JOHNSON & JOHNSON: le vendite di vaccini hanno generato 100 milioni di dollari nel primo trimestre

  •   Le 26/04/2021 à 07h48
  •   DEHOUI Lionel

L'azienda farmaceutica Johnson & Johnson ha rilasciato i suoi risultati commerciali per il primo trimestre del 2021. I risultati hanno mostrato vendite e profitti migliori del previsto per l'intero periodo. Inoltre, l'azienda ha ottenuto un salto nelle vendite del suo vaccino sviluppato contro il coronavirus nel trimestre.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500
JOHNSON & JOHNSON: le vendite di vaccini hanno generato 100 milioni di dollari nel primo trimestre
Immagine: ©Moovstock/123RF.COM

I risultati del primo trimestre di Johnson & Johnson in dettaglio

Per i primi tre mesi dell'anno fiscale 2021, la società farmaceutica Johnson & Johnson ha realizzato un profitto di 6,2 miliardi di dollari. Questo equivale a 2,32 dollari per azione. Un anno prima: cioè nell'anno fiscale 2020, è arrivato a 5,8 miliardi, o 2,17 dollari per azione.

L'EPS rettificato è stato di 2,59 dollari. Questo rappresenta un aumento del 12,6%. È stato anche leggermente superiore alle aspettative del mercato, che puntavano a una cifra di 2,34 dollari. Inoltre, la società farmaceutica ha registrato un aumento delle vendite del 7,9%. È arrivato a 22,32 miliardi di dollari.

Questo fatturato supera anche le aspettative del mercato di 21,98 miliardi di dollari. Va notato che questo aumento del fatturato è stato guidato dalla forte crescita delle vendite di vaccini. Hanno portato 100 milioni di dollari in tutti e tre i mesi.

 

Vendite di medicinali in aumento

Nel primo trimestre, il gruppo americano Johnson & Johnson ha ottenuto una buona performance di vendita. Oltre alla commercializzazione di vaccini contro il Covid-19, che ha generato una somma significativa (100 milioni di dollari), la società farmaceutica ha anche registrato un aumento delle vendite di farmaci.

L'azienda americana ha registrato una crescita nelle vendite del farmaco anticancro Darzalex. Sono aumentati del 45,7% a 1,37 miliardi di dollari (o 1,14 miliardi di euro). Anche le vendite di Stelara sono aumentate del 18% a Ammontano a 2,15 miliardi di dollari (o 1,78 miliardi di euro).

Stelara è un trattamento sviluppato per la malattia di Crohn e la psoriasi a placche.

 

Obiettivi più stretti per il 2021

Sulla scia della sua forte performance nel primo trimestre, il gruppo farmaceutico Johnson & Johnson ha stretto i suoi obiettivi per l'intero anno 2021. L'azienda punta ora a un EPS rettificato tra i 9,42 e i 9,57 dollari per azione. In precedenza, si aspettava una cifra compresa tra 9,40 e 9,60 dollari per azione.

Questo è un segno di fiducia guidato dalla forza del business farmaceutico del gruppo. Inoltre, l'azienda ha anche riportato un aumento del suo dividendo trimestrale. Il dividendo è stato aumentato del 5% a 1,01 dollari per azione.

Come promemoria, Johnson & Johnson è una società farmaceutica americana fondata nel 1886. È specializzata nella produzione di attrezzature farmaceutiche e mediche. L'azienda offre anche prodotti per l'igiene e cosmetici. Inoltre, offre servizi correlati ai consumatori e agli operatori sanitari.