Gli azionisti sanzionano la ExxonMobil

  •   Le 27/04/2021 à 08h52
  •   HARMANT Adeline

Questa mattina, una notizia preoccupa gli investitori sul prezzo delle azioni di ExxonMobil. Infatti, gli azionisti del gruppo hanno deciso di sanzionare l'azienda per la sua mancanza di investimenti nelle energie rinnovabili. Torniamo insieme su questa notizia che potrebbe rivelarsi impattante per il gruppo.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500
Gli azionisti sanzionano la ExxonMobil
Immagine: Mike Mozart

Una strategia poco apprezzata dagli azionisti:

È quindi la strategia d'investimento di ExxonMobil che scontenta gli azionisti poiché il gruppo, che è la più importante compagnia petrolifera degli Stati Uniti, non investe abbastanza, secondo loro, nelle energie rinnovabili. Inoltre, il gruppo intende investire tra i 20 e i 25 miliardi di dollari all'anno nell'esplorazione del petrolio.

Così, questa strategia espone il gruppo a un rischio commerciale esistenziale di fronte al cambiamento climatico, come indicato dal fondo Engine N°1 che è azionista del gigante petrolifero e che quindi deplora l'assenza di un piano credibile per proteggere il suo valore in una transizione energetica. Il Financial Times lo ha riportato domenica.

Il gruppo ha risposto spiegando che voleva concentrarsi sulla cattura di CO2 e sull'idrogeno. Ma sta ancora pompando petrolio con 20-25 miliardi di dollari di spesa all'anno tra il 2022 e il 2025 per alimentare la sua crescita, principalmente attraverso nuovi progetti di esplorazione di petrolio e gas.

ExxonMobil si rifiuta così di accettare il calo della domanda di combustibili fossili, spingendo questo fondo a castigarlo in un documento da consegnare agli azionisti.

 

Decisioni prese dal gruppo e giudicate illogiche:

Così, il fondo Engine No. 1 sta attualmente facendo una campagna affinché il gruppo petrolifero si concentri maggiormente sull'energia alternativa. Secondo il documento, le emissioni totali della Exxon, comprese quelle dei prodotti che commercializza, aumenteranno entro il 2025.

Così, è illogico sostenere che la riduzione dell'intensità delle emissioni mette il gruppo su un percorso coerente con gli accordi di Parigi quando, in realtà, continua a perseguire la crescita della produzione e aumenta le emissioni complessive. Ricordiamo, infatti, che l'accordo di Parigi del 2015 chiede di limitare il riscaldamento al di sotto di 1,5° rispetto all'era preindustriale, ma gli impegni presi dai vari paesi non permettono di raggiungere questo obiettivo. Questa settimana, i top leader si sono incontrati su richiesta di Joe Biden in vista della conferenza delle Nazioni Unite.

Secondo il governo degli Stati Uniti, i paesi che rappresentano più della metà dell'economia mondiale si sono impegnati a ridurre le emissioni di gas serra in linea con l'obiettivo.

All'inizio di marzo, ExxonMobil ha pubblicato la sua visione di un futuro a basse emissioni di carbonio, e il motore n. 1 aveva già criticato la mancanza di seri sforzi di diversificazione e la mancanza di una strategia globale per ridurre le emissioni.il motore n. 1 aveva già criticato la mancanza di seri sforzi di diversificazione e la speranza che la cattura del carbonio avrebbe permesso all'azienda di evitare di dover evolvere a lungo termine. Il gigante petrolifero statunitense ha perso 22 miliardi di dollari nel 2020 a causa del crollo dei prezzi del petrolio e annuncerà i suoi risultati del primo trimestre venerdì.