 2018. Un'operazione condotta con l'ex campione del mondo di Formula 1 Niki Lauda. L'operazione di acquisizione è stata effettuata grazie alla politica di sviluppo di Ryanair, che mira a diventare una società che riunisce diversi marchi.