Renault e Daimler: discussioni in corso per una possibile collaborazione nei grandi furgoni

  •   Le 04/02/2021 à 13h00
  •   DEHOUI Lionel

Renault e Daimler lavorano in partnership da diversi anni e prevedono di rafforzare la loro relazione. I due gruppi stanno discutendo una possibile collaborazione in grandi furgoni. Da parte sua, la casa automobilistica francese ha intrapreso una politica di partnership per ridurre i suoi costi.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500

Renault e Daimler in discussione per una possibile partnership

La casa automobilistica francese Renault ha unito le forze con Daimler per rafforzare il loro rapporto. In questo contesto, i due gruppi stanno discutendo per concludere un accordo. Lo scopo di queste discussioni è di estendere la loro cooperazione al segmento dei grandi furgoni.

Inoltre, un'alleanza è stata stabilita tra i due gruppi nel 2010. Va notato che Renault è già associato con la società madre di Mercedes sur le Citran. Questa partnership è sostenuta dalla produzione del furgone derivato dal Renault Kangoo e assemblato in Francia nello stabilimento Renault di Maubeuge (Nord).

Nuove discussioni tra i due gruppi dovrebbero ora concentrarsi sullo sviluppo della prossima generazione del grande furgone Renault Master. Quest'ultimo sarà prodotto a Batilly (Mosella). Secondo una delle due fonti vicine al dossier, l'obiettivo degli scambi tra Renault e Daimler è quello di favorire la condivisione del biglietto d'ingresso per la sostituzione del Maestro.

Inoltre, bisogna ricordare che l'ultimo rinnovo del master è stato fatto nel 2019. L'avvento della quarta generazione non è previsto per diversi anni.

 

Lo stato attuale delle discussioni

Mentre entrambi i gruppi hanno finora rifiutato di commentare l'argomento, va notato che le discussioni non si sono ancora concluse, sempre secondo la stessa fonte. D'altra parte, la seconda fonte vicina al file ha indicato che le discussioni tra Renault e Daimler non erano facili.

Va ricordato che il gruppo tedesco ha già rinnovato il proprio grande furgone, lo Sprinter. Questo è un veicolo relativamente costoso prodotto a Düsseldorf. Tuttavia, la discussione rimane aperta e dovrebbe concentrarsi sui veicoli commerciali del futuro secondo quest'ultima fonte.

Ha aggiunto che entrambi i gruppi sono in uno stato d'animo positivo e sono aperti a qualsiasi progetto che abbia un senso economico per entrambe le parti.

 

Renault sta attuando una politica di partnership per ridurre i costi

Nel 2019, la casa automobilistica francese ha registrato la sua prima perdita in dieci anni. Ora sta cercando di ribaltare i suoi margini. Per ridurre i costi, Renault ha da tempo aumentato il numero di partnership con terzi. L'obiettivo è quello di condividere i costi con terzi. Tuttavia, bisogna riconoscere che l'industria automobilistica è attualmente costretta a fare grandi investimenti, in particolare nella connettività di bordo e nell'elettrificazione.

Inoltre, Renault prevede di rafforzare la sua cooperazione con Google nell'abitacolo del futuro. Il gruppo automobilistico sta preparando un impianto di batterie con un partner che non è ancora stato selezionato. I partner potenziali includono la francese Verkor, la coreana LG e la cinese Envision.

Il gruppo francese ha anche firmato un accordo con Lotus per lo sviluppo del marchio Alpine. Questo è anche il caso di Plug Power per i suoi progetti di celle a combustibile.