Faurecia: solida performance nel primo semestre dell'anno fiscale 2021

  •   Le 03/08/2021 à 09h24
  •   DEHOUI Lionel

Diversi eventi hanno segnato le novità del gruppo Faurecia durante i primi sei mesi dell'anno finanziario 2021. Tra i temi che hanno attirato maggiormente l'attenzione ci sono le varie nuove soluzioni high-tech sviluppate dal Gruppo. Queste sono progettate per garantire una mobilità neutrale dal punto di vista delle emissioni di CO2. Ma prima di presentarli allo IAA Mobility 2021, Faurecia fa un bilancio della sua attività semestrale.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Faurecia: solida performance nel primo semestre dell'anno fiscale 2021
Immagine: ©Jonathan Weiss/123RF.COM

Attività operative di Faurecia nel 1° semestre 2021

Le vendite totali di Faurecia nella prima metà del 2021 hanno generato circa 7,8 miliardi di euro. A tassi di cambio e perimetro costanti, mostrano una crescita organica del +31,1% rispetto al primo semestre 2020 (6,1 milioni di euro). Questo rappresenta una sovraperformance delle vendite di 760 punti base. Era di 170 punti base un anno fa.

Il business in questi sei mesi ha beneficiato di una forte leva operativa e della generazione di cassa. Infatti, l'EBITDA è aumentato del 14,2% rispetto al primo semestre del 2019 (+8,4% nel 2020). Il flusso di cassa netto è stato di 290 milioni di euro rispetto a 1,026 miliardi di euro nell'H1 2020. Tuttavia, rimane al di sopra del livello pre-crisi sanitaria.

Di conseguenza, il margine operativo era del 6,6% alla fine di giugno 2021.

 

Il portafoglio ordini e la posizione di cassa di Faurecia nel 1° semestre 2021

La performance di Faurecia nella prima metà del 2021 è stata sostenuta da una forte acquisizione di ordini. 12 miliardi per l'intero semestre. Questo livello di raccolta ordini mette Faurecia sulla buona strada per raggiungere il suo obiettivo di raccolta ordini ('26 miliardi) per l'anno 2021.

La sua posizione di cassa ha beneficiato di una significativa riduzione del debito durante il primo semestre. Il suo rapporto debito netto/EBITDA era di 1,5x alla fine di giugno 2021.

 

Le prospettive di Faurecia alla fine del 2021

La solida performance registrata durante la prima metà dell'anno ha permesso a Faurecia di rivedere la sua guidance per il 2021. 16,5 miliardi dalle vendite alla fine del primo semestre. Conferma anche una forte sovraperformance organica delle sue vendite annuali che supera i 600 punti base.

Conferma anche la sua previsione per il suo margine operativo di circa il 7% delle vendite per l'anno. Questa aspettativa è vicina al margine registrato per l'intero anno 2019, cioè prima della pandemia. 500 milioni per il 2021 con un rapporto debito netto/EBITDA inferiore a 1,5x a fine dicembre 2021.

 

Ambiente discutibile del mercato automobilistico

Il gruppo Faurecia basa le sue previsioni sull'ipotesi che il settore automobilistico globale produca 39 milioni di euro nella seconda metà dell'anno. L'azienda spera che non ci saranno ulteriori blocchi su larga scala che potrebbero interrompere le vendite o la produzione dei concessionari.

È chiaro che la produzione è scesa drasticamente nel secondo trimestre del 2021, ma ci si aspetta un rimbalzo nei prossimi mesi. Inoltre, il mercato automobilistico continua ad affrontare una carenza di semiconduttori . Questa situazione avrà un impatto sull'attività del settore fino alla fine della prima metà del 2021.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com