Il matrimonio di LVMH e Tiffany è rinviato al 24 novembre 2020

  •   Le 26/08/2020 à 15h01
  •   DEHOUI Lionel

Il gioielliere americano Tiffany e il rivenditore di beni di lusso francese LVMH dovrebbero mettere un anello al dito questo martedì. Ma secondo le notizie rivelate da Reuters, il matrimonio non avrà più luogo nella data prevista. Ora è stato posticipato di 3 mesi su richiesta di Tiffany. La data del prossimo matrimonio è ora fissata per il 24 novembre 2020.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

LVMH rileva Tiffany

Secondo i termini del contratto di acquisto di Tiffany da parte del colosso del lusso, era prevista la possibilità di posticipare la data del matrimonio. L'acquisizione del gioielliere americano da parte della francese LVMH dovrebbe avvenire al più tardi entro la fine di agosto. L'importo trattenuto per l'acquisto è di 16,2 miliardi di dollari. Tuttavia, le procedure sono state rallentate dalla crisi e hanno costretto entrambi i partner a rivedere i loro programmi.

Il termine è stato poi prorogato di 3 mesi di comune accordo tra le due parti. Inoltre, l'acquisto dell'emblematico gioielliere da parte del gruppo di Bernard Arnault è un'operazione record nel settore del lusso.

Il termine per il perfezionamento dell'acquisizione è stato posticipato alla fine di novembre, a causa della crisi sanitaria che ha reso le procedure più lunghe del previsto. L'ottenimento delle autorizzazioni necessarie richiede infatti più tempo del previsto. Inoltre, una fonte vicina al caso ha comunque comunicato che la scadenza sarà probabilmente molto prima del previsto. LVMH ha deciso di non fare alcun commento in merito, dopo essere stata contattata da AFP martedì mattina.

 

Pericoli legati al contenimento

Secondo una dichiarazione rilasciata a "Le Figaro" alla fine di luglio, Jean-Jacques Guiony, direttore finanziario del gruppo francese di beni di lusso, ha dichiarato che LVMH rispetterà il contratto che ha firmato.

Alessandro Bogliolo, il responsabile di Tiffany, ha ribadito il suo impegno per l'acquisizione del suo gruppo da parte di LVMH nel mese di giugno. Tuttavia, il gruppo americano ha vissuto il martirio dopo la chiusura dei suoi negozi durante i periodi di reclusione. Ha registrato una perdita netta di 65 milioni di dollari tra febbraio e aprile, a fronte di un profitto di 125 milioni di dollari l'anno precedente.

Il gruppo LVMH è convinto che l'acquisizione di Tiffany consentirà di rafforzare la propria presenza negli Stati Uniti.

 

Un modo per rafforzarsi negli Stati Uniti

L'acquisizione di Tiffany è il più grande affare che il gigante dell'industria del lusso abbia mai realizzato. Questa acquisizione permetterà a Bernard Arnault, proprietario dei marchi Louis-Vuitton e Christian Dior, di rafforzare la sua posizione negli Stati Uniti (il suo secondo mercato più prospero).

Essendo molto legato a questa acquisizione, il gruppo francese di Bernard Arnault ha poi rilanciato la sua offerta per la seconda volta. Questo, dopo aver studiato i libri contabili di Tiffany, la gioielliera americana che ha fatto da set alla prima scena del film "diamanti sul divano". Questo film è stato realizzato nel 1961, con Audrey Hepburn.