Europa: le borse europee riprendono terreno dopo il calo del PIL tedesco

  •   Le 18/05/2020 à 10h37
  •   DEHOUI Lionel

Le fluttuazioni del mercato azionario globale sono diventate molto indecisive da quando questa pandemia di coronavirus ha congelato la maggior parte delle attività economiche. Tuttavia, con l'annuncio delle misure di deconfinamento, alcuni istituti finanziari e settori economici stanno gradualmente riprendendo vita. Ciò vale in particolare per le borse europee, che hanno registrato un leggero aumento di valore. Ciò è avvenuto senza la Germania, poiché il suo prodotto interno lordo è purtroppo diminuito

Trattate sul Euro Stoxx 50 da subito!
80.5% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Il calo del PIL tedesco: una situazione prevedibile

Colpito anche da Covid-19, il paese di Angela Merkel dovrebbe, come altri stati del mondo, subire una riduzione del suo PIL. Un'opinione chiaramente condivisa dagli esperti di economia che, tuttavia, non immaginavano che anche questa caduta sarebbe stata meno significativa.

Per quest'ultimo, dovrebbe essere ben al di sopra del 2,2% annunciato. Va sottolineato, tuttavia, che è così leggera, perché la Germania è stata in grado di adottare misure drastiche molto presto per combattere questa pandemia globale.

Tuttavia, questo è stato molto tardivo in Francia e in Italia e avrà causato un calo molto maggiore nei loro rispettivi PIL. Anche se gli effetti del calo del suo PIL si faranno sicuramente sentire, la Germania rispetto ad altri paesi europei sta quindi andando piuttosto bene.

 

L'affascinante rinascita delle borse europee senza la Germania

Alla luce della situazione attuale, si sarebbe portati a credere che le borse europee rimarranno all'oscuro per un periodo di tempo molto lungo. Non è così, perché, contro ogni aspettativa, hanno registrato ancora una volta un leggero aumento.

Infatti, mentre Londra ha annunciato il suo +1,5% e Francoforte ha registrato un +1,9%, la borsa di Parigi ha registrato un +1,1%. Riprese affascinanti che per alcuni specialisti sono state facilitate dalle varie misure di contenimento adottate da diversi paesi della zona euro.

La Germania, l'unico paese escluso da questa dinamica, vuole rimanere cauta di fronte a questa pandemia. Una posizione che potrebbe avere un impatto sulla ripresa delle sue attività. Gli esperti ritengono addirittura che, se non si fa nulla, il paese del Cancelliere tedesco potrebbe vedere il suo PIL ridursi ulteriormente nel secondo trimestre. Secondo le previsioni, potrebbe diminuire anche del 10%.

 

La ripresa dei mercati azionari europei sta dando l'allarme in America

A seguito di questa notizia, gli operatori americani hanno deciso di essere ancora più vigili. Promettono di dare un'occhiata alle vendite al dettaglio e al tasso di produzione industriale di aprile.

Inoltre, promettono anche di analizzare attentamente l'Empire State Index della Fed di New York. Operazioni che consentiranno loro di prendere decisioni importanti per far fronte a questa impennata europea.

Infine, proprio come il calo del PIL tedesco, anche molte aziende di questa parte del mondo sono alla ricerca. Seguendo l'esempio di Richemont e Solvay, che sono diminuiti rispettivamente dell'1% a Zurigo e del 3% a Bruxelles, sono sempre più preoccupati. Ciò invita quindi il governo tedesco e tutti gli attori economici del paese a lavorare per cambiare questa situazione di crisi.