Gli annunci della Fed lasciano i mercati in stallo:

Lunedì la Federal Reserve statunitense ha annunciato diverse nuove misure come l'acquisto illimitato di obbligazioni e l'aiuto alle imprese di tutte le dimensioni per proteggere l'economia del Paese dalla crisi del coronavirus. Ma questa notizia non è stata davvero sufficiente a rassicurare i mercati e probabilmente dovrà attendere che il Congresso americano raggiunga un accordo sul sostegno all'economia. In effetti, democratici e repubblicani non sono ancora riusciti a trovare un accordo su un piano di sostegno massiccio all'economia, e le discussioni continuano.

Tuttavia, è questa mattina che le borse europee hanno mostrato un interessante rimbalzo con un aumento del 4,43% per il mercato di Parigi, del 3,95% per il mercato di Londra e del 5,7% per quello di Francoforte. La Borsa di Milano ha addirittura guadagnato il 3,25% e la Borsa di Madrid il 3,51%.

 

Un miglioramento della situazione di Covid-19 favorisce il commercio:

Grazie al forte coordinamento internazionale delle ultime settimane, le cose sembrano migliorare sul fronte della salute. I ministri dell'UE hanno infatti deciso oggi di rinunciare alle regole della disciplina di bilancio, una decisione storica. Questa decisione è stata presa in considerazione dell'importanza delle conseguenze dell'attuale contenimento e del tragico tributo della pandemia, che ha già causato più di 16.000 vittime. Secondo il FMI, questa recessione potrebbe essere peggiore di quella della crisi del 2008.

Tuttavia, ci sono alcuni segnali positivi in Cina e in Italia, dove la situazione sta gradualmente migliorando, portando ad un'ondata di ottimismo del mercato. Le restrizioni di viaggio a Wuhan saranno infatti abolite l'8 aprile e l'Italia ha registrato un secondo calo consecutivo del numero di morti e di casi positivi questa mattina, il che è probabilmente un segno che la pandemia sta rallentando.

Anche il rafforzamento delle misure di contenimento adottate in altre parti del mondo, come nel Regno Unito, è una buona notizia e dovrebbe dare i suoi frutti in futuro.

Tra i titoli che più beneficiano di questa buona notizia c'è l'EUR, che già ieri ha guadagnato qualche punto contro il dollaro USA dopo le misure della Fed e il dollaro USA.trol che ha iniziato la sessione asiatica nelle migliori condizioni dopo aver già fatto qualche guadagno ieri dopo la Fed. Il barile di WTI americano ha così guadagnato il 4,54% mentre il barile di North Sea Brent ha guadagnato il 4,11% questa mattina.

Va anche notato che il mercato del debito europeo sembra stabilizzarsi stamattina.