La Fed continuerà a sostenere i mercati finanziari fino alla fine della crisi

  •   Le 18/12/2020 à 09h59
  •   DEHOUI Lionel

La Federal Reserve statunitense ha annunciato mercoledì che continuerà ad iniettare fondi nell'economia, oltre che nei mercati finanziari. In particolare, vuole prevenire qualsiasi calo dell'attività economica statunitense fino a quando la situazione relativa alla crisi sanitaria non migliorerà.

La Fed continuerà a sostenere i mercati finanziari fino alla fine della crisi
Immagine: Rafael Saldana

Forte impegno da parte della Fed e della banca centrale americana

La banca centrale statunitense ha riaffermato la sua disponibilità a mantenere il tasso di "Fed funds" (fondi federali) vicino allo zero. Questo, fino a quando l'economia degli Stati Uniti non decollerà completamente. Inoltre, l'istituto bancario aggiunge che d'ora in poi effettuerà i suoi acquisti di titoli tenendo conto di questo parametro.

Andando nella stessa direzione, Jerome Powell, presidente della Fed, ha approvato questo obiettivo della banca centrale in una conferenza stampa. Ha affermato che gli sforzi in corso di entrambe le istituzioni dovrebbero consentire all'economia di rimanere stabile mentre la crisi può passare.

La banca centrale dovrà quindi continuare ad acquistare titoli allo stesso ritmo. Attualmente, li acquista a un tasso stimato di 120 miliardi di dollari al mese, pari a 99 miliardi di euro. 99 miliardi di euro. La società ha affermato in una dichiarazione che questi acquisti continueranno fino a quando non saranno compiuti ulteriori progressi verso gli obiettivi di piena occupazione e stabilità dei prezzi fissati all'inizio.

Inoltre, i funzionari della Fed hanno deciso di rivedere al rialzo i loro obiettivi economici. Di conseguenza, la loro previsione mediana per la crescita del PIL statunitense nel 2021 è passata dal 4% al 4,2%. Un'altra previsione rivista dai leader dell'istituzione riguarda il calo del tasso di disoccupazione, che passerà dal 5,5% al 5% entro la fine del 2021.

 

Powell commenta la lentezza della ripresa dell'occupazione

Jerome Powell ha indicato che le varie indicazioni sulla crescita futura del QE (quantitative easing) rimangono piuttosto forti. E' una buona cosa, visto che questo "porta più chiarezza", ha sottolineato. Va anche notato che nel frattempo la Fed si limitava ad annunciare che avrebbe continuato ad acquistare anche in futuro. Ma non ha fornito alcun dettaglio sulle indicazioni e i criteri per ridurre o bloccare questi acquisti.

Inoltre, attualmente, il principale strumento di politica monetaria della Fed è il tasso "fondi Fed", il cui obiettivo è rimasto tra lo 0 e lo 0,25% come previsto. D'altro canto, il dollaro è aumentato rispetto alle altre principali valute internazionali, spinto dalla pubblicazione della dichiarazione di politica monetaria della Federal Reserve statunitense.

 

L'America presto sorriderà

Il comunicato stampa della Federal Reserve statunitense è stato annunciato proprio mentre il Congresso stava cercando di trovare un terreno comune per l'adozione di un piano di stimolo. Stimato a 900 miliardi di dollari, diversi osservatori hanno ritenuto questo piano indispensabile per gli americani.

Inoltre, Powell ritiene che le cose non vadano ancora avanti. Ha sottolineato che il numero di americani con un posto di lavoro o in cerca di lavoro non è ancora aumentato rispetto al livello precedente la crisi. Inoltre, il presidente della Fed ha aggiunto che, sebbene la situazione sia notevolmente migliorata dalla primavera, il suo gruppo non abbandonerà i milioni di americani disoccupati.