Le Borse Valori Europee

Le borse di studio sono in una spettacolare immersione all'inizio di questa settimana. Va notato che i loro diversi valori sono registrati al ritmo del PMI IHS Markit finale. Quest'ultimo è legato all'area dell'euro e scende nettamente dal 44,5 di marzo al 33,4 di aprile. Questo è il livello più basso dal giugno 1997 (il mese del lancio del sondaggio). Ha superato il suo record durante la crisi finanziaria del 2009.

Ciò riflette il significativo deterioramento delle condizioni economiche all'inizio del secondo trimestre. Secondo l'economista capo dell'IHS Markit Chris Williamson, le informazioni sulle PMI prevedono un calo trimestrale. È stimato al 10% e riguarda l'attività industriale. Secondo Chris Williamson, la ripresa del settore manifatturiero potrebbe essere lenta, a scapito delle speranze. Tornando alle varie borse europee (Parigi, Francoforte e Londra), la ripresa è iniziata a -4,1%, -3,4% e -0,3% rispettivamente.

Informazioni: Nei prossimi giorni i trader dovranno dare un'altra occhiata agli indici PMI compositi. Si concentreranno anche sulla produzione industriale di marzo in Francia e Germania. Ma il rapporto sull'occupazione di aprile dovrà interessare anche gli Stati Uniti.

 

Aspettative nei prossimi giorni

Con i diversi valori registrati per questo inizio di settimana, è chiaro che l'intera settimana è a rischio. Gli investitori, gli azionisti e i governi si concentreranno sulla stagione degli utili. Continuerà sicuramente per tutta la settimana. Si tratta di aziende come ArcelorMittal, AB InBev, BNP Paribas, Fiat Chrysler o Siemens in Europa. Negli Stati Uniti sono attesi DuPont de Nemours, ViacomCBS o Walt Disney.

 

Cade Ryanair

È chiaro che queste diverse aziende sono chiamate a fornire informazioni durante la settimana. Se i loro valori vengono fuori più tardi, altri sono già noti all'inizio della settimana che inizia con difficoltà. Il risultato del gruppo Ryanair (-2,2 %) è solo un esempio tra i tanti di Londra.

Inoltre, la compagnia aerea low-cost Ryanair ha svelato la sua ambizione di effettuare 3.000 licenziamenti tra i suoi dipendenti. Specifica inoltre che questa ondata di licenziamenti riguarda sia il suo equipaggio di cabina che i suoi piloti. E' bene che ci sia un provvedimento trovato dal gruppo Ryanair per affrontare la crisi di Covid-19 che è senza precedenti.

Informazione: La lista delle cadute prosegue con il Gruppo UBS in calo del 4,4% alla borsa di Zurigo. Prima di affrontare il caso di Berenberg, ricordiamo che ha declassato la sua raccomandazione di acquistare per mantenere. Il suo prezzo indicativo è stato aumentato da 10,5 a 11 franchi svizzeri. Berenberg offre quindi agli investitori la possibilità di prendersi una pausa e di fare una pausa.