GM: Ripresa della produzione, risultati migliori del previsto

  •   Le 08/05/2020 à 09h52
  •   DEHOUI Lionel

Il mondo si sta gradualmente deconfinando dopo l'apice delle devastazioni subite a causa della pandemia di Covid-19. Questa è un'ottima notizia per le aziende che torneranno in attività. Ma per ora, alcuni stanno facendo un bilancio delle loro attività nel primo trimestre. Questo è il caso di General Motors (GM), che mercoledì ha riportato un netto calo per i suoi risultati migliori del previsto nel primo trimestre.

Inizia a fare trading su General Motors!
80.5% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

La produzione nordamericana riparte

Inoltre, GM prevede di riavviare una parte significativa della sua produzione nella regione nordamericana già dal 18 maggio. Ricordiamo che il gruppo ha dovuto interrompere la produzione da marzo a causa della pandemia di Covid-19. Questo mercoledì GM ha registrato un aumento del 7% all'apertura di Wall Street. Secondo il direttore finanziario della società, Dhivya Suryadevara, GM registrerà ulteriori perdite nel secondo trimestre.

Nota: Secondo il CFO, il previsto calo del primo trimestre è dovuto principalmente alla chiusura dei suoi siti produttivi nel nord degli Stati Uniti. Infatti, nel primo trimestre, la crisi sanitaria che ha portato alle chiusure ha ridotto i profitti di 1,4 miliardi di dollari. GM ha anche sospeso le sue stime di profitto per il 2020 perché non ha visibilità sugli impatti della crisi.

 

Quota di utile netto

La quota di GM nell'utile netto è di 247 milioni di dollari. Ciò corrisponde ad un totale di 17 centesimi per azione. Rispetto ai 2,12 miliardi di dollari dell'anno scorso, si tratta di un calo di oltre l'88 per cento. Nello stesso periodo dello scorso anno, tuttavia, l'utile netto del gruppo è stato di 1,48 USD per azione. Ma in assenza di elementi eccezionali, la società automobilistica n. 1 negli Stati Uniti ha registrato un utile di 62 centesimi per azione (T1).

Di conseguenza, il gruppo automobilistico statunitense ha indicato che il suo punteggio di profitto è ben al di sopra del consenso. Con il consenso a 30 centesimi, il gruppo l'ha visibilmente raddoppiato.

Per ridurre gli effetti della crisi sanitaria sulle attività produttive del Gruppo, il Gruppo ha dovuto ridurre i costi. Inoltre, come tutte le altre aziende, ha annunciato l'adozione di ulteriori misure.

Informazioni: Le misure adottate da General Motors comprendono la sospensione dei dividendi e il riacquisto di azioni. A Maven, GM ha dovuto chiudere la sua unità di car-sharing. Ha anche effettuato tagli agli stipendi dei dirigenti, ma ha anche tagliato i budget di marketing.

 

GM Liquidità e riavvio approvato UAW

Il gruppo non ha mancato di specificare lo stato della sua tesoreria, che ha 33,4 miliardi di dollari di liquidità alla fine del primo trimestre. General Motors intende utilizzare questa liquidità per finanziare le sue attività nel settore automobilistico. Inoltre, sono in corso trattative per garantire una sicura ripresa delle operazioni nel mese di maggio. Queste trattative sono con l'UAW (Unione dei lavoratori dell'automobile) e sono condotte dalle case automobilistiche.

Si tratta di un gruppo di costruttori composto da Ford, Fiat Chrysler Automobiles NV (FCA) e anche GM. Al termine di queste trattative, l'UAW ha dato la sua approvazione alla proposta di riavvio delle operazioni, che inizierà il 18 maggio. D'altra parte, per rilanciare il settore automobilistico dopo la crisi, i rappresentanti dell'industria hanno recentemente richiesto l'assistenza del governo americano.