Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

In primo luogo, naturalmente presteremo attenzione alla regolamentazione di questa crittografia. Infatti, molte crittocorrenti non sono ancora regolamentate dai governi e dalle banche centrali. Ci sono quindi alcune domande sull'evoluzione più probabile del Ripple nei prossimi anni e quindi sull'impatto che ciò può avere sul prezzo del Ripple.

Analisi n. 2

La tecnologia è anche importante da considerare quando si analizza il prezzo del Ripple. Infatti, è proprio la tecnologia utilizzata da Ripple, che funge da piattaforma per le transazioni internazionali, che le permette di differenziarsi dalle altre valute criptate. Diverse importanti banche centrali hanno annunciato la sperimentazione di questa tecnologia Ripple e questi dati potrebbero avere una forte influenza sull'evoluzione del suo prezzo.

Analisi n. 3

Infine, e come vi abbiamo mostrato sopra con alcuni esempi concreti, anche le notizie e la stampa devono essere seguite da vicino. Sappiamo che una copertura mediatica significativa e positiva permetterà probabilmente a questa moneta criptata di guadagnare in popolarità e quindi in prezzo.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.

Comprendere il funzionamento del Ripple per prevedere le sue tendenze future

Per essere in grado di fare delle previsioni sull’avvenire del Ripple e del suo valore in Borsa è ovviamente indispensabile conoscere questa cripto-moneta, le sue specificità e il suo funzionamento preciso. Cominciamo con l’elencare le specificità di questo valore.

Attualmente, il Ripple viene scambiato in Borsa sotto il codice XRP, derivato dall’acronimo RTXP ovvero, per esteso, Ripple Transation Protocol. È importante sapere che Ripple è al tempo stesso il nome dato alla cripto-moneta, il nome di una società, il nome della sua rete di trasferimento di fondi e il nome del sistema di trasferimento di fondi in tempo reale (RTGS-Real-time Gross settlement).

Il Ripple è stato creato dalla società Ripple Labs nel 2012 ma gli esordi di questa cripto-moneta non hanno suscitato molto interesse dato che il Bitcoin occupava all’epoca una posizione di primo piano. Tuttavia, nel tempo la popolarità del Ripple è cresciuta e si posiziona approssimativamente al terzo posto del Market Cap, la classifica ufficiale delle cripto-monete in funzione della loro capitalizzazione sul mercato, e il Ripple è perfino riuscito nell'impresa di diventare la moneta virtuale più performante del mercato nel 2017 superando quindi il Bitcoin.

Il numero di token XRP in circolazione sul mercato evolve continuamente e attualmente ce ne sono ben 43,7 miliardi in totale. Con un valore approssimativo di 0,25€ per token, la capitalizzazione totale del Ripple è attualmente di circa 11 miliardi di euro.

Un’altra cosa che è importante conoscere è ovviamente il funzionamento del Ripple. Si tratta di un network molto differente da quelli concorrenti sul mercato delle valute dematerializzate e infatti, al contrario delle altre cripto-monete che si limitano a dare accesso alle loro proprie valute, il Ripple viene considerato come un agente neutro nel senso che consente transazioni che includono tutti i tipi di valori, che siano fiduciari o digitali. Il principale obiettivo di Ripple è di fungere da intermediario per qualsiasi transazione a livello internazionale, prendendo ovviamente delle commissioni che si posizionano però al di sotto degli altri strumenti di transazione finanziaria classici.

Utilizzando il Ripple un emittente invia un importo dal proprio paese verso un intermediario, indipendentemente dalla propria valuta. L’intermediario converte la valuta in Ripple e l’invia ad un altro intermediario situato nel paese di destinazione che procede a convertire i Ripple nella valuta locale e a trasferire l’importo della transazione al destinatario. Questa tecnica permette di ridurre in maniera significativa le spese derivanti dal cambio monetario classico.

Questo sistema di transazione è possibile grazie all’RTGS, di cui abbiamo parlato in precedenza, che esegue in tempo reale tutte le istruzioni una ad una. Da notare inoltre che il network e il suo funzionamento sono totalmente decentralizzati offrendo così una maggiore sicurezza dato che non dipende nemmeno dalla società Ripple che non ha alcun controllo su di esso e non può neanche essere chiuso da un terzo. Il fatto che il protocollo utilizzato sia un protocollo open source di cui chiunque può quindi conoscere il funzionamento è una delle ragioni per cui il Ripple viene apprezzato dalle grandi banche e istituti finanziari.

Sempre fra gli elementi a cui è importante interessarsi, ci occupiamo ora della sicurezza del sistema Ripple. I server che garantiscono le transazioni sono indipendenti il che significa che possono appartenere a chiunque, perfino agli operatori stessi, ed è quindi possibile delegare la gestione a un qualunque utilizzatore di Ripple.  Inoltre, ogni validatore indipendente designato come tale si incarica della convalida di ciascuna delle transazioni.

Come si può constatare il funzionamento del Ripple è molto specifico e tecnico ed è necessario acquisirne tutti i dettagli prima di tentare di prevederne le future variazioni. Come abbiamo visto, ci sono alcuni elementi che si possono utilizzare nel quadro delle analisi fondamentali di questo valore e che hanno un impatto più o meno diretto sulla quotazione del Ripple in Borsa. Bisogna fare attenzione a questi elementi e cercare di individuare qualsiasi altro segnale di rialzo o di ribasso proveniente dall’esterno in grado di influenzare il funzionamento o la popolarità di questa cripto-moneta. Tuttavia, come spiegheremo a seguire, essendo il Ripple un attivo di Borsa particolarmente volatile bisogna anche interessarsi all’analisi tecnica per confrontare i segnali ottenuti con quelli dell’analisi fondamentale e realizzare quindi delle previsioni più convincenti sulle sue future variazioni

 

Come utilizzare l’analisi tecnica per fare delle previsioni su Ripple?

Come accennato in precedenza, l’analisi delle future variazioni del Ripple passa in gran parte per l’analisi tecnica di questo valore. Tra gli indici che devono essere seguiti con la massima attenzione segnaliamo in particolare i livelli di supporto e di resistenza. Infatti, questi due indici sono sempre delle componenti di contenimento quando si utilizza l’analisi grafica per fare trading.

I livelli di supporto e di resistenza sono ancora più interessanti da utilizzare quando, come è spesso il caso per questo valore, la coppia di valute che integra la criptomoneta di Ripple, per esempio il XRP/USD, segue un range anziché una tendenza.

Per varie ragioni, è anche importante scegliere un indice di supporto e di resistenza che funzioni sotto un modello dinamico. Per prima cosa, è noto che la volatilità della quotazione di Ripple è particolarmente elevata e forte. Inoltre, i dati storici a disposizione per l’analisi tecnica di questo valore sono relativamente limitati. Un indicatore dinamico permette di proporre dei livelli di supporto e di resistenza coerenti e viene aggiornato automaticamente con ogni nuova candela.

Ciò ci porta ad un altro elemento importante dell’analisi tecnica di Ripple che riguarda il modello di candele. Questo tipo di grafico permette infatti di profittare di indicazioni sulla direzione del prezzo e di sapere se il prezzo scende, rimbalza o non riesce a rompere il livello di supporto o di resistenza.

Ovviamente, per realizzare queste analisi non c’è bisogno di realizzare dei calcoli complicati ma basta semplicemente utilizzare una piattaforma di trading performante e di qualità che permetta di profittare di grafici dinamici con la visualizzazione degli indici tecnici di propria scelta.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.