Analisi n. 1

L’economia statunitense nel suo complesso perché il mercato evolve spesso al rialzo in periodi di crescita e viceversa. Tra gli indici da privilegiare, bisogna seguire in particolare l’evoluzione dei dati sull'impiego, la politica della Federal Reserve (la banca centrale del paese), i rapporti sull’inflazione IPC e PCE, i dati delle vendite al dettaglio nonché le inchieste PMI e ISM nei settori manifatturiero e non manifatturiero.

Analisi n. 2

La politica statunitense. Bisogna seguire con attenzione i cambiamenti di politica fiscale da parte del governo statunitense, in particolare, in periodo di elezioni, al momento della presentazione dei programmi dei candidati.

Analisi n. 3

I conflitti internazionali degli Stati Uniti. Come è accaduto con il conflitto commerciale tra USA e Cina, qualunque controversia di questo paese con un altro può ingenerare un importante rischio per il mercato e, quindi, una più elevata volatilità di questa piazza finanziaria.

Analisi n. 4

Le notizie sui principali settori economici e sulle grandi imprese statunitensi. Tali imprese possono infatti avere da sole un impatto significativo sulla quotazione dei grandi indici statunitensi in considerazione del loro peso.

Analisi n. 5

La salute economica mondiale. Gli USA sono un paese che vive molto di esportazioni ed è quindi bene monitorare con attenzione il livello di salute economica nel mondo.

Analisi n. 6

La quotazione del dollaro. Infine, il valore della valuta statunitense rispetto alle altre valute del Forex ha degli effetti sulla competitività del paese e, quindi, sull’evoluzione delle principali piazze finanziarie.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.

Quali sono gli orari della Borsa di New York?

Il New-York Stock Exchange o NYSE segue i seguenti orari :

Ma attenzione! Si tratta degli orari di apertura e chiusura statunitensi. In Italia ciò significa che l’apertura è alle 15.30 e la chiusura alle 22.00.

 

Perché bisogna conoscere questi orari ?

Gli orari di apertura della Borsa di New York sono molto importanti perché permettono di seguire diretta le quotazioni degli attivi collegati, quali la maggior parte delle azioni statunitensi come Google o Facebook.

 

Memorandum sulla Borsa di New York

Prima di lanciarsi nella speculazione online sulla Borsa di New York ecco alcune informazioni che bisogna assolutamente conoscere su questa piazza finanziaria fondamentale della Borsa internazionale.

La Borsa di New York si chiama NYSE per New York Stock Exchange e si tratta in realtà della piattaforma principale di scambio della Borsa di New York ma anche della più grande piazza borsistica al mondo. La Borsa di New York viene spesso indicata con l’espressione “Wall Street” dagli investitori e dai trader.

Una delle particolarità della Borsa di New York è che non tutti gli scambi vengono effettuati in forma elettronica e vi si trovano ancora dei titoli scambiati all’asta.

Prima degli anni ’90 il NASDAQ contabilizzava il maggior volume di azioni negli Stati Uniti e nel mondo ma da allora il NYSE ha preso il sopravvento con una capitalizzazione borsistica totale di tutte le imprese quotate su questo mercato che rappresenta il triplo del NASDAQ.

È il NYSE Euronext (New York Stock Exchange) che detiene la Borsa di New York, un gruppo creato dalla fusione di Euronext e Archipelago Holdings che funzionava in maniera esclusivamente elettronica.

La Borsa di New York è situata al numero 11 di Wall Street ma è importante notare che la sede del NYSE si trova in realtà al numero 18 di Broad Street, nel quartiere finanziario situato a sud di Manhattan.

 

Capitalizzazione e indici borsistici della Borsa di New York

La Borsa di New York è la più importante al mondo perché vi vengono quotate le azioni di circa 3.000 società con una capitalizzazione borsistica totale che supera i 25.000 miliardi di dollari.

Ovviamente la Borsa di New York è anche associata a diversi indici borsistici come:

 

Come vengono quotati gli indici borsistici collegati alla Borsa di New York?

