Il gruppo cinese Tencent sta per acquistare un motore di ricerca

  •   Le 28/07/2020 à 11h59
  •   HARMANT Adeline

Si tratta di una notizia che senza dubbio delizierà gli investitori interessati ai principali titoli cinesi e, più specificamente, al gigante Tencent. Quest'ultimo, infatti, ha appena presentato un'offerta colossale per l'acquisto del secondo motore di ricerca del paese, Sogou. Vi proponiamo, attraverso questo articolo, di scoprire maggiori dettagli su questa notizia.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Il gruppo cinese Tencent sta per acquistare un motore di ricerca
Immagine: Chris Yunker

I dettagli dell'acquisizione pianificata da Tencent :

È così che la mattina del 28 luglio 2020 il gruppo Tencent ha pubblicato questa informazione di prim'ordine. Il colosso cinese del settore web, infatti, ha appena presentato un'importante offerta per 2 miliardi di dollari o 1,8 miliardi di franchi svizzeri, con l'obiettivo di acquisire la società Sogou, che non è altro che il secondo motore di ricerca più grande della Cina. Questa società è anche quotata in borsa negli Stati Uniti.

Ricordate che il gruppo Tencent non è una società qualsiasi, ma un vero e proprio peso massimo sul mercato azionario che da tempo mette in ombra Facebook in termini di capitalizzazione di mercato. Si tratta di un gruppo privato che possiede, tra l'altro, il servizio di messaggistica istantanea WeChat che è diventato un must in Cina e conta oggi più di un miliardo di utenti.

Per quanto riguarda Sogou, è un motore di ricerca ora di proprietà di Sohu. Sohu ha dichiarato in un comunicato stampa diffuso ieri sera di aver ricevuto un'offerta da Tencent per l'acquisto del suo motore di ricerca. Sogou è attualmente il maggiore concorrente diretto di Baidu, che rimane il principale motore di ricerca nel mercato cinese.

Per quanto riguarda la transazione proposta, Tencent ha offerto un prezzo di 9 dollari per azione al fine di acquisire il 60,8% del capitale di questo motore di ricerca che non possiede ancora. Da parte sua, Sohu ha indicato che studierà questa offerta.

 

Un annuncio che è stato ben accolto dai mercati:

A seguito della pubblicazione di questo comunicato stampa e dell'annuncio di questo probabile buyback, le azioni Sogou hanno guadagnato il 48% nella sessione di ieri e sul Nasdaq. Va ricordato che questo titolo è quotato alla borsa americana dal 2017 e oggi ha una capitalizzazione complessiva di quasi 3,3 miliardi di dollari, pari a 2,8 miliardi di euro.

Va anche notato che questo annuncio arriva in un momento in cui le società cinesi quotate negli Stati Uniti sono sotto un maggiore controllo da parte del governo americano a causa delle rivalità commerciali e tecnologiche tra i due paesi. La Cina ha anche incoraggiato queste aziende a favorire i centri finanziari di Shanghai e Hong Kong per la loro raccolta di fondi. Così, durante il mese di giugno, il gigante del trading online JD.com, che è stato quotato negli USA, ha fatto il suo ingresso alla borsa di Hong Kong, raccogliendo 3,5 miliardi di euro in un solo giorno di quotazione.