LVMH rinuncia alle trattative sul prezzo di acquisto di Tiffany

  •   Le 08/06/2020 à 11h43
  •   DEHOUI Lionel

Questa settimana è stata molto istruttiva. Mentre alcune società hanno riportato i risultati del primo trimestre, altre si stanno concentrando su come riprendersi dalle devastazioni della crisi sanitaria della Covid-19. Ma ci sono ancora quelli che hanno avuto a che fare con diverse operazioni di acquisto. Tra questi ultimi c'è il gigantesco gruppo francese LVMH, che sta facendo una rinuncia secondo alcune fonti non trascurabili. Infatti, questo venerdì, fonti vicine a un dossier di acquisizione tra il gruppo francese LVMH e la società americana Tiffany hanno fatto alcune rivelazioni. Secondo loro, LVMH non cercherà più, in ultima analisi, di negoziare il costo dell'acquisizione del gruppo Tiffany. Lo scorso novembre, l'importo di questa operazione di acquisizione è stato fissato a 16,2 miliardi di dollari. In euro, ciò corrisponde a 14,3 miliardi di euro. Questo è il momento di ricordare che LVMH stava considerando di effettuare questa acquisizione.

Inizia a fare trading su Tiffany
80.5% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
LVMH rinuncia alle trattative sul prezzo di acquisto di Tiffany

Motivi della rinuncia

Secondo quanto riferito, l'amministratore delegato del colosso francese dei beni di lusso ha avuto discussioni con i suoi vari consulenti. Ricordiamo che è l'uomo d'affari Bernard Arnault ad essere l'amministratore delegato del gruppo del lusso. La discussione si è svolta questa settimana e si è concentrata sulla possibilità di operare la suddetta acquisizione secondo le uscite di mercoledì. Inoltre, sono alcune preoccupazioni che hanno indotto LVMH a rinunciare a questo acquisto di azioni.

Il gruppo francese si chiedeva se avrebbe riconsiderato le violazioni di alcuni obblighi dimostrate da Tiffany in questo accordo. È chiaro, quindi, che in questo caso l'accordo era inteso a fondere i due partner. Secondo le fonti, questo partenariato non avrà più luogo a causa della parte francese che ha deciso di non continuare le trattative. Il matrimonio di LVMH con il gioielliere americano non avrà quindi più luogo.

 

Il livello del file e l'atteggiamento dei gruppi

Secondo fonti vicine al caso, il gigante del lusso ha evitato di sollevare l'argomento a causa di difficoltà legali. Quest'ultimo potrebbe riuscire ad ostacolare l'evoluzione dell'iniziativa secondo le fonti. Tuttavia, la transazione dovrà ancora ricevere alcune approvazioni necessarie e regolamentari. Tuttavia, nessuno sa se LVMH riconsidererà la questione prima che si concretizzi.

Questa riconsiderazione potrebbe benissimo avvenire se le condizioni finanziarie di Tiffany dovessero peggiorare in modo significativo. D'altro canto, i due gruppi citati nell'accordo non rispondono immediatamente in questo caso. Rimangono in silenzio alle varie richieste di commenti. La situazione rimane quindi tra i due, ma non è identica per ciascuno di loro all'interno delle loro diverse borse.

 

LVMH e Tiffany questo venerdì..

Sul mercato azionario della capitale francese, le azioni LVMH hanno subito una brevissima riduzione degli utili a causa delle informazioni relative all'acquisizione. Ma è risalito molto rapidamente salendo al 2,81% intorno alle 15.15 di questo venerdì. Ciò corrisponde ad un totale di 401 euro.

Anche se Tiffany è alla Borsa di New York, è sempre lo stesso. Si è apprezzato notevolmente, salendo del 9,1% a 125 dollari (pre-cambio). Grazie a questa progressione, la società americana cancella così le perdite registrate durante tutta la settimana che si conclude così.