La fusione tra PSA e Fiat Chrysler è stata minacciata

  •   Le 25/03/2020 à 13h31
  •   HARMANT Adeline

A causa dell'impatto molto significativo dell'epidemia di coronavirus sul settore automobilistico, la fusione tra PSA e Fiat Chrysler sembra essere in pericolo. Vi invitiamo a saperne di più su queste importanti informazioni e sulle loro conseguenze.

Inizia a fare trading su PSA
80.5% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

La fusione tra PSA e Fiat Chrysler avverrà?

È quindi l'attuale pandemia che sta avendo un forte impatto sull'economia mondiale e più in particolare sul settore automobilistico a mettere in discussione la prevista fusione tra i gruppi PSA e Fiat Chrysler.

I dubbi si sono infatti impadroniti del mercato per quanto riguarda l'annunciato matrimonio di questi due produttori europei in un momento in cui la crisi sanitaria sta indebolendo sempre più le aziende e mettendo così a repentaglio l'equilibrio di questa operazione.

La fusione tra le due società è stata annunciata nell'ottobre 2019 e doveva essere finalizzata all'inizio del prossimo anno per creare il quarto maggiore player globale nel settore automobilistico, combinando i marchi Peugeot, Citröen, Jeep, Alfa Romeo e Maserati.

 

La produzione si è interrotta presso entrambi i produttori :

Nonostante le misure adottate dai governi e dalle banche centrali siano in corso di attuazione e si stiano moltiplicando per salvare l'economia e in particolare alcuni settori, tra cui quello automobilistico, la pandemia di coronavirus continua a scatenare il caos e sta causando un calo vertiginoso dei mercati finanziari. L'economia mondiale sta quindi sprofondando nella recessione e molti siti produttivi sono stati chiusi in Europa, compresi i siti PSA e Fiat Chrysler. Sono quindi i termini finanziari di questa fusione che sono attualmente messi in discussione.

Le due società hanno bisogno di questa unione in vista dei grandi investimenti da effettuare nel settore elettrico, ma questa fusione richiederà senza dubbio una revisione dei termini finanziari annunciati all'inizio. Sarà infatti necessario rivalutare le ipotesi sul valore di queste società e le proiezioni dei ricavi e delle vendite che sono state fatte durante le discussioni iniziali. Di conseguenza, le due società non hanno più la stessa certezza che avevano meno di un mese fa per quanto riguarda le vendite, i ricavi e le quote di mercato per il 2020.

 

Una crisi storica nel settore automobilistico :

L'ACEA, l'Associazione dei costruttori europei di automobili, ha sostenuto che 14 milioni di posti di lavoro sono a rischio in Europa e ha chiesto un sostegno finanziario per il settore, che sta attraversando la peggiore crisi di sempre.

Sarebbe quindi improbabile che i gruppi PSA e Fiat Chrysler chiedano aiuti allo Stato e quindi ai contribuenti e restituiscano allo stesso tempo il denaro ai loro azionisti.

Secondo le varie fonti interrogate in merito, solo il portavoce del PSA ha indicato che il calendario della fusione è rimasto per il momento invariato.