Lufthansa: il management fatica a raggiungere un accordo con i sindacati

  •   Le 24/06/2020 à 17h36
  •   DEHOUI Lionel

Il settore del trasporto aereo non è stato risparmiato dalla crisi generale causata dalla pandemia di coronavirus. La compagnia aerea Lufthansa, fortemente colpita, intende attuare un piano di salvataggio per far fronte ai rischi economici causati da Covid-19. Tuttavia, il suo disaccordo con i vari sindacati complica da tempo il processo decisionale.

Inizia a fare trading su Lufthansa
80.5% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Lufthansa opta per una riduzione dei costi del personale

Questa grande azienda è la prima compagnia aerea privata tedesca per numero di passeggeri. Scossa dalla crisi sanitaria, vuole tagliare i costi e le spese finanziarie per il personale impiegato.

A tal fine, il gruppo intende mettere in atto un piano di salvataggio con l'aiuto del governo tedesco. Questo piano, che si stima abbia un valore di 9 miliardi di euro, le permetterà di sostenere i danni finanziari per evitare il fallimento.

Se il progetto avrà successo, l'azienda sarà in grado di competere con i suoi pari che stanno lottando per resistere. Tra queste vi sono compagnie aeree come Ryanair, EasyJet e quelle del Golfo.

 

Le cause difese dai sindacati

Dall'inizio della crisi sono stati osservati diversi movimenti di sciopero all'interno dell'azienda. Questi movimenti sono guidati dai vari sindacati, che difendono cause contrarie alle attuali ambizioni di Lufthansa.

Gli organizzatori di questi scioperi sono: il centro sindacale UFO per gli assistenti di volo, il sindacato Vereinigung Cockpit (che rappresenta quasi 5.400 piloti di questa compagnia), e il grande sindacato Verdi nel settore dei servizi.

Le varie richieste guidate dai protestanti sono volte a migliorare i salari e le condizioni di lavoro e di pensionamento dei dipendenti. Mentre la società cerca di ridurre le spese finanziarie, gli scioperanti chiedono alla direzione di prendere accordi per consentire ai piloti che vanno in pensione a 55 anni di continuare a ricevere il 60% del loro salario regolare. Questo prima del pagamento della loro pensione completa, che non arriva fino a 65 anni.

Le richieste sono giustificate anche dal fatto che l'attuazione del piano di salvataggio comporterebbe il licenziamento di una parte significativa del personale impiegato.

 

Proseguono le trattative tra le due parti

Lufthansa continua a impegnarsi in discussioni conclusive con i suoi sindacati prima dell'Assemblea generale straordinaria.

Per questo motivo, l'attuazione del piano di salvataggio sarebbe un problema da discutere nell'assemblea generale straordinaria di giovedì. Al fine di prendere decisioni inclusive in questa riunione, l'accordo dei sindacati sarà di grande sostegno.

Per il momento la direzione prevede di continuare le trattative con due sindacati fino al raggiungimento di un accordo. Questi sono il sindacato dei piloti VC e il sindacato UFO.

Verdi, da parte sua, ha indicato che non sarà disponibile fino a venerdì prossimo per i colloqui. È quindi ovvio che un accordo con lui è impossibile prima della prossima assemblea generale straordinaria.