Abbiamo appena visto quali sono i due principali indici della Borsa di New York ma è importante indicare che questi due indici presentano delle differenze visto che non vengono quotati nello stesso modo e che la classifica delle imprese che vi vengono rappresentate varia moltissimo a seconda del metodo utilizzato.

L’indice considerato come il principale della Borsa di New York è ovviamente il Dow Jones Industrial Average, detto anche DJ30, nome che gli deriva dal fatto di raggruppare le 30 più importanti imprese degli Stati Uniti. Vi si trovano dunque titoli come Microsoft, Coca Cola o Disney. In questo indice le imprese vengono classificate secondo il valore delle loro azioni in Borsa diversamente da altri indici che utilizzano la capitalizzazione borsistica per redigere la classifica.

Il secondo principale indice della Borsa di New York è lo S&P 500, ovvero lo Standard & Poor’s. Anche se non è il primo indice di questa Borsa in termini d’importanza è comunque considerato come l’indice borsistico più rappresentativo dell’economia statunitense e della sua evoluzione. Viene infatti classificato secondo le capitalizzazioni borsistiche delle imprese e non secondo il valore delle loro azioni come nel caso del DJ. Come il nome stesso indica, lo S&P 500 raggruppa le 500 imprese statunitensi che presentano le maggiori capitalizzazioni borsistiche. Questo indice è di proprietà della società Standard & Poor’s, da cui trae il nome. Con l’occasione vi ricordiamo che questa società è anche una delle maggiori agenzie di rating degli Stati Uniti, come Moody’s e Fitch Ratings e che è anche la società di rating incaricata di gestire questo indice borsistico.

 

Fusione tra la Borsa di New York e Euronext.

Nel quadro della globalizzazione dell’economia, la Borsa di New York, cioè il NYSE, si è fusa nel 2007 con la Borsa europea Euronext che già riunisce numerose piazze borsistiche diverse tra cui Parigi, Lisbona, Bruxelles e Amsterdam oltre al mercato a termine LIFFE di Londra.

Questa fusione tra le due piazze borsistiche principali dell’economia mondiale ha permesso di semplificare gli scambi finanziari e borsistici tra Stati Uniti ed Europa riducendo in particolare i costi delle varie transazioni.

Ciò non modifica tuttavia in nulla il vostro modo di investire sul corso dei principali indici borsistici di questa piazza finanziaria o sulle sue azioni di Borsa.

 

Storia ed evoluzione della Borsa di New York

Per andare oltre nella vostra conoscenza della Borsa di New York, ecco ora alcune date storiche da conoscere.

Domande frequenti

Quali sono i giorni di chiusura della Borsa di New York?

La Borsa di New York rimane chiusa nei principali giorni festivi statunitensi ovvero: il primo gennaio, il 20 gennaio per la giornata di Martin Luther King, il 17 febbraio per il President Day, il Venerdì Santo, il 25 maggio per il Memorial Day, il 4 luglio per l’Independence Day, il primo lunedì di settembre per il Labor Day, il quarto giovedì di novembre per il Thanksgiving e il 25 dicembre per Natale.

Quando è stata creata la Borsa di New York?

La Borsa di New York è stata creata nel 1792 da 24 broker riuniti nel luogo (sotto un platano a Wall Street) all’epoca utilizzato per gli scambi borsistici al fine di determinare un tasso di commissione comune a tutte le vendite di titoli. Al momento della sua creazione questa piazza finanziaria aveva solamente 5 valori, due azioni di banche e tre obbligazioni di Stato. Nel 1817 la piazza finanziaria annoverava ben 380.000 azioni differenti.

Quali sono i grandi indici borsistici di New York?

Il NYSE annovera ad oggi tre grandi indici borsistici principali: il Dow Jones Industrial Average, che raggruppa le 30 più importanti società quotate degli Stati Uniti, l’S&P 500, che tiene conto delle capitalizzazioni borsistiche di 500 società statunitensi quotate in Borsa, e il NASDAQ, che raggruppa principalmente dei valori connessi all’high-tech, a Internet e all’informatica. Il NASDAQ è anche il secondo più grande mercato azionario statunitense.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.