Intel: l'epilogo della carenza di chip potrebbe aspettare diversi anni

  •   Le 07/06/2021 à 08h32
  •   DEHOUI Lionel

La storia della carenza di chip rimarrà probabilmente nelle notizie per diversi mesi. Questo è ciò che dovremmo ricordare dalle recenti dichiarazioni del gruppo americano Intel. Come promemoria, questa situazione ha causato la chiusura di alcune linee di produzione automobilistica. Infatti, l'azienda crede che ci vorranno ancora diversi anni per trovare una risoluzione definitiva a questa crisi dei semiconduttori. Inoltre, l'azienda sta prendendo provvedimenti per affrontare la carenza.

Il 67% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro

La carenza di semiconduttori dovrebbe durare ancora a lungo

Diverse industrie sono state colpite dalla carenza globale di semiconduttori negli ultimi mesi. Questa situazione ha costretto molte aziende a rallentare la loro produzione. Tuttavia, questa crisi che continua a prevalere è lontana dal conoscere il suo epilogo. Secondo Pat Gelsinger, il CEO di Intel Corp, potrebbe durare ancora per diversi anni.

Infatti, le misure di contenimento dovute alla pandemia di Covid-19 hanno causato una tendenza a lavorare da casa. Questo ha portato a un'esplosione del ciclo di crescita dei semiconduttori. Di conseguenza, il mondo della catena di approvvigionamento ha subito una grande pressione.

D'altra parte, l'industria ha adottato misure per affrontare le sfide di questa crisi a breve termine. Tuttavia, l'ecosistema avrà bisogno di alcuni anni per superare le carenze nella capacità della fonderia, nei substrati e nei componenti, ha detto Gelsinger.

In una dichiarazione a metà aprile, l'uomo ha stimato che il suo gruppo prevede di iniziare la produzione di chip in un periodo da sei a nove mesi. Questa previsione ha lo scopo di affrontare le carenze negli stabilimenti automobilistici statunitensi.

 

Aumento della capacità di produzione di chip

Nel marzo 2021, Intel aveva annunciato un piano per espandere la sua capacità di produzione di chip avanzati. Per la realizzazione di questo progetto, il gruppo americano prevede di costruire due impianti in Arizona. Allo stesso tempo, prevede di aprire le sue fabbriche a clienti esterni.

Inoltre, il principale produttore di semiconduttori del mondo ritiene che prevede di espandersi in altre sedi negli Stati Uniti e nel continente europeo. In questo modo, l'azienda garantirà la sostenibilità e la sicurezza della catena di approvvigionamento su scala globale. Inoltre, va notato che il piano di Intel per affrontare questa carenza di chip è stimato in 20 miliardi di dollari.

 

Intel è sulla buona strada per sfidare altri giganti dell'industria

Portando avanti il suo piano, Intel potrebbe mettere a segno un grosso colpo contro i suoi concorrenti nel mercato dei semiconduttori. In effetti, i piani del gruppo potrebbero sfidare direttamente le altre due aziende del mondo che sono in grado di produrre i chip più avanzati. Questi sono Samsung Electronics Co Ltd della Corea del Sud e Taiwan Semiconductor Manufacturing Co Ltd.

Entrambe le aziende sono arrivate a dominare il settore della produzione di semiconduttori. In particolare, hanno rivoluzionato il mercato con nuove direzioni. Hanno spostato il centro di gravità in questo settore dagli Stati Uniti all'Asia. L'Asia è ora la sede di più di due terzi della produzione mondiale di chip avanzati.