Netflix: l'azienda recluta abbonati, ma alla fine delude

  •   Le 04/05/2021 à 07h48
  •   DEHOUI Lionel

Dopo il significativo aumento degli abbonati alla fine dell'anno fiscale 2020, Netflix ha riportato un numero di abbonati piuttosto basso nel Q1 2021. Tuttavia, il gruppo promette di fare meglio nel Q2. Scopri di più su questa situazione più o meno imbarazzante qui sotto.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500

Impatto della crisi sanitaria sul business di Netflix

Basta guardare i risultati trimestrali del gruppo Netflix per rendersi conto che ha registrato meno nuovi abbonati nel Q1 2021. In primo luogo, va notato che la crisi sanitaria causata da Covid-19 ha influito sull'aumento delle dimensioni del catalogo dell'azienda. Quest'ultimo ha affrontato ritardi di produzione a causa della pandemia.

Come promemoria, Netflix ha visto un rapido aumento della sua base di abbonati l'anno scorso. Questa crescita è stata una conseguenza immediata delle misure di contenimento adottate per contrastare l'epidemia di coronavirus. Quest'anno, l'azienda ha svelato numeri che erano molto al di sotto delle aspettative di consenso.

 

Deludente il reclutamento degli abbonati e gli obiettivi del Q2

Secondo i dati di Netflix, ha reclutato un totale di più di 3,98 milioni di abbonati a pagamento per i primi tre mesi del 2021. Tuttavia, il consenso era per una base di abbonati di 6,25 milioni in quel periodo. Questo illustra un calo significativo e deludente.

D'altra parte, questa cattiva performance non ha portato a una perdita di fiducia allo specialista del video online. Al contrario, è molto ottimista per il prossimo trimestre. Infatti, Netflix si aspetta che la sua base di abbonati cresca fino a un milione nel secondo trimestre. Per quanto riguarda il consenso, si aspettava più di 4,8 milioni di abbonati.

Inoltre, ci sarà una continuazione del rallentamento dello slancio di reclutamento degli abbonati, secondo gli osservatori. L'aumento delle campagne di vaccinazione permetterà anche la riapertura dei cinema e la ripresa delle manifestazioni sportive pubbliche.

 

Vendite leggermente al di sopra del consenso

Il mercato dello streaming è invaso da diverse aziende con le stesse competenze di Netflix. Questo porta il gruppo ad affrontare gli appetiti dei suoi concorrenti con un certo potere finanziario. La concorrenza è quindi sempre più dura con grandi aziende come la filiale di AT&T (HBO) e Walt Disney.

D'altra parte, Netflix ha avuto un fatturato di oltre 7,16 miliardi di dollari per il primo trimestre del 2021. Un totale che corrisponde a 5,95 miliardi di euro. Da parte sua, il mercato ha previsto un fatturato di 7,13 miliardi di dollari.

Il fatturato registrato nel Q1-2021 mostra quindi un leggero miglioramento rispetto alle previsioni di mercato. Come promemoria, nello stesso periodo dell'anno scorso, il consenso aveva puntato a 5,77 miliardi di dollari.

Inoltre, più di 3,75 dollari per azione è stato registrato escludendo le voci speciali come guadagno per il primo trimestre. Il mercato si aspettava 2,97 dollari.

Questa è la cosa principale da ricordare sulle notizie del gigante Netflix.