Moncler sarà presto comprato da Kering?

  •   Le 20/12/2019 à 09h47
  •   Adeline HARMANT

Sembrerebbe che le voci su una possibile acquisizione di Moncler da parte del gruppo Kering siano fondate, dato che abbiamo appreso stamattina presto, il 5 dicembre 2019, che sono iniziate le discussioni preliminari. Vi suggeriamo di imparare un po' di più su questa notizia che non mancherà di interessare gli investitori su questo titolo.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Discussioni in corso tra le due società:

E' così che questa mattina abbiamo appreso attraverso fonti vicine al file e in un articolo di Blommberg che i manager del gruppo di lusso Kering erano attualmente in discussioni preliminari con il gruppo Moncler in vista di una possibile acquisizione. Ricordate che Moncler è un'azienda italiana specializzata in piumini di alta gamma.

Tuttavia, fonti vicine al fascicolo che hanno fornito tali informazioni hanno anche indicato che non vi era al momento alcuna certezza che tali colloqui avrebbero portato ad una vera e propria transazione.

I due gruppi interessati, Kering e Moncler, non hanno potuto essere contattati questa mattina e non hanno quindi fatto commenti su queste voci.

 

Quale sarebbe l'interesse di questa transazione per il Gruppo Kering?

Naturalmente, l'acquisizione della Moncler da parte di Kering rappresenterebbe una reale opportunità per il gruppo del lusso. Aggiungendo Moncler al suo portafoglio di marchi, Kering potrebbe infatti aderire alla strategia del suo principale concorrente diretto, il gruppo LVMH. Infatti, il gruppo francese del lusso ha appena acquistato il gioielliere americano Tiffany per oltre 16,2 miliardi di dollari.

Tuttavia, questa nuova transazione potrebbe costare molto a Kering, che normalmente dovrebbe spendere più di 10 miliardi di euro per aggiungere questo marchio al suo gruppo. Va ricordato che il gruppo Moncler ha avuto un anno florido sul mercato azionario, con un aumento del prezzo delle azioni di oltre il 33% in un anno. D'altra parte, il suo prezzo delle azioni è quadruplicato dalla fine del 2013. Di conseguenza, la società ha raggiunto una capitalizzazione totale di mercato di oltre 9,8 miliardi di euro.

 

Cosa potrebbe convalidare questa transazione tra i due gruppi?

Se le voci sull'acquisizione di Moncler da parte di Kering sono per il momento solo voci nel corridoio, ci si può chiedere cosa potrebbe scatenare questa transazione. Affinché la vendita abbia successo, Kering dovrebbe essere in grado di convincere Remo Ruffini del vantaggio e dei meriti di una tale transazione. Va ricordato che Remo Ruffini, l'attuale capo del gruppo, possiede e controlla il 22,49% del capitale. Il restante 3,95% del capitale sociale è detenuto da Morgan Stanley Invest, il 3,03% dagli asset manager di Invesco, il 2,70% da T Rowe Price Group e il 2,11% da Vangual Group.