Nasdaq: al 10% dei record assoluti con un ritorno a 8900

  •   Le 08/05/2020 à 08h41
  •   DEHOUI Lionel

Questo mercoledì è vero che gli occhi degli economisti, degli investitori e degli azionisti sono rivolti verso l'Europa. Stanno osservando molto da vicino l'evoluzione della Borsa di Parigi con un CAC 40 che si sta leggermente sgretolando. Ma sono più interessati al valore del Nasdaq che sta tornando a Wall Street. Questo indice del mercato americano mostra un dato che non può lasciare indifferenti gli attori economici. In effetti, il Nasdaq è stato fortemente influenzato da diversi elementi questo mercoledì. Inoltre, non è l'unico indice influenzato dallo stato dei mercati finanziari. Nel suo rango, troviamo l'S&P500, il cui destino è quasi identico. A proposito, il ritiro del "GAFAM" e del "FAANG" è difficile da estendere. Ciò influisce logicamente su indici come il Nasdaq e l'S&P500.

Cominciare a trattare sul Nasdaq
80.5% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Nasdaq: al 10% dei record assoluti con un ritorno a 8900
Immagine: krispdk - Flickr

Il record del Nasdaq

Il Nasdaq ha fatto pochi progressi dall'inizio del nuovo mese di maggio. Il Nasdaq Composite è tornato tra i suoi migliori livelli degli ultimi giorni di aprile.

In questo periodo, e in particolare il 29 e 30 aprile, si trovava a 8-920 anni. Questo mercoledì si è fissato al 10% dei suoi record assoluti registrati il 19 febbraio, ovvero 9-838 in intraday e 9-820 alla chiusura della sessione.

La situazione così descritta è simile alla sorprendente e innocua correzione stimata in oltre il -10% che può verificarsi. Una possibilità che può essere realizzata dopo un significativo aumento di oltre il 59,5% dopo 14 mesi. Va sottolineato che la base di questo aumento rimane il punto più basso alla fine di dicembre del 2018, che è il 6-12-200. I vari livelli registrati al 30 dicembre 2019 per il Nasdaq sono quindi uguali.

 

Informazioni : le lacune

In questo caso va notato che anche i vari "vuoti" sono stati colmati. L'unica eccezione è la cifra registrata il 21 febbraio 2020 per il Nasdaq. In quella data, era chiaramente 9.542 sul mercato finanziario americano.

Ma un mese prima, il primo giorno del 2020, era aumentato del +6%. Sempre in crescita, va inoltre rilevato il persistere di un gap bloccato dal 13 aprile oltre l'8°200. Il secondo divario è stato superiore a 7-520 dal 3 aprile.

 

Azioni in Europa

Sul mercato economico europeo le notizie sono diverse, ma interessanti. A titolo di esempio, va menzionato il gruppo ALD. Quest'ultimo annuncia un risultato netto di 128,9 milioni di euro per il primo trimestre dell'esercizio in corso. Si tratta di un calo del 3,7% annuo. Inoltre, il margine del gruppo Solvay è migliorato di 0,8 punti percentuali al 23% con un calo del 3,8% delle vendite a 2-474 milioni. Ciò corrisponde a -4,3% su base organica.

Le notizie europee comprendono anche gli annunci del Crédit Agricole. Infatti, l'utile sottostante del Crédit Agricole è pari a 0,17 euro per azione nel primo trimestre del 2020. Nel confronto annuale, ciò equivale a un significativo calo del 25%. Il risultato lordo di gestione sottostante è aumentato del 7,9%. Si tratta della colossale somma di 1.583 milioni di euro.