Roche conferma le prospettive di crescita per il 2021

  •   Le 26/04/2021 à 07h05
  •   DEHOUI Lionel

La società farmaceutica svizzera Roche ha fornito un aggiornamento sul suo business per il primo trimestre dell'anno fiscale 2021. Va notato che la crisi sanitaria ha in parte pesato sull'attività dell'azienda in questo periodo. In particolare, la sua divisione farmaci è caduta. Tuttavia, l'azienda ha mantenuto i suoi obiettivi di crescita delle vendite per quest'anno.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500

Analisi degli affari per il primo trimestre

Nei primi tre mesi del 2021, la società farmaceutica svizzera Roche ha registrato un fatturato di 14,9 miliardi di franchi svizzeri (13,52 miliardi di euro). Si tratta di una diminuzione dell'1% rispetto al fatturato di 15,1 miliardi di franchi svizzeri registrato nel primo trimestre dell'anno scorso.

Secondo le spiegazioni dell'azienda, le vendite nel Q1-2021 sono state influenzate dalla forza del franco svizzero. Da parte sua, la divisione Pharma ha visto il suo fatturato scendere del 9% a 10,6 miliardi di franchi svizzeri nei primi tre mesi dell'anno finanziario in corso.

Questo calo è dovuto in particolare alla continua concorrenza dei biosimilari e agli effetti negativi della crisi sanitaria del coronavirus. D'altra parte, il Gruppo ha registrato un aumento delle vendite nel settore della diagnostica. Il fatturato è aumentato del 55% a 4,3 miliardi di franchi.

Questa crescita delle vendite è stata guidata da una forte domanda per una serie di test. Questo riguarda i kit di screening (PCR o antigenici) e i test immunologici che rilevano gli anticorpi nel sangue.

Inoltre, il gruppo svizzero Roche non ha fornito informazioni sul suo profitto trimestrale.

 

Calo delle vendite nei paesi

L'impatto della crisi sanitaria si fa sentire fortemente sulle vendite internazionali. Ciò è dovuto alle misure restrittive adottate in diversi paesi per affrontare la pandemia. Bisogna anche notare che altri fattori sono responsabili del calo delle vendite in altre regioni.

Negli Stati Uniti, il gruppo Roche ha registrato un calo delle vendite del 14% per l'intero primo trimestre. Questo calo è dovuto principalmente alla continua concorrenza dei farmaci da parte dei biosimilari. La situazione è simile in Europa. Qui, le vendite sono scese del 6%.

 

Confermate le previsioni di crescita per il 2021

Alla luce dei risultati meno interessanti del primo trimestre dell'esercizio 2021, il gruppo Roche ha comunque confermato i suoi obiettivi per l'intero anno. In particolare, ha martellato le sue previsioni di crescita per i prossimi mesi dell'anno fiscale in corso.

Per quest'anno, l'azienda sta ancora puntando a una crescita delle vendite da bassa a media cifra a tassi di cambio costanti. L'azienda si aspetta anche un aumento comparabile degli utili per azione. L'utile per azione dovrebbe crescere in linea con le vendite. Infine, il Gruppo prevede un'ulteriore crescita del dividendo in franchi svizzeri.