Ulteriore diffusione del virus

Nelle ultime settimane il tasso è passato dallo 0,7% all'1,0%. Questo significa semplicemente che un individuo confermato sta diffondendo il virus e infettando una persona media. Mentre questo tasso deve essere inferiore a 1,0 per controllare il rischio di spread. L'Istituto Robert Koch esorta il pubblico a limitare i contatti e a rimanere a casa il più possibile per salvaguardare i guadagni ottenuti.

 

Situazione economica nel 2019

Questa crisi sanitaria da coronavirus sta aggravando la situazione economica in Germania, già indebolita dalla crisi della zona monetaria dell'euro. Nel 2019 la Germania ha registrato una crescita del Prodotto Interno Lordo (PIL) solo dello 0,6%, mentre nel 2018 era dell'1,5%. Questa situazione è giustificata dal calo globale della produzione di beni strumentali e dall'uscita dell'Inghilterra dalla zona euro. A ciò si aggiunge la ristrutturazione dell'industria automobilistica.

 

Previsioni economiche per il 2020

Questo martedì, secondo le previsioni dell'Ifo, l'istituto tedesco specializzato nella ricerca economica, il paese dovrebbe aspettarsi un calo del PIL nel corso di quest'anno 2020. Il calo del PIL è stimato al 6,6%. Essa afferma inoltre che l'attività economica tornerà alla sua fase migliore dopo il 2021. L'economia tedesca è entrata in recessione dell'1,9% nel primo trimestre del 2020. Il calo del PIL previsto dalla Germania per il secondo trimestre dell'anno potrebbe raggiungere il 12,2%.

 

La Germania dopo la crisi di Covid-19

L'economia tedesca non tornerà alla normalità così presto dopo il deconfinamento. Una situazione piuttosto imbarazzante per gli operatori economici di tutti i settori di attività. Una crescita dell'8,5% è prevista solo per il 2021. 30 anni fa, la Germania riunificata ha vissuto una tale situazione a causa del deterioramento delle attività economiche. Il calo più grave si è verificato quest'anno in aprile.

 

Un graduale deconfinamento

In Germania è consentito un allentamento delle misure restrittive come il contenimento. E' consentita l'apertura di attività commerciali con una superficie di 800 metri quadrati. Questo sollievo riguarda anche il settore automobilistico tedesco e le attività dei concessionari di biciclette. I retail player chiedono il favore dello Stato per iniziare la riapertura il 4 maggio. Giovedì si terrà un'ulteriore discussione per valutare le misure da adottare per la revoca delle misure restrittive.

 

Altre informazioni

Secondo una stima del Fondo monetario internazionale, quest'anno la Germania dovrebbe avere un'eccedenza di bilancio dell'1% e dello 0,7% per il prossimo anno. Mentre la Commissione Europea prevedeva lo 0,6% nel 2020 e lo 0,2% per il prossimo anno.