L'Oréal: aumento delle vendite nel 1° trimestre grazie alla Cina e all'e-commerce

  •   Le 20/04/2021 à 12h19
  •   DEHOUI Lionel

Molte aziende hanno annunciato i loro risultati (annuali o trimestrali) per il primo trimestre dell'anno in corso. È il caso, per esempio, dei seguenti gruppi: HEIDELBERG, ADP, Fnac DARTY, MICHELIN.... L'Oréal, da parte sua, ha visto un forte aumento delle vendite alla fine del Q1-2021.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500
L'Oréal: aumento delle vendite nel 1° trimestre grazie alla Cina e all'e-commerce
Immagine: ©Mariakraynova/123RF.COM

Riapertura in Asia e forte crescita delle vendite online

Diverse aziende francesi hanno realizzato imprese nel corso del 2020, nonostante il contesto di crisi sanitaria che ha piegato i mercati. Altre aziende hanno iniziato il nuovo anno con uno slancio di crescita, come indicato dai risultati trimestrali del gruppo L'Oréal.

Quest'ultimo ha registrato un altro aumento significativo delle vendite nel primo trimestre del 2021. Questo aumento è ben al di sopra delle aspettative su una base simile.

Questo miglioramento significativo è dovuto principalmente alla forte crescita registrata nel mercato della seconda economia mondiale, la Cina. Inoltre, il business del gruppo è stato spinto dall'aumento esponenziale delle vendite online dei suoi vari prodotti di bellezza.

In effetti, la riapertura dei negozi nella maggior parte dei paesi asiatici aveva già permesso al gigante francese di iniziare la sua ripresa. Come promemoria, la pandemia di coronavirus ha avuto un impatto considerevole sul business del gruppo.

Di conseguenza, i molteplici clienti di L'Oréal hanno gradualmente fatto ricorso all'e-commerce per acquistare vari prodotti cosmetici. Questo è il caso, per esempio, delle creme per il viso e delle tinture per capelli.

 

Il fatturato di L'Oréal

Il fatturato globale del gigante francese dei cosmetici era di 7,6 miliardi di euro alla fine dei primi tre mesi dell'anno (alla fine di marzo). L'Oréal ha così registrato un aumento del 10,2% delle sue vendite su base comparabile.

Questa cifra esclude l'impatto delle fluttuazioni dei tassi di cambio e delle acquisizioni. Il suo livello è ben al di sopra della crescita prevista dagli analisti, nonostante l'ampia gamma del consenso. Quest'ultimo prevedeva un aumento dell'8,7%.

In Europa occidentale, la performance del gruppo francese è stata inferiore a quella delle altre regioni. Questo è dovuto al fatto che i negozi non essenziali come i negozi di cosmetici sonochiusi fino ad ora.

Questa situazione è particolarmente osservata nei paesi occidentali come l'Italia e la Francia per affrontare la pandemia di coronavirus. Ma che dire del mercato dei consumatori?

 

Evoluzione del gruppo in un'altra divisione

La divisione dei prodotti di consumo include marchi come Maybelline a L'Oréal. Questa divisione si è particolarmente distinta per la sua forte esposizione al campo del trucco.

In effetti, la domanda sul mercato del make-up è limitata durante questo periodo di reclusione. Tuttavia, la situazione è abbastanza diversa per i prodotti per la cura del corpo.

D'altra parte, il gruppo francese L'Oréal è più che mai all'attacco nel suo settore, come indicato dai suoi risultati trimestrali. Stava investendo particolarmente nel lancio di nuovi prodotti, secondo la sua direzione.

Da notare che Jean-Paul Agon mantiene la sua posizione di presidente all'interno del gruppo e passerà la direzione generale a Nicolas Hieronimus.

Per il resto dell'anno, il team di L'Oréal rimane fiducioso. Conta sulla sua capacità di spingere i propri limiti per ottenere buone prestazioni nel 2021.