Il prezzo di un barile aumenta grazie alla decisione della FED

  •   Le 25/03/2020 à 13h21
  •   HARMANT Adeline

La mattina del 25 marzo 2020 abbiamo assistito ad una vera e propria impennata dei prezzi del greggio in risposta all'importante provvedimento annunciato questa mattina dalla Fed. Vi suggeriamo di imparare un po' di più su questa notizia e sulla probabile continuazione di questa tendenza nel breve e medio termine.

Inizia a fare trading sul petrolio
80.5% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

L'annuncio della Fed e le sue ripercussioni sul barile di petrolio:

Abbiamo quindi appreso che la banca centrale statunitense ha finalmente deciso di attuare misure di ampio respiro per rilanciare l'economia statunitense, che attualmente è a mezz'asta a causa della pandemia di Covid-19. Grazie a questo annuncio, il prezzo al barile ha ripreso a salire con un trend molto pronunciato.

Va ricordato che il prezzo del petrolio risente da alcune settimane degli effetti negativi dei timori dell'impatto del coronavirus sull'economia mondiale e del cambiamento strategico della politica di produzione dell'Arabia Saudita. Oggi e grazie all'annuncio della Fed di un massiccio sostegno monetario per affrontare la crisi sanitaria, l'oro nero sta riguadagnando alcuni dei punti persi. La Federal Reserve statunitense è riuscita così a dissipare i timori causati dalla mancanza di un accordo tra i repopubblicisti e Democratici del Congresso su un piano massiccio per sostenere l'economia del Paese lunedì e nonostante le importanti discussioni.

In meno di 24 ore, il prezzo di un barile di petrolio WTI ha così guadagnato quasi il 15% del suo valore, mentre un barile di Brent è aumentato del 10%. Va anche notato che i prezzi del petrolio hanno raggiunto questa settimana un minimo record da diversi anni, mentre le popolazioni sono limitate e le restrizioni di viaggio sono sempre più severe, il che riduce drasticamente la domanda di energia e di oro nero. La guerra dei prezzi tra l'Arabia Saudita e la Russia si è fatta sentire anche sul petrolio greggio.

Grazie alla Fed, molte aziende beneficeranno di liquidità per far fronte agli attuali e futuri sconvolgimenti causati dalla pandemia di coronavirus.

 

Continuerà la tendenza al rialzo del petrolio greggio?

Dobbiamo aspettarci una continuazione di questa tendenza al rialzo del mercato petrolifero? Va ricordato in questa sede che i guadagni di questo mercato hanno sofferto molto per la persistente situazione di stallo del Congresso americano. Sembrerebbe quindi che questa reazione del mercato sia solo un'attenuazione delle conseguenze a lungo termine di questa crisi sul prezzo dell'oro nero.

Infatti e secondo gli analisti, il problema del calo di attività nel settore dei trasporti e soprattutto nel settore dell'aviazione non sarà risolto da questa iniezione di liquidità. Possiamo quindi aspettarci un ulteriore calo dell'oro nero sul mercato delle materie prime se la domanda non decolla di nuovo